Connect with us

News & Salento

SIFF: cinema o… circo mobile?

Pubblicato

il

La telenovela è finalmente terminata. Il Salento International Film Festival, che ha rischiato di stancare prima ancora che cominciasse, resta a Tricase…dopo essere stato trasferito, ma solo per qualche ora, a Casarano. Il dubbio era durato settimane: ma dove caspita lo si fa questo benedetto Festival del Cinema, dal 4 al 13 settembre? E’ stato onestamente difficile capirci qualcosa: ai comunicati ufficiali, piuttosto risentiti, di Gigi Campanile, direttore artistico del SIFF, che imputava all’Amministrazione tricasina “di non credere nell’evento sufficientemente da investire nella sua crescita” e quindi di prendere in considerazione “proposte di altri Comuni del Salento che intendano ospitare il SIFF ed abbiano intenzione di farlo crescere a beneficio della propria comunità”, replicava con altrettanta fermezza l’assessore alla Cultura, Nunzio Dell’Abate, ricordando a Campanile che “l’impegno economico da lui richiesto non rientrava nel budget a nostra disposizione” e che, come fatto l’anno scorso, il Comune poteva offrire solo le attrezzature di sua proprietà ed un contributo di 2500 euro.

Ma il top lo si è toccato nella giornata del 4 agosto, quando all’ennesimo comunicato di Campanile, che annunciava la scelta definitiva di Casarano, con tanto di nome e cognome dell’organizzatore e perfino decantando le magnifiche piazze del centro storico casaranese come nuove location della sesta edizione del SIFF, si accodava il durissimo intervento di Carmine Zocco, consigliere comunale di minoranza del PD, ai danni dell’Amministrazione, rea “di aver inflitto, con la perdita del SIFF, un altro duro colpo alla città di Tricase”.

Tutto deciso? Nemmeno per sogno! All’ora di pranzo (e quando in redazione non avevamo neppure fatto in tempo a… finire di leggere la forte presa di posizione di Zocco), Campanile e Dell’Abate arrivavano, pensate un po’, ad una clamorosa “schiarita” su tutto il fronte (Dell’Abate ha assicurato a Campanile che il Comune si farà anche carico dell’ospitalità degli ospiti del Festival): miracolosamente, e per un tozzo di pane, il SIFF “rientrava” a Tricase!

Non solo: qualche ora dopo, il sindaco di Casarano Ivan De Masi prima telefonava e poi scriveva anche una mail a Dell’Abate, rassicurandolo sul fatto che la notizia della mattinata, ossia lo spostamento del SIFF a Casarano, fosse destituita di ogni fondamento, avendo lui stesso declinato la proposta fattagli da uno degli organizzatori e ritenendo che il Festival di Tricase abbia una tradizione meritata, augurando pertanto all’Amministrazione tricasina le migliori fortune in vista della sesta edizione. Come dire che a Casarano, al contrario di quanto “minacciato” per giorni da Campanile, il SIFF non ci sarebbe mai andato. Considerazione finale al di là del circo messo su dai vari protagonisti della vicenda: passata l’edizione di settembre, quale futuro attende il Festival sotto questi chiari di luna?

Federico Scarascia

News & Salento

Malore in riva al mare: paura per turista

Sirene spiegate a Porto Miggiano: necessario un doppio intervento, di 115 e 118, per salvare un bagnante

Pubblicato

il

Pomeriggio movimentato in riva al mare a Santa Cesarea Terme.

Nella gettonata località di Porto Miggiano un turista è stato colto da un malore nelle acque in prossimità dell’imboccatura del porticciolo.

Attorno alle 17e30 i presenti hanno immediatamente richiesto l’intervento di una ambulanza, accorsa sul posto col sostegno del 115. Per recuperare il malcapitato è stato infatti necessario l’intervento dei vigili del fuoco, giunti dal Distaccamento di Tricase. Questi, hanno poi consegnato l’uomo ai sanitari del 118 che hanno ultimato le procedure di soccorso e scongiurato il peggio.

Fortunatamente il pronto intervento dei soccorritori ha riportato in breve la situazione alla normalità.

Continua a Leggere

News & Salento

Estorce denaro alla madre e morde carabiniere

Dopo aver aggredito la mamma 63enne, un 27enne di Corsano si oppone ad un carabiniere azzannandolo: arrestato

Pubblicato

il

Si avventa contro la madre prima e contro un carabiniere poi: finisce in manette un 27enne di Corsano, Giacomo Augusto Spinola.

Il ragazzo aveva aggredito più volte la madre 63enne, rea di non avergli consegnato del denaro contante. Più volte il giovane aveva provato (ed era spesso anche riuscito) a spillarle dei soldi, finendo in più occasioni per aggredirla fisicamente e costringendo la donna a rivolgersi al pronto soccorso.

La triste vicenda si è conclusa con un tutt’altro che tranquillo intervento dei carabinieri. Alla vista degli uomini dell’Arma infatti Spinola non si è contenuto, balzando anzi addosso ad un militare e mordendolo ad un avambraccio.

Per il carabiniere nessuna conseguenza grave, se non la necessità di qualche medicazione. Per il 27enne invece è scattato l’arresto in flagranza di reato.

Continua a Leggere

Galatina

Monumento all’aviatore, firmata la convenzione

“Finalmente si realizza un sogno”, dichiara il Colonnello Alberto Surace

Pubblicato

il

Il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva e il Comandante del 61º Stormo dell’Aeronautica Militare, Colonnello Alberto Surace, hanno firmato ieri a Palazzo Adorno a Lecce la convenzione che consentirà la realizzazione di un Monumento all’Aviatore all’interno della rotatoria ubicata lungo la strada provinciale 362 Lecce-Galatina, all’intersezione con il Viale dell’Aeronautica, nonché la cura e la manutenzione delle aiuole isole spartitraffico e centrale presenti in quella sede.

Finalmente si realizza un sogno”, dichiara il Colonnello Alberto Surace. “La base aerea di Galatina, e parlo anche a nome di chi mi ha preceduto, ha accolto l’iniziativa della Provincia con grande entusiasmo e soddisfazione, vorrei dire anche con un pizzico di orgoglio: ogni volta infatti che un simbolo dell’Aeronautica Militare trova collocazione tra la gente è per tutti noi un’occasione per dare risalto alla presenza della base aerea sul territorio salentino e consolidare i già eccellenti rapporti con i cittadini e le istituzioni locali”.

Il presidente Stefano Minerva sottolinea: “Con questo atto la Provincia di Lecce esprime tutta la sua gratitudine nei confronti dell’Aeronautica Militare per il lavoro quotidiano che svolge. Il Monumento all’Aviatore sarà proprio questo: il simbolo del legame fra i cittadini del Salento e uno dei centri di addestramento e di eccellenza più importanti  del mondo”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus