Connect with us

Cronaca

Tricase, Carabinieri in azione

Nel corso del servizio sono stati controllati oltre centonovanta tra ciclomotori, motocicli, autovetture e camion

Pubblicato

il

I Carabinieri di Tricase hanno effettuato un servizio coordinato a largo raggio che si è svolto nel territorio dei diciotto ricompresi nell’area del Comando Compagnia. Nel corso del servizio sono stati controllati oltre centonovanta tra ciclomotori, motocicli, autovetture e camion per un totale di duecentoventisette persone identificate. Settanta le contravvenzioni al codice della strada contestate ai conducenti più indisciplinati la maggior parte delle quali continuano ad essere quelle per il mancato uso delle cinture di sicurezza, l’utilizzo dei cellulari senza auricolare ovvero sistemi vivavoce nonché, purtroppo, la guida in stato di ebbrezza. Ben nove, infatti, sono stati i conducenti trovati positivi al test dell’etilometro. Per quattro di loro, A.C., 31enne di Presicce, M.M., 20enne di Alessano, M.R., 22enne di Monza e V.G., 38enne di Lecce, è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica poiché si erano messi alla guida degli autoveicoli con un tasso alcolimetrico che eccedeva i 0,8 gr/l mentre i rimanenti cinque, M.L., 30enne di Presicce, G.C., 23enne di Tricase, S.B., 35enne di Alessano, F.C., 23enne di Salve e F.B., 32enne di Lucca, sono stati segnalati all’Autorità Amministrativa competente poiché il loro tasso alcolimetrico, pur non superando la soglia di 0,8 gr/l era maggiore del minimo fissato dal codice della strada in 0,5 gr/l. Tutti, comunque, al termine del controllo hanno dovuto consegnare al patente ai Carabinieri che li hanno controllati. Alto anche il numero delle persone segnalate, sempre all’Autorità Amministrativa, poiché trovate in possesso, a scopo non terapeutico, di sostanze stupefacenti, nello specifico marijuana. C.Z., 43enne, M.M., 31enne, S.S., 21enne ed un diciassettenne, tutti di Miggiano, D.C.B., 26enne, R.C., 22enne e G.M., 21enne di Tricase, D.C., 27enne, V.B., 23enne e L.P., 22enne di Tiggiano nonché P.R.P., 26enne piacentino, sono stati trovati, al termine di perquisizioni personali, in possesso, in totale, di 25 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana che è stata sottoposta a sequestro assieme a circa duecento semi della stessa sostanza. A Salve, nel corso dello stesso servizio, i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato per falso materiale ed uso di atto falso, L.L., 40enne di Castrignano del Capo. All’atto del controllo, i militari hanno confrontato il contrassegno assicurativo, con il contratto di assicurazione e sono stati insospettiti da una lievissima differenza fra il nome della compagnia assicurativa riportato sul primo, ovvero “UGF Assicurazioni Divisione Unipol” e quello stampato sul secondo, cioè “Unipol UGF Assicurazioni”. Il controllo incrociato effettuato con la banca dati S.D.I. ed il database dell’ANIA ha permesso di appurare che l’autovettura condotta dall’uomo era sprovvista di alcun tipo di copertura RCA e che la Unipol, totalmente estranea ai fatti, non aveva mai emesso una polizza con il numero corrispondente a quello riportato nella documentazione esibita da L.L.. L’uomo è stato quindi denunciato in stato di libertà e la macchina gli è stata sequestrata. Le indagini proseguono per verificare se si tratti di un caso sporadico oppure ci si trovi davanti ad un meccanismo di falsificazioni collaudato e diffuso. I controlli dei militari della Compagnia Carabinieri di Tricase continueranno anche nei prossimi giorni perché alta è l’attenzione sulle problematiche del territorio con particolare riguardo alle violazioni del codice della strada più pericolose per la sicurezza di tutti gli utenti.

Continua a Leggere

Cronaca

Torre San Giovanni: lungomare devastato

Pubblicato

il

Anche a Torre San Giovanni come in molte altre marine del Salento si contano i danni dopo l’ondata di maltempo di ieri.

Onde alte fino ad otto metri hanno buttato giù il muretto di delimitazione e semidistrutto il lungomare della Marina di Ugento.

Un po’ tutti sono al lavoro per riportare la bella marina alla normalità.

(foto in alto e in galleria di Antonio Vantagiato)

 

 

Continua a Leggere

Castrignano del Capo

Leuca, il giorno dopo

Un video mostra la forza distruttrice del vento e del mare ieri ha sferzato l’intero Salento

Pubblicato

il

The day after, il giorno dopo.

Ecco cosa resta a Santa Maria di Leuca dopo lo straordinario martedì di maltempo che ha sferzato il Salento con nubifragi, raffiche di vento oltre i 100 km/h e mareggiate.

L’unica (grande) consolazione è che non si sono registrati danni a persone.

Per quanto riguarda le cose, è ancora presto per fare la conta dei danni ma le immagini del video sotto lasciano poco spazio alle illusioni.

Danneggiate molte barche nel porto tra queste anche la Kiss, veliero in dotazione al Nautico dell’IISS Don Tonino Bello di Tricase. Per fortuna i danni all’imbarcazione del Nautico sono stati leggeri.

Ben più gravi invece quelli alle imbarcazioni sequestrate, ormeggiate al transito e che il mare stanotte ha sbattuto sulle banchine interne del porto turistico.

Continua a Leggere

Cronaca

Maltempo: attivato il Centro di Coordinamento Soccorsi presso la Prefettura

Resterà aperto per tutta la durata dell’allerta fino alle 20 di questa sera. Permane l’invito alla massima prudenza sulle strade ed evitare spostamenti non necessari

Pubblicato

il

A seguito delle procedure di allerta diramate dalla Regione Puglia e dal Dipartimento di Protezione civile con allerta arancione a partire dalle 20 di ieri e per le successive 24 ore, il sistema provinciale di protezione civile è stato attivato da tutti gli enti competenti al fine di mitigare le conseguenze del rischio metereologico, idrogeologico ed idraulico.

In sede Comitato di Coordinamento convocato in Prefettura, si è preso atto che non si sono verificati danni alle persone; ciò nonostante le precipitazioni diffuse e soprattutto i venti di burrasca sud orientali hanno avuto un rilevante impatto sul territorio.

Nel corso della riunione alla quale hanno partecipato i rappresentanti delle forze di polizia ed i soggetti gestori la rete viaria ferroviaria e dei servizi, il coordinamento provinciale del volontariato di Protezione civile e gli altri enti preposti, sono stati segnalati numerosi ingombri stradali causati da alberi, segnaletica, ed altri oggetti divelti e caduti sulla carreggiata, per i quali sono stati attivati gli interventi di messa in sicurezza e rimozione.

Sono state definite le priorità di intervento tra le numerosissime richieste e promosse ulteriori collaborazioni in sede locale.

Le sale operative delle forze di polizia di vigili del fuoco hanno provveduto tempestivamente negli allertamenti delle strutture preposte, in piena sinergia con i C.O.C. (Centro Operativo Comunale a supporto del Sindaco, autorità di protezione civile, per la direzione ed il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione in caso di calamità) convocati dei sindaci, monitorando altresì le segnalazioni sulle reti ferroviarie e stradali.

In relazione al perdurare dell’allerta fino alle ore 200 di questa sera, fatte salve successive comunicazioni, resteranno aperti il Centro di Coordinamento Soccorsi provinciale e centri comunali coordinati dei sindaci. Permane l’invito alla massima prudenza sulle strade ed evitare spostamenti non necessari.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus