Connect with us

Attualità

Il Covid dilaga: oggi quasi 800 casi, ci sono anche Ruffano e Taurisano

Pubblicato

il


Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi mercoledì 28 ottobre 2020 in Puglia, sono stati registrati 6.437 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 772 casi positivi: 359 in provincia di Bari, 39 in provincia di Brindisi, 86 in provincia BAT, 117 in provincia di Foggia, 39 in provincia di Lecce, 127  in provincia di Taranto, 4 attribuiti a residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota.





Sono stati registrati 13 decessi: 3 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 1 in provincia Bat, 7 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Taranto.





Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 537.592 test.





6.217 sono i pazienti guariti.





9.437 sono i casi attualmente positivi.





Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 16.353, così suddivisi:





6.883 nella Provincia di Bari;





1.732 nella Provincia di Bat;





1.120 nella Provincia di Brindisi;




3.808 nella Provincia di Foggia;





1.173 nella Provincia di Lecce;





1.518 nella Provincia di Taranto;





118 attribuiti a residenti fuori regione.





1 caso di provincia di appartenenza non nota.





I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.





Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 28.10.2020 è disponibile al link: http://rpu.gl/SgFbV





Zone rosa anche Ruffano e Taurisano. Ruffano era Covid-free sin da inizio pandemia.


Attualità

Cappa afosa sul Salento: umidità al 96%

Da domani schiarite e nuove risalite delle temperature, verso un sabato dal caldo infernale

Pubblicato

il

Una cappa afosa tiene in ostaggio il Salento.

SuperMeteo oggi indica che il punto di rugiada è “abbondantemente al di sopra della soglia dei +20° e con valori di umidità relativa quasi prossimi alla saturazione sui settori centro-orientali”.

I picchi di umidità toccano addirittura il 96%. Le zone più afose saranno quelle dell’entroterra e del versante orientale.

Decisamente meno umido, invece, sui settori settentrionali del Brindisino e del Tarantino.

Domani poi il cielo torna a schiarirsi con una escalation delle temperature che potrebbe portare ad un sabato infernale. Nell’immagine che segue le temperature previste già da venerdì: prossime ai 40 grandi e mediamente più alte di quelle dei giorni scorsi.

Tutti i dati in tempo reale sul sito di SuperMeteo.

Continua a Leggere

Attualità

Nuovo credito d’imposta a tema Covid: 200 milioni di euro

Agevolazione al 30% per la sanificazione dei luoghi di lavoro e per l’acquisto di mascherine e dispositivi di protezione individuale

Pubblicato

il

Tra le novità più rilevanti introdotte dal Decreto Sostegni Bis, all’Art.32 compare il “nuovo” credito d’imposta: un’agevolazione pari al 30% prevista per la sanificazione dei luoghi di lavoro e per l’acquisto di mascherine e dispositivi di protezione individuale. Dato il prolungarsi dello stato di pandemia, l’importo stanziato per finanziarie la misura agevolativa, per l’anno 2021, è di 200 milioni di euro.

A chi spetta?

Hanno diritto al nuovo credito d’imposta tutti i soggetti esercenti attività d’impresa, arti e professioni, enti non commerciali, compresi gli enti del Terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti.
Sono ammesse anche le strutture ricettive extra-alberghiere a carattere non imprenditoriale a condizione che siano in possesso del codice identificativo di cui all’art. 13-quater, comma 4, del D.L. 34/2019 (decreto Crescita), come bed and breakfast.

Per quali imprese?

Danno diritto al credito d’imposta le spese sostenute per la sanificazione degli ambienti nei quali è esercitata l’attività lavorativa e degli strumenti utilizzati nell’ambito di tali attività.

Sono ammesse, in aggiunta alle spese già descritte, anche quelle sostenute per:
– l’acquisto di dispositivi di protezione individuale: mascherine, guanti, visiere e occhiali protettivi, tute di protezione e calzari, che siano conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europea;
– l’acquisto di dispositivi di sicurezza: termometri, termoscanner, tappeti, vaschette decontaminanti e igienizzanti (incluse le eventuali spese di installazione), che siano conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europea;
– l’acquisto di prodotti detergenti e disinfettanti;
– l’acquisto di dispositivi per garantire la distanza di sicurezza interpersonale, incluse le eventuali spese di installazione;
– la somministrazione di tamponi a coloro che prestano la propria opera nell’ambito delle attività lavorative e istituzionali.

Il credito d’imposta è introdotto nella misura del 30% delle spese elencate, se sostenute nei mesi di giugno, luglio e agosto 2021, fino ad un massimo di 60.000 euro per beneficiario.

La modalità di utilizzo del credito d’imposta è duplice: può essere fruito direttamente nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di sostenimento delle spese (quindi periodo d’imposta 2021) oppure può essere oggetto di compensazione. Non è prevista, infine, la possibilità di cedere il bonus.
Un provvedimento direttoriale l’Agenzia delle Entrate stabilirà i criteri e le modalità di applicazione e fruizione del credito d’imposta.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Notte della Taranta, Concertone 2021: direzione artistica all’Orchestra Popolare

Il presidente Massimo Manera: «L’edizione del 28 agosto segnerà una rivoluzione. Un’autentica rottura con il passato e una proiezione nuova nel futuro»

Pubblicato

il

La direzione artistica del Concertone 2021 sarà affidata all’Orchestra Popolare Notte della Taranta.

La Fondazione La Notte della Taranta ha deciso, dopo la scomparsa di Daniele Durante, di dare continuità al lavoro svolto in questi anni dal direttore artistico riconoscendo all’Orchestra le capacità creative e artistiche necessarie per realizzare l’evento di Melpignano.

Il coordinamento generale è affidato al mandolinista Gianluca Longo, nell’organico dell’Orchestra dal 2004, che nelle  ultime edizioni ha affiancato il maestro Durante nella scrittura di nuovi arrangiamenti.

La Direzione scientifica del Concertone resta a Luigi Chiriatti che continuerà a curare anche il Festival itinerante.

«L’Orchestra Popolare è il cuore della Notte della Taranta e indubbiamente oggi rappresenta un’eccellenza nel panorama artistico internazionale. Scelta da DIOR per la sfilata di Lecce,  ambasciatrice della pizzica e della Regione Puglia nel mondo, negli ultimi anni ha contribuito a regalare al pubblico le colonne sonore delle emozioni», dichiara il presidente Massimo Manera, «un importante traguardo per l’Orchestra Popolare che sarà protagonista del Concertone 2021. L’edizione del 28 agosto segnerà una rivoluzione. Un’autentica rottura con il passato e una proiezione nuova nel futuro».

L’Orchestra Popolare de La Notte della Taranta è composta dai cantanti tamburellisti Consuelo Alfieri (organetto),  Alessandra Caiulo, Stefania Morciano, Enza Pagliara, Antonio Amato, Salvatore Cavallo Galeanda, Giancarlo Paglialunga e i musicisti Giuseppe Astore (violino), Nico Berardi (fiati), Valerio Combass Bruno (basso), Alessandro Chiga (tamburello), Roberto Chiga (tamburello), Leonardo Cordella (organetto), Carlo De Pascali (tamburello), Roberto Gemma (fisarmonica), Peppo Grassi (mandolino) Gianluca Longo (mandola), Antonio Marra (batteria), Alessandro Monteduro (percussioni), Attilio Turrisi (chitarra battente).

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus