Sbarcati migranti a Tricase e Santa Cesarea Terme

Nella scorsa notte i componenti dell’equipaggio di una unità navale della Guardia di Finanza, nel corso di un’ordinaria attività di servizio, notavano la presenza di un motoscafo, incagliato in località Luvara di Santa Cesarea Terme con i fanali di via accesi.

La ricognizione del motoscafo, della lunghezza di 6 metri circa, con motore fuoribordo di 80 CV, consentiva di rilevare la presenza a bordo di alcuni indumenti e di una bottiglia con etichetta greca che facevano supporre un avvenuto sbarco di migranti.

Alle prime luci dell’alba di oggi, nella stessa località, le pattuglie della Guardia di Finanza hanno rintracciato 14 migranti, che questa mattina sono stati condotti presso il Centro di Temporanea Assistenza “Don Tonino Bello” di Otranto per essere rifocillati e per le rituali procedure di identificazione.

Sempre in mattinata,  in località Marina di Serra, nel Comune di Tricase, pattuglie della Guardia di Finanza e dei Carabinieri hanno rintracciato, complessivamente 33 migranti,  tra cui 2 minori e 5 donne, verosimilmente sbarcati da un altro motoscafo che ha ripreso velocemente il largo.


Commenti

commenti