Scoppia bara. Cimitero impraticabile

In una cappella del cimitero comunale lo scoppio di una bara ha provocato la fuoriuscita di un liquido che a dire dei testimoni “emana un odore vomitevole” che andrebbe oltre le mura del cimitero stesso. Così stomachevole che i familiari dei defunti sepolti nella cappella del cimitero di Lecce, hanno allertato gli addetti chiedendo di porre rimedio ripulire il liquido e risistemare la bara scoppiata, nella speranza che tutto torni alla normalità.

“Urge”, scrive Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti” in una nota, “un sollecito intervento. Il Comune, o il suo delegato ai servizi cimiteriali, si attivi sin da subito per risolvere il problema. Visitare i propri cari è un diritto che va garantito e tutelato”.

Tags:


Commenti

commenti