Connect with us

Cronaca

Abusi al figliastro, arrestato 48enne

Agghiacciante storia di abusi ai danni di un 30enne affetto da sordomutismo e conseguente immaturità psicopatologica. L’uomo arrestato dovrà rispondere di violenza sessuale aggravata e di diffusione illecita di video e immagini sessualmente espliciti

Pubblicato

il

I carabinieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 48enne della provincia di Lecce ritenuto responsabile di violenza sessuale aggravata e di diffusione illecita di video e immagini sessualmente espliciti.


Il provvedimento, emesso dal G.I.P. Giovanni Gallo su richiesta del Pubblico Ministero Giorgia Villa è scaturito da un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Lecce ed avviata lo scorso aprile dai carabinieri del capoluogo dopo essere venuti in possesso di un DVD contenente video pornografici con protagonista proprio il quarantottenne.


Secondo quanto è emerso, l’uomo, dopo aver istaurato un’amicizia virtuale tramite socialnetwork con una giovane del nord Italia, aveva iniziato ad inviarle dei video in cui si ritraeva in comportamenti molto compromettenti.


Tra i video inviati al contatto della giovane, contatto che poi è risultato essere falso, ve ne era anche uno in cui l’uomo si riprendeva nel praticare una fellatio al proprio figliastro trentenne affetto da sordomutismo e conseguente immaturità psicopatologica.


Sono stati proprio questi video a smascherare quella che in apparenza sembrava una persona per bene.


Dagli approfondimenti condotti dagli inquirenti è emerso che quello ripreso nel video non è stato l’unico episodio di abuso commesso dal patrigno nei confronti del giovane.

Nel corso delle audizioni, effettuate in modalità protetta con l’ausilio di psicologi e psichiatri, il ragazzo ha rivelato una situazione agghiacciante che ormai andava avanti da diversi anni, basti pensare che alcuni episodi risalgono al 2016.


Secondo quanto riferito l’uomo avrebbe approfittato dei periodi di assenza della moglie, madre del ragazzo, per commettere abusi nei confronti di quest’ultimo.


Tali abusi venivano commessi non solo approfittando della condizione di inferiorità psichica della persona offesa ma anche minacciando il giovane che se avesse raccontato qualcosa alla madre sarebbe stato picchiato.


Sulla base del grave quadro accusatorio ad alla luce della condotta tenuta dall’indagato, il quale nel corso degli anni ha reiterato tali gravi comportamenti, l’uomo è stato tratto in arresto e condotto in carcere dove ora sarà chiamato a rispondere di violenza sessuale aggravata e di diffusione illecita di video e immagini sessualmente espliciti.


Alessano

Investita da una fiammata a Novaglie: bimba ricoverata d’urgenza

L’incidente è avvenuto nella serata di ieri e sarebbe collegato all’utilizzo di un barbecue in giardino

Pubblicato

il

Panico nella serata di ieri a Novaglie, marina di Alessano, dove una bimba è stata investita accidentalmente da una fiammata riportando gravi ustioni sul corpo.

La piccola, 5 anni, secondo la prima ricostruzione, si trovava nel giardino della casa di mare della sua famiglia in compagnia della madre e del compagno di quest’ultima.

Per cause ancora da chiarire, è stata raggiunta da una improvvisa fiammata, partita da un barbecue.

La chiamata al 118 ha fatto accorrere sul posto un’ambulanza che l’ha condotta presso l’ospedale di Tricase.

Le condizioni critiche della piccola hanno spinto i medici del “Cardinale Panico” a disporne il trasferimento presso il Policlinico di Bari.

Le ustioni riportate sono di primo, secondo e terzo grado ed interessano il 50% del corpo.

Continua a Leggere

Andrano

Maxi incendio tra Depressa ed Andrano

Diverse campagne in fiamme nel pomeriggio, nube di fumo visibile da chilometri di distanza

Pubblicato

il

Un ampio incendio ha colpito alcune campagne nella zona tra Depressa ed Andrano questo pomeriggio.

Divampate attorno alle 15, le fiamme hanno avvolto in pochi minuti alcuni terreni a poche centinaia di metri dal centro abitato della frazione tricasina, carbonizzando vegetazione e sterpaglie.

Sotto al sole cocente, si è levata una nube di fumo visibile in lontananza da alcuni chilometri.

Operazioni di spegnimento in corso. Seguono immagini Facebook di Giovanni Sticchi.

Continua a Leggere

Cronaca

A spasso per il paese svestite: il video virale in Salento

Pubblicato

il

“È arrivata l’estate”. Questo il commento ironico dell’autore del video che in queste ore è diventato virale in Salento.

Un video girato nel centro di Gallipoli in cui, di spalle, si vedono due donne aggirarsi per la città senza vestiti.

Il perché non è noto. Tuttavia, dall’incedere delle due protagoniste non si direbbe essere un imprevisto.

Non è il primo caso di assenza di decoro che si verifica in Salento. Molti, negli anni passati, hanno visto protagonisti turisti giunti a Gallipoli.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus