Connect with us

Cronaca

Furto d’auto in città: fermato 55enne

La vittima inseguito il ladro, il quale, vistosi scoperto e rimasto imbottigliato nel traffico, ha deciso di abbandonare l’abitacolo per poi tornare indietro e recuperare la sua bicicletta…

Pubblicato

il

Alle ore 13,30 di ieri gli agenti in servizio presso la Sezione Volanti della Questura di Lecce, hanno tratto in arresto il pregiudicato Augusto Capoccia, 55enne leccese, nella flagranza del reato di tentato furto aggravato.


Intorno alle 10 la centrale operativa aveva ricevuto una segnalazione da parte di un cittadino, che con voce concitata riferiva di avere subito il furto della sua autovettura, una Citroen Berlingo, e di essersi messo all’inseguimento del ladro, fornendone al contempo la descrizione fisica.


L’equipaggio della Sezione Volanti, intervenuto rapidamente in via Leuca, luogo dell’evento, ha bloccato l’autore del furto, Augusto Capoccia.


Gli agenti hanno accertato come il proprietario dell’autovettura, l’avesse parcheggiata  lasciando le chiavi inserite nel cruscotto. Dopo pochi minuti, essendo rimasto nelle vicinanze, si era avveduto che un uomo, sopraggiunto a bordo di una mountain bike, repentinamente si era introdotto nell’abitacolo della sua autovettura, allontanandosi.

La vittima a tal punto ha inseguito il ladro, il quale, vistosi scoperto e rimasto imbottigliato nel traffico cittadino, ha deciso di abbandonare l’abitacolo per poi tornare indietro e recuperare la sua bicicletta, tentando la fuga con un mezzo che gli garantisse un allontanamento repentino dal posto.


Tutto ciò, non prima di cercare di intimidire il proprietario dell’automobile che, nel frattempo, era riuscito a raggiungerlo, rappresentandogli il suo onorato curriculum da ex detenuto che aveva scontato 15 anni di galera.


Capoccia è stato tratto in arresto e, come disposto dal P.M. di turno della locale Procura della Repubblica, sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. Lo stesso sarà giudicato con giudizio direttissimo nella giornata di domani.


Cronaca

Un’auto e due barche in fiamme: notte d’incendi a Gallipoli

Pubblicato

il

Due incendi nella notte a Gallipoli.

Alle ore 21:35 circa una squadra dei vigili del fuoco del locale Distaccamento è intervenuta presso lo scalo di Alaggio, zona Canneto, per un incendio che stava interessando due imbarcazioni.

Spente le fiamme e messo in sicurezza la zona operazioni i vigili del fuoco hanno avviato le indagini, tuttora in corso, per stabilire le cause che hanno generato il rogo.

Qualche ora più tardi, attorno alle 2e30, intervento del 115 l nel centro storico per un incendio d’auto. A bruciare, una Fiat Freemont.

All’arrivo della squadra dei vigili del fuoco l’incendio era generalizzato e l’irraggiamento delle fiamme stavano coinvolgendo un portone d’ingresso di un’abitazione un’insegna pubblicitaria ed un palo della pubblica illuminazione.

Spente le fiamme e messo in sicurezza la zona interessata dall’evento i vigili del fuoco hanno avviato le indagini, tuttora in corso, per stabilire le cause dell’incendio.

Continua a Leggere

Cronaca

“Non abbiamo più rispetto nemmeno per Lui!”

Spazzatura abbandonata accanto alle edicole votive della via Crucis su via Maddona di Fatima a Tricase

Pubblicato

il

Foto del giorno, giunta in Redazione. Un lettore ci invia lo scatto, accompagnati da un eloquente commento, di alcuni sacchi di spazzatura abbandonati a Tricase. Siamo su via Madonna di Fatima, la strada che porta sulla omonima collina, accompagnando chi passa con le edicole votive della via Crucis.

Continua a Leggere

Cronaca

Svaligiata casa del sindaco a Ruffano

Il colpo nella serata di ieri: ladri in fuga indisturbati

Pubblicato

il

Ladri in casa del sindaco a Ruffano nella serata di ieri, venerdì 25 novembre.

La dimora del primo cittadino, Antonio Cavallo, è stata raggiunta attorno alle 21, mentre nessuno era in casa.

Sono stati portati via oggetti preziosi ma anche elettrodomestici. Il bottino è da quantificare.

I carabinieri, intervenuti sul posto, indagano sull’accaduto. Si attende di capire se vi siano immagini utili, immortalate da telecamere di sorveglianza presenti in zona.

Il fatto che il furto sia avvenuto a colpo sicuro, forzando un infisso da una strada laterale, e l’ingombro di quanto asportato, fanno pensare che chi ha colpito sia più di una persona, a bordo probabilmente di un furgone.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus