Connect with us

Cronaca

Fermi nel parcheggio con oltre 3 quintali di droga: doppio arresto a Poggiardo

Pubblicato

il


Non è chiaro se si fossero smarriti o se qualcuno gli avesse dato buca. Due spacciatori, o forse due corrieri della droga, di nazionalità albanese ed ucraina, sono stati arrestati a Poggiardo con un carico in tutti i sensi…stupefacente (foto a fine articolo).





Nel vano di un furgone a noleggio, avevano stilato ben 3,2 quintali di droga.





Erano fermi in sosta davanti ad un centro commerciale di Poggiardo. In attesa di qualcosa o, presumibilmente di qualcuno, son rimasti lì per tutta la mattinata destando i sospetti dei carabinieri della Compagnia di Maglie. Alla richiesta di delucidazioni circa la loro presenza i due, una coppia, una 24enne ucraina ed 35enne albanese, entrambi residenti nel Fiorentino, non hanno saputo dare spiegazioni plausibili.





Aperto il vano del furgone a noleggio, i carabinieri, increduli, han trovato la sorpresa: 265 chili di marijuana e 63 di hashish.




La sostanza è stata sequestrata e i due sono finiti in manette, condotti presso il carcere di Lecce a disposizione dell’autorità giudiziaria.














Cronaca

Oltre un chilo di marijuana in casa

Si sono aperte le porte del carcere per Francesco Bruno, 45 anni, leccese

Pubblicato

il

Arrestato in flagranza di reato Francesco Bruno, 45 anni, leccese per  detenzione  e spaccio di sostanze stupefacenti.

Una perquisizione nella sua abitazione ha consentito ai carabinieri di rinvenire 21 barattoli in vetro contenenti oltre un chilo di marijuana (1.057 grammi), 1,34 grammi di hashish e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato accompagnato  presso la casa circondariale Borgo San Nicola di Lecce.

Continua a Leggere

Cronaca

Azzuffata nella coda per vaccinarsi: denunciati due giovani

In fila all’hub vaccinale del Museo “Sigismondo Castromediano” di Lecce, due giovani sono venuti alle mani a seguito di una discussione per futili motivi

Pubblicato

il

Erano usciti per vaccinarsi, sono finiti ad azzuffarsi. In fila all’hub vaccinale del Museo “Sigismondo Castromediano” di Lecce, due giovani sono venuti alle mani a seguito di una discussione per futili motivi. E.C., un 25enne leccese, ha colpito al volto A.C. con un pugno un coetaneo di Carmiano che, in risposta si è scaraventato contro di lui, lo ha afferrato per il petto, rompendogli così una collana che portava al collo e trattenendo nelle mani anche i suoi occhiali da sole.

A dividerli è stato l’intervento del personale della protezione civile che ha poi provveduto a tenerli lontani in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine, giunte sul posto attorno alle 18. Dopo gli accertamenti del caso hanno denunciato per “interruzione di pubblico servizio” i due giovani: C.E. era in attesa tra gli utenti, guardato a vista dal personale della protezione civile; A.C., invece, che ha avuto la peggio, si trovava disteso su una barella dove era stato medicato con del ghiaccio per l’ematoma riportato all’altezza dello zigomo sinistro, da una dottoressa in servizio presso lo stesso centro e che per prestargli soccorso aveva quindi dovuto interrompere la somministrazione dei vaccini.

Continua a Leggere

Cronaca

Autobotte finisce fuori strada: spavento sulla statale 274

Attimi di panico lungo la strada statale 274, dove nella mattinata un’autobotte ha perso il controllo ed è finita nel canale a bordo strada

Pubblicato

il

Attimi di panico lungo la strada statale 274, dove nella mattinata un’autobotte ha perso il controllo ed è finita nel canale a bordo strada. E’ accaduto attorno alle 10 al km 4 dell’itinerario, nelle vicinanze di Ugento.

Il conducente è finito fuori dalla carreggiata travolgendo il guardrail, che è stato schiacciato dal peso del mezzo. Per fortuna la sua corsa è stata interrotta da una cinta muraria che delimita la statale dalle campagne circostanti, su cui l’autocisterna si è accasciata senza causare ulteriori danni.

Il traffico è stato bloccato e sono intervenute le squadre di soccorso e delle forze dell’ordine, che hanno decongestionato il transito ed effettuato i rilievi del caso. Sono invece ancora ignote le condizioni del conducente, così come le cause dell’incidente: distrazione, accidente o piuttosto foratura?

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus