Un Trofeo Ciolo strepitoso

Si è conclusa ieri la kermesse sportiva nel Comune di Gagliano del Capo. Il risultato, a detta delle autorità e dei tecnici, è stato strepitoso. Prima un mondiale di corsa in montagna e a seguire la 6ª edizione del Trofeo Ciolo. Con quest’ultimo, che ha visto quasi 400 atleti provenienti da tutta la regione per prendere parte ad uno dei più attesi appuntamenti che ogni anno l’Asd Capo di Leuca capitanata da Luca Scarcia organizza, si è concluso il weekend del mountain running. Sabato scorso ha preso il via la Youth Cup 2017, realizzata in collaborazione con la Regione Puglia e Puglia Promozione, valevole per il titolo mondiale di corsa in montagna under 18 che ha stravolto ogni previsione confermando la presenza di ben 16 nazioni mentre domenica 25 giugno è stata la volta del consueto Trofeo Ciolo, presentati da Federica Costantini e Antonio Tau.
Munzel Wolfgang, delegato tecnico della Federazione Mondiale sintetizza con chiarezza l’essenza di questo mondiale: “E’ stata la migliore edizione di sempre tra le 12 finora organizzate: il percorso era perfetto, di un grado alto di difficoltà e con caratteristiche tecniche che hanno soddisfatto i requisiti richiesti dalla WMRA per
gare internazionali. Salite impegnative su terreno arduo, discese veloci con cambi direzione molto tecnici e allunghi di asfalto hanno rivelato un tracciato da mondiale. L’organizzazione impeccabile della gara, l’accoglienza degli atleti, le attività ricreative in programma che hanno favorito l’interazione e la socializzazione fra i vari team e il contesto paesaggistico di estrema bellezza come quello del Salento hanno fatto la differenza per un’esperienza più unica che rara quale quella di correre sul mare”.

Molti dei tecnici, alcuni membri del comitato della WMRA e i giovani atleti stanno già programmando le loro prossime vacanze in Salento. Grande sorpresa hanno suscitato le cerimonie di apertura e di chiusura della manifestazione: la prima, a suon di Pizzica, ha visto sfilare tutte le nazioni lungo il centro storico di Gagliano del Capo fino al grazioso anfiteatro “vista mare”; le premiazioni, invece, si sono tenute nella splendida cascata Monumentale di Santa Maria di Leuca, aperta per l’occasione e annoverata nei giorni scorsi tra le 15 cascate più belle d’Italia.
Il presidente della WMRA Bruno Gozzellino, trattenutosi appositamente nel Salento per presiedere al 6º Trofeo Ciolo ha dichiarato “Avevo già intravisto le potenzialità dell’Asd Capo di Leuca e del territorio salentino quando è avvenuta l’assegnazione del mondiale under 18 ma ora ne ho definitivamente la prova: il test per il Mondiale Master 2019 è ampiamente superato, ora non resta che attenderne l’esito”.

Ecco i podi della sesta edizione del Trofeo Ciolo:
ASSOLUTI UOMINI: 1 Marchetti Dario – 1h02:52, 2 Pellico Andrea – 1h08:39, 3 Tundo Gianluca – 1h08:51
ASSOLUTI DONNE: 1 Camassa Alessandra – 44:59, 2 Orlando Anna – 49:39, 3 Ricciardi Maria Beatrice 57:30
UOMINI: JM Marchetti Dario – 1h02:52, SM Tundo Gianluca – 1h08:51, SM35 Roberto Pietro – 1h25:27, SM40
Chiriatti Giovanni – 1h17:24, SM45 Schirinzi Luciano – 1h18:46, SM50 Marsali Redouane – 1h24:50, SM55
De Mori Claudio – 1h33:01, PM Schirinzi Attilio Donato – 2h03:41.
UOMINI SM60 e oltre: sm 60 Minsgallo Salvatore 32:08, sm 65 Guido Cosimo – 36:04, sm 70 Stanga Roberto – 39:13
DONNE: SF Maiolino Valentina – 1h06:58, SF35 Mongelli Lidia – 57:52, SF40 Stano Mimma – 1h09:44, SF45
Caputo Giovanna – 1h13:36, SF 50 Bizzarra Angela – 1h20:24, SF 55 Gargiulo Maria – 1h19:01, SF60 Camassa
Alessandra – 44:59, SF65 Ria Vita – 1h10:49, SF70 Farina Antonietta – 1h49:08, SF75 Saracino Palmira – 1h15:44
SOCIETÁ: 1 A.S. Action Running Monteroni. 2 Podistica Copertino, 3 Tre Casali San Cesario.

Tags:


Commenti

commenti