Connect with us

Calimera

Le priorità dei candidati sindaco di Calimera

Pubblicato

il


Abbiamo chiesto ai candidati sindaco dei paesi chiamati al voto quali fossero le loro tre priorità nel caso dopo le elezioni del 20 e 21 settembre fossero chiamati ad indossare la fascia tricolore.





A Calimera Tommasi sfida la sindaca De Vito.





Gianluca Tommasi








Sono Gianluca Tommasi, 49 anni, ingegnere con una seconda laurea in architettura. Pres. della commissione paesaggistica dell’Unione Terre di Leuca, membro della commissione paesaggistiche di Gallipoli, Galatone, Unione Terre di Acaya, Unione delle Terre di Mezzo. Sposato con Antonella, e papà di Marta e Viola.
Incoraggiato dal lavoro e dalla passione di tante amiche ed amici, sono pronto ad affrontare questa sfida entusiasmante: rilanciare Calimera puntando su partecipazione ed entusiamo, competenza ed esperienza.
Ci impegneremo, insieme, a liberare le migliori energie per far volare le nostre eccellenze senza lasciare indietro nessuno.
Sarà difficile, perchè partiremo da un bilancio chiuso in perdita come scritto nel rendiconto della giunta De Vito, senza nessuna Consulta attiva, senza PUG, con attività commerciali abbandonate a se stesse e cantieri avviati senza un’idea urbanisitica.
Attiveremo le consulte, avvieremo un piano per il lavoro, redigeremo il PUG in 24 mesi, creeremo nuovi servizi per la salute, daremo nuova linfa alle associazioni, rilanceremo il commercio, creeremo nella zona pip un distretto dedicato alla greenEconomy.
Possiamo Cambiare Calimera. Adesso.





Francesca De Vito









Centralità della persona “dentro” la Comunità, tutela e pianificazione del territorio, equità e progresso
Centralità della persona “dentro” la Comunità, tutela e pianificazione del territorio, equità e progresso sono gli assi strategici attorno ai quali consolidare l’azione politico-amministrativa dell’ultimo quinquennio. Il gruppo che guido, Buongiorno Calimera, si ricandida forte dei principi di democrazia, partecipazione, inclusione, solidarietà e innovazione che sono stati alla base della nostra esperienza politica. Un’esperienza che ha rappresentato una straordinaria pagina di crescita e di riscatto dopo lunghi anni di declino per la nostra Comunità. Tanti i risultati raggiunti e gli obiettivi centrati dall’Amministrazione di Buongiorno Calimera in questi cinque anni, dal risanamento finanziario (a luglio 2015 le casse comunali avevo il segno meno -1.814.206,10 euro, a luglio 2020 la situazione è ribaltata con +1.924.399,31 euro) al miglioramento di tutti i servizi senza alcun aumento di tasse, dalla riqualificazione di spazi pubblici del centro e delle periferie, a un’entità sorprendente di finanziamenti destinati alla qualificazione del patrimonio comunale (strade, canile, bocciodromo, museo, ex asilo infantile, bibliomediateca, scuola dell’infanzia, scuola primaria e secondaria) e per interventi di urbanizzazione (metano, fognatura bianca, fognatura nera). In questo solco, la continuità e il rilancio di un’azione politica che parte dalla persona, dai suoi bisogni, dalle fragilità per trasformarle in risorse a vantaggio di tutti.


Calimera

Sette indagati per morte della giovane mamma di Martignano: attesa l’autopsia

Pubblicato

il


Sono 7 i nomi sul registro degli indagati per la morte della giovane mamma di Martignano, deceduta mentre era al lavoro a Calimera.





Giorgia Sergio, non ancora 27enne, è stata ricoverata d’urgenza mercoledì 13 gennaio dopo esser violentemente caduta da una scala. Stava pulendo la vetrina di un bar, in quel momento chiuso, per conto dell’impresa di pulizie per cui lavora.





L’emorragia provocata dalla caduta ha reso necessario un intervento chirurgico d’urgenza al Veris Delli Ponti di Scorrano. Poi il trasferimento al Vito Fazzi di Lecce a causa dell’aggravarsi del quadro clinico e, nei giorni seguenti, due ulteriori operazioni.




Domenica sera la giovane mamma è morta. I carabinieri di Calimera hanno poi acquisito le cartelle ospedaliere della donna, mentre i suoi familiari hanno presentato una denuncia-querela.





LecceNews24 rende noto che gli indagati sono 6 medici che hanno avuto in carico la giovane ed il suo datore di lavoro. Mentre per quest’ultimo l’accusa è di omicidio colposo, per i restanti 6 è di responsabilità colposa per morte in ambito sanitario. Lunedì è prevista l’autopsia. Importante snodo per una quanto più precisa ricostruzione di quanto accaduto in quei giorni che hanno fatto seguito all’incidente e che hanno mestamente accompagnato Giorgia alla morte.


Continua a Leggere

Calimera

Morte giovane mamma sul lavoro: aperto fascicolo per omicidio colposo

Pubblicato

il


La Procura di Lecce vuol vederci chiaro sul decesso della giovane mamma che ha sconvolto e straziato Martignano e Calimera.





È stato aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio colposo per la morte accidentale di Giorgia Sergio, 27enne martignanese caduta mentre era al lavoro in un locale di Calimera.




Regolarmente assunta presso una impresa di pulizie, la donna è stata trasportata d’urgenza all’ospedale di Scorrano mercoledì scorso. Poi il trasferimento al Fazzi di Lecce ed il decesso.





Il pm Santacatterina ha acquisto la documentazione dei carabinieri e dello Spesal. Si andrà a fondo sulle circostanze in cui è avvenuto l’incidente sul lavoro ma anche sulle cure ricevute presso il Veris Delli Ponti, per accertare che il caso sia stato approcciato debitamente dal nosocomio.


Continua a Leggere

Calimera

Cade da scala e batte la testa: muore mamma 27enne

Pubblicato

il


Una tragedia ha scosso Martignano e Calimera sul finire della scorsa settimana.





Una giovane mamma di Martignano è morta dopo una caduta che l’ha vista urtare la testa.





Era a Calimera, in un locale, al lavoro per la ditta di pulizie presso cui era regolarmente sotto contratto. All’improvviso la caduta da una scala. La donna, Giorgia Sergio il suo nome, ha battuto la testa contro un tavolino.




È stata trasportata d’urgenza a Scorrano e sottoposta ad un intervento chirurgico. Poi il trasferimento al Fazzi di Lecce, ma non c’è stato nulla da fare.





Lascia due bimbi piccoli.






Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus