Walter Nudo e i ricordi del Salento

L’INTERVISTA

Nudo sarà l’ospite d’onore del Wedding Day che si terrà a Villa Zaira, a Maglie. In occasione della sua ricomparsa nel Salento gli abbiamo posto alcune domande sulla sua vita e sui ricordi che ha della nostra terra.

Hai partecipato a due reality e li hai vinti entrambi dando sempre una svolta alla tua vita. I compagni di avventura, sia all’Isola dei famosi che al GF Vip ti adoravano e la gente da casa ti ha votato. Secondo te perchè?
Dovreste chiederlo a loro. I reality sono programmi dove non vieni votato per quello che fai, ma per quello che sei! Mi piace pensare che, forse, qualcosa di buono l’ho trasmessa.
È vero che da ragazzino eri grassottello?
Si. Quando sono tornato in Italia avevo circa 8 anni, non ero un bambino particolarmente estroverso, avevo sentito parlare poco di sport e, spesso, ero in disparte solo con la mia timidezza. A 14 anni un amico mi informò che avevano aperto una palestra di karate, così mi iscrissi: divenni campione italiano a 17 anni, trasformai il mio corpo e sopratutto il mio modo di pensare. Positività, coraggio e gioia divennero i miei più stretti amici.
Oggi sei un simbolo di bellezza. Come li vesti questi panni?
Mi imbarazzano ancora. Forse perchè dentro di me non lo penso veramente. Sono gli altri che a volte me lo dicono, mi lusingano, ne sono onorato, ma tutto quello che ho voluto fare è essere in forma a qualunque costo ed in qualunque momento, semplicemente perchè mi fa sentire bene. Dopo 10 anni di karate, ho fatto il pugile disputando 10 incontri, diverse maratone in giro per il mondo, sono stato pilota d’auto nelle categorie internazionali. Non ho mai guadagnato un euro con lo sport, ma mi sono divertito tanto.
Non è la prima volta che vieni nel Salento. Che idea ti sei fatto della nostra terra?
Il Salento è uno dei posti più belli d’Italia: tanti anni fa ci venivo spesso, quando giravo il Paese per un programma cult della Tv: “Colpo di Fulmine”. Le spiagge, i colori, i profumi, la gente, sono sempre rimaste nel mio cuore. E, devo dire, sono molto felice di ritornarci.

Tags:


Commenti

commenti