Connect with us

Alessano

Volley: botto Alessano, Lagonegro al tappeto

Grande prova di carattere dei ragazzi di Lorizio che hanno la meglio con il massimo scarto di un Lagonegro ancora una volta irriconoscibile fuori casa.

Pubblicato

il

L’Aurispa Alessano è attesa da una gara molto dura, con un avversario quadrato.

L’inizio del match sta lì a dimostrarlo.

Il turno al servizio del salentino Marra è deleterio per i padroni di casa che in un niente si trovano sotto per 2-6 con Lorizio che ha già speso il suo primo time out.

Alessano riduce lo svantaggio, ma i continui errori al servizio permettono ai lucani di rimanere avanti nel punteggio. Un block di Tomassetti riduce ulteriormente lo svantaggio (13-14) e Falabella si rifugia nel time out.

Onwuelo fa la voce grossa al servizio, Alessano va avanti 16-14 e Falabella, dopo aver sostituito un falloso Barreto con Maiorana, blocca nuovamente il gioco.

Le due squadre commettono errori a ripetizione e sul 22-21 Lorizio ferma il gioco per far rifiatare i suoi.

L’Aurispa riesce a mantenere il vantaggio e un doppio ace di Scardia regala il primo set ai padroni di casa per 25-21.

Secondo parziale sulla falsariga del primo, con le formazioni che sbagliano tanto in tutti i fondamentali. Alessano riesce a prendere un leggero vantaggio ed arriva a metà set sul 14-12.

Il match mantiene la sua mediocrità e all’ennesimo errore al servizio un infuriato Lorizio chiama i suoi in panchina.

Lagonegro è abulica, non riesce ad approfittare dei regali di Alessano e Falabella è costretto al time out sul 21-19 interno.

Al rientro in campo Barreto non riesce a mettere a terra il pallone con 0 a muro e Falabella prima sostituisce il venezuelano e poi blocca nuovamente il gioco.

L’Aurispa non molla ed è Drobnic a siglare il 25-21.

Terzo set che parte con Maiorana confermato al posto di Barreto.

Alessano meno rabbioso e Lorizio blocca il gioco con Lagonegro avanti di 2 (6-8).

Gli ospiti insistono, la ricezione biancazzurra traballa e Lorizio si gioca immediatamente il suo secondo tempo. Alessano ha un sussulto, ma gli ospiti riescono a mantenere un buon vantaggio (12-16).

I padroni di casa riescono a dimezzare lo svantaggio e Falabella si rifugia nel time out per cercare di bloccare il ritorno biancazzurro.

L’inerzia della partita è cambiata, Alessano non fa cadere un pallone a terra, il palazzetto diventa una bolgia e tre punti consecutivi di Kaio fissano il punteggio sul 25-22 e consegnano all’Aurispa un meritato successo.

Aurispa Alessano – Geosat Geovertical Lagonegro 3-0 (25-21; 25-21; 25-22)

Aurispa Alessano: Leoni 1; Onwuelo 13; Tomasetti 4; Scardia 6; Kaio 13; Drobnic 10; Bruno (L); Cordano ; Lucarelli 1;  Persoglia 1; Avelli n.e.; Morciano (L)n.e.; Serafino n.e.; Umek n.e. All. Lorizio, II° All.: De Carlo.

Ace 10, B.S. 20, Muri 4. Ric.: pos. 49%, perf. 25%. Att. 51%

Geosat Geovertical Lagonegro: Pedron 2, Boswinkel 15; Del Vecchio 6; Barreto 2; Calonico 2; Marra 5; Fortunato (L); Maccabruni n.e.; Ribezzo n.e.; Turano n.e.; Di Coste n.e.; Maiorana 1; Sardanelli (L). I° All.: Falabella; II° All.: Denora

Ace 4, B.S. 13, Muri 3;  Ric.: pos. 40%, perf. 17%. Att. 41%

Arbitri: Talento Matteo e Capolongo Antonio.

Continua a Leggere

Alessano

Stalking e tentata estorsione: arresto ad Alessano

Perseguitava donna del posto dopo storia finita male: “Se mi paghi ti lascio in pace”

Pubblicato

il

Lei di Alessano e lui di Palm Beach (Florida), ma originario della Repubblica Ceca, si erano conosciuti in Svizzera.

Una storia con un intreccio internazionale, finisce male in Salento dove l’uomo, 60enne, è finito in arresto per atti persecutori e tentata estorsione ai danni di una 66enne del posto.

La passione infatti (durata poco) avrebbe lasciato spazio alla persecuzione: lui, Daniel Zdenek Cis il suo nome, avrebbe iniziato a importunare la donna per spingerla a tornare insieme. Non pago, non si sarebbe arreso davanti al diniego della oggi 66enne, pretendendo da lei 100mila euro in cambio dei quali l’avrebbe lasciata in pace e sarebbe tornato negli Usa. E perseverando, avrebbe provato ad estorcerle anche l’eredità.

La storia vive l’ultima tappa nella giornata di ieri quando il 60enne, a margine del processo che lo ha visto condannato a 5 anni, è stato tratto in arresto dai carabinieri.

Continua a Leggere

Alessano

Kate Moss a Novaglie!

Pubblicato

il

Salento sempre più Vip: la modella britannica Kate Moss è volata nel Tacco d’Italia per godersi colori, odori e sapori del nostro mare.

L’icona della moda, al secolo nota col nome di Katherine Ann Moss, è spuntata oggi, a sorpresa, tra i turisti di Novaglie, marina di Alessano.

Ospite del ristorante Lo Scalo, in compagnia di altri clienti di caratura internazionale già noti al luogo, ha goduto dello spettacolo della bellissima insenatura su cui lo stesso ristorante si affaccia.

Pranzo a base di pesce nostrano e tuffo, obbligato, nel mare blu tra le tante richieste di selfie dei presenti.

Kate Moss, biondissima 45enne con una carriera anche da stilista e una vita tra flash e paparazzi, è ad oggi uno dei nomi più noti tra quelli giunti in Salento in questa estate. Chissà se altri le faranno presto seguito…

Continua a Leggere

Alessano

SS275: “Km di parole diventino km di strada”

Atto d’intenti tra Regione Puglia e Associazioni del territorio: “Basta tergiversare, in assenza di un progetto esecutivo  c’è il rischio di perdere il finanziamento di  288 milioni”.

Pubblicato

il

Tra Regione Puglia, rappresentata dall’assessore Infrastrutture e Mobilità, Lavori Pubblici, Difesa del Suolo, Risorse Idriche e Tutela delle acque, Giovanni Giannini  e le associazioni che operano sul territorio:Ance Lecce (rappresentata dal presidente Giampiero Rizzo); Confindustria Lecce (presidente Giancarlo Negro); CLAAI Puglia (presidente Luigi Quaranta); CNA Costruzioni Lecce (presidente Fernando De Carlo); Confapi Lecce (presidente Anna Maria Altomare); Confartigianato Lecce (presidente Luigi Derniolo); Confcommercio Lecce (presidente Maurizio Maglio); Confesercenti Lecce (presidente Luigi Muci); FAI (presidente Carlo Taurino); Ordine dei Geologi di Puglia (presidente Salvatore Valletta); Ordine degli Architetti di Lecce (presidente Rocco De Matteis); Collegio dei Geometri di Lecce (presidente Luigi Ratano); Ordine degli Ingegneri di Lecce (presidente Raffaele Dell’Anna); Ordine dei Periti Industriali di Lecce (presidente Daniele Monteduro); CGIL Lecce (segretario Valentina Fragassi); FILLEA-CGIL (segretario Simona Cancelli); CISL Lecce (segretario provinciale Antonio Nicolì); FILCA-CISL (segretario Donato Congedo); UIL Lecce (segretario Salvatore Giannetto); FENEAL-UIL (segretario Paola Esposito).

Alla presenza degli assessori regionali Giovanni Giannini e  Loredana Capone, del presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva, del Sen. Dario Stefàno, dell’On. Veronica Giannone, degli Eurodeputati Raffaele Fitto e Andrea Caroppo, dei consiglieri regionali Ernesto Abaterusso, Cristian Casili e Saverio Congedo, del sindaco di Gagliano del Capo Carlo Nesca e del sindaco di Maglie Ernesto Toma, le parti rappresentate hanno convenuto di siglare un documento indirizzato al Governo contenente la richiesta unanime d’intervento per la realizzazione della SS 275 Maglie-Leuca.

I firmatari hanno “richiamato l’attenzione di tutte le istituzioni interessate per attivarsi affinché l’ammodernamento della SS 275 possa diventare in brevissimo tempo opera cantierabile”.

Hanno inoltre, evidenziato come, ai sensi e per gli effetti dell’art. 44 del Decreto Crescita, ci sia “in assenza di un progetto esecutivo (“ipotesi oggi reale”), il rischio di perdere, il finanziamento di  288 milioni di euro per la realizzazione della SS 275”.

Per questo motivo hanno sottoscritto un documento con tre richieste chiare e concrete.

Al Governo è stato chiesto l’impegno “a sottoporre, nel minor tempo possibile, al CIPE la documentazione necessaria per la conseguente approvazione del progetto esecutivo del primo lotto”.

Agli Enti interessati alla realizzazione del secondo lotto della SS 275, è stato invece richiesto l’impegno “entro due mesi, a decorrere dal 17 giugno 2019, a raggiungere una decisione definitiva, da non porre più in discussione, al fine di consentire al soggetto attuatore, ANAS, di avviare la procedura di progettazione”;

E, qualora gli Enti interessati non dovessero rispettare i termini indicati, i soggetti sottoscriventi il documento hanno chiesto “alla deputazione salentina di attivarsi per un immediato avvio delle procedure per il commissariamento dell’opera”.

Concludendo,  “è emersa la necessità di dialogare con le istituzioni competenti circa la realizzazione dell’opera”, e per questo le parti coinvolte hanno chiesto “un incontro urgente con i rappresentanti del Governo competenti in materia” ed auspicano che detto incontro possa avvenire “nel minor tempo possibile”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus