Connect with us

Reati da spiaggia: sequestri e multe

Lido colonizza area demaniale e ambulanti con merce contraffatta: sanzioni e sequestri

Pubblicato

il

Forza dell’ordine in azione sul litorale salentino.

Nelle scorse ore i carabinieri hanno sorpreso il proprietario di un lido di Torre Lapillo che aveva sistemato, fuori dall’area autorizzata, 28 ombrelloni e 54 lettini.

L’uomo, un 47enne di Copertino, utilizzava così illecitamente ben 200mq di spiaggia pubblica. Gli uomini dell’Arma hanno sgomberato l’area, sequestrato le attrezzature e segnalato il proprietario.

Sempre a Porto Cesareo, i militari hanno pizzicato 9 venditori ambulanti in possesso di merce contraffatta, perlopiù borse da donna e portafogli. Nei loro confronti sono stati elevati verbali per un totale di circa 35mila euro.

Stessi reati compiuti da un altro individuo sulla spiaggia di Pescoluse. L’uomo, in questo caso, era in possesso di braccialetti, borse, zaini, cappellini e altro materiale contraffatto per un valore di circa 650 euro.

Andrano

Con l’auto contro il muro: 30enne in ospedale

Tremendo impatto nei pressi del cimitero di Andrano per ragazzo solo alla guida della sua vettura

Pubblicato

il

Era da solo alla guida della sua Punto, probabilmente di ritorno a casa, quando ne ha perso il controllo ed è finito contro il muro.

Questa notte, attorno alle 3, un ragazzo di 30 anni, di Andrano, si è schiantato contro una villetta, nei pressi del cimitero del suo paese.

La violenza dell’impatto ha accartocciato le lamiere della vettura, andata completamente distrutta, ed ha finito per imprigionare il giovane nell’abitacolo.

I vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase sono intervenuti per estrarlo da quel che resta della Punto e consegnarlo al 118. Immediata la corsa in ospedale, dove il ragazzo si trova tuttora in gravi condizioni.

Da chiarire le cause dell’incidente. Non è esclusa l’ipotesi colpo di sonno.

Continua a Leggere

Porsche richiama 3 modelli

Allarme sicurezza per dadi che collegano albero di trasmissione al mozzo della ruota

Pubblicato

il

Porsche sta richiamando esemplari di Spyder, Cayman e 911 per colpa di un difetto di assemblaggio dei dadi che collegano l’albero di trasmissione al mozzo della ruota. L’avviso è inserito nel bollettino del 16 agosto del Rapex – Rapid Alert System for non-food dangerous products – il sistema di segnalazioni istituito dalla Commissione Europea. Il richiamo che sta per essere attuato da Porsche riguarda le auto costruite tra il 21 gennaio 2019 e il 25 marzo 2019 e, come si legge alla segnalazione ” n° 2 A12 / 1240/19 “, “I dadi che collegano l’albero di trasmissione al mozzo della ruota potrebbero non essere stati serrati alla coppia richiesta.Di conseguenza, l’albero motore e il mozzo della ruota potrebbero allentarsi e le ruote potrebbero essere bloccate”. E il bollettino Rapex conclude sinteticamente ”non si possono escludere condizioni di guida non sicure”. La prestigiosa casa tedesca, che ha individuato tutte le unità che hanno questi problemi, ha raccomandato ai proprietari di rivolgersi al più presto presso le officine specializzate. Porsche non ha indicato il numero di serie di queste unità, né anche quanti modelli sono stati identificati in Italia. Per il presidente Giovanni D’Agata dello “Sportello dei Diritti”, anche se Porsche non ha sino ad oggi registrato incidenti a causa di questo problema, il rischio è latente. Pertanto i consumatori e i proprietari di veicoli a motore interessati devono quindi prestare la massima attenzione e rivolgersi alle autofficine autorizzate o ai concessionari della Porsche nel caso in cui la propria autovettura corrisponda ai modelli in questione. Il relativo intervento non dovrebbe durare più di 60 minuti ed è a totale carico della casa automobilistica. Gli uomini della rinomata casa automobilistica tedesca dovranno apportare i dovuti correttivi e risolvere un problema non certo grave, ma destinato comunque a suscitare non poca preoccupazione. Infatti la difettosità segnalata è potenzialmente ancora più rischiosa se si pensa che i modelli Spyder, Cayman e 911 dispongono di un’accelerazione da 0 a 100 km/h si può realizzare in 2,6 secondi e che la velocità massima è di 345 km/h.

Continua a Leggere

Cronaca

Marittima, ambulanza in fiamme

Rogo nella notte: brucia mezzo di azienda privata

Pubblicato

il

Incendio nella notte a Marittima di Diso in pieno centro abitato.

Attorno alle 4 del mattino, le fiamme hanno avvolto una ambulanza. Il mezzo, di proprietà di una azienda privata, era parcheggiato in strada.

I vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase, intervenuti pochi minuti prima per un grave incidente a pochi chilometri, ad Andrano, hanno raggiunto il posto e domato le fiamme.

Ancora ignote le cause dell’incendio.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus