Connect with us

Alessano

Pochi contagi in provincia, ma ad Alessano c’è chi non rispetta l’isolamento

Pubblicato

il


Oggi sabato 2 gennaio in Puglia, sono stati effettuati (curiosamente, è il caso di dire, visto il numero) 2021 test per l’infezione da Covid-19 e sono stati registrati 344 casi positivi: 114 in provincia di Bari, 44 in provincia di Brindisi, 14 nella provincia BAT, 139 in provincia di Foggia, 10 in provincia di Lecce, 21 in provincia di Taranto, 3 residenti fuori regione. Un caso da provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito.





Sono stati registrati 10 decessi: 3 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 5 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Taranto.





Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.053.380 test.





36.400 sono i pazienti guariti.





53.812 sono i casi attualmente positivi.





Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 92.703, così suddivisi:





35.805 nella Provincia di Bari;





10.607 nella Provincia di Bat;





6.700 nella Provincia di Brindisi;





20.480 nella Provincia di Foggia;





7.180 nella Provincia di Lecce;




11.308 nella Provincia di Taranto;





524 attribuiti a residenti fuori regione;





99 provincia di residenza non nota.





I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.





Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 2.1.2021 è disponibile al link: http://rpu.gl/LXdTd





Il dato è ai minimi, per la provincia di Lecce, degli ultimi 4 mesi. Un calo dei contagi, sicuramente con la complicità della giornata festiva di ieri, ma che male non fa anche se solo numerico.





“Qualcuno non ha capito le regole”





Intanto ad Alessano batte i pugni sul tavolo la sindaca Francesca Torsello: dopo il monito della giornata di ieri (“Ci sono più contagi di quanti ad oggi ne risultino nei bollettini“), oggi torna a gran voce a richiamare Alessano all’attenzione, lasciando trapelare un allarmante dettaglio: conviventi di alcuni positivi al Covid continuano ad avere contatti con persone terze come nulla fosse.





Sentiamo il dovere di aggiungere un ulteriore elemento di chiarezza rispetto alle prassi di isolamento dei contatti stretti di persone risultate positive“, scrive la sindaca, “poichè, purtroppo, per alcuni concittadini le procedure potrebbero non essere ancora del tutto chiare. Vi posto di seguito uno schema riassuntivo delle regole cui devono attenersi i contatti stretti dei soggetti contagiati. È inammissibile che i conviventi di persone positive escano di casa, giacchè sono tenuti anch’essi ad un rigoroso isolamento fino all’esecuzione del secondo tampone o almeno fino a 14 giorni dall’avvenuto contatto. Anche laddove non sia stata (ancora) emessa un’ordinanza di quarantena da parte dell’autorità sanitaria, i contatti stretti dei positivi devono osservare rigidamente l’isolamento, cioè non condividere neppure lo spazio domestico con i contagiati, quindi nemmeno i servizi igienici e i momenti di consumazione dei pasti”.





Aumentano i controlli





Le forze dell’ordine stanno intensificando i controlli sulle quarantene“, continua la Torsello, “ma vi chiedo di collaborare al fine di arginare i contagi che stanno emergendo nella nostra comunità”.
Poi tende la mano a chi dovesse essere in difficoltà: “L’amministrazione comunale è a disposizione per tutti i bisogni di natura primaria che dovessero emergere nelle famiglie sottoposte all’isolamento, contattateci senza problemi se lo ritenete opportuno, ma non assumete iniziative autonome”.


Alessano

Investita da una fiammata a Novaglie: bimba ricoverata d’urgenza

L’incidente è avvenuto nella serata di ieri e sarebbe collegato all’utilizzo di un barbecue in giardino

Pubblicato

il

Panico nella serata di ieri a Novaglie, marina di Alessano, dove una bimba è stata investita accidentalmente da una fiammata riportando gravi ustioni sul corpo.

La piccola, 5 anni, secondo la prima ricostruzione, si trovava nel giardino della casa di mare della sua famiglia in compagnia della madre e del compagno di quest’ultima.

Per cause ancora da chiarire, è stata raggiunta da una improvvisa fiammata, partita da un barbecue.

La chiamata al 118 ha fatto accorrere sul posto un’ambulanza che l’ha condotta presso l’ospedale di Tricase.

Le condizioni critiche della piccola hanno spinto i medici del “Cardinale Panico” a disporne il trasferimento presso il Policlinico di Bari.

Le ustioni riportate sono di primo, secondo e terzo grado ed interessano il 50% del corpo.

Continua a Leggere

Alessano

Montesardo nella Messapia: archeologia, territorio, turismo culturale

Giovedì 30 giugno, alle ore 20, presso l’Ecomuseo dei Paesaggi Culturali del Capo di Leuca Il Massarone

Pubblicato

il

Un incontro pubblico con l’intenzione di coinvolgere la cittadinanza nella riflessione sul destino di un’area di rilevante interesse archeologico ancora poco o nulla documentata e valorizzata.

L’incontro si terrà giovedì 30 giugno, alle ore 20, presso l’Ecomuseo dei Paesaggi Culturali del Capo di Leuca Il Massarone.

Secondo le ricostruzioni del prof. Francesco D’Andria, il sito attualmente occupato dal nucleo storico di Montesardo, in epoca messapica sarebbe stato un centro nevralgico, dominante un vasto territorio, la cui «acropoli era cinta da mura a blocchi squadrati databili al IV secolo avanti Cristo», di cui restano significative emergenze.

L’appuntamento sarò un’occasione di conoscenza di quanto finora emerso e di confronto sul tema delle strategie di restituzione del sito di Montesardo nella prospettiva del turismo culturale. Interverranno:

Saluti istituzionali Osvaldo Stendardo, sindaco di Alessano.

Moderatrice Elisabetta Russo, assessore delegato alla Frazione di Montesardo.

Interventi di: Paolo Marasco Assessore al Turismo-Affari Generali e Ambiente; Francesco D’Andria, archeologo, professore emerito dell’Università del Salento e membro dell’Accademia dei Lincei; Francesco Meo, archeologo dell’Università del Salento e direttore del Museo Archeologico di Muro Leccese; Vincenzo Santoro, responsabile Dipartimento Cultura e Turismo Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Continua a Leggere

Alessano

Alessano in festa per i 100 anni di Antonietta

I nipoti: «La tua gioia, la tua forza e il tuo spirito continuano a vincere, tuttora, contro il tempo»

Pubblicato

il

Cifra tonda per Antonietta, all’anagrafe Antonia Piani, nata il 7 giugno del 1922 (!) ad Alessano.

Toccante il messaggio di auguri dei nipoti: «Adorata zia Tetta, 100 anni sono un traguardo davvero importante e tanto ambito! La tua vita è, ancora oggi, un riferimento, un esempio, un modello per tutti noi e anche come vivi il tuo centesimo compleanno ne è la conferma. Sei una donna che non smetterà mai di essere amata da tutte le persone che la circondano. La tua gioia, la tua forza e il tuo spirito continuano a vincere, tuttora, contro il tempo».

La comunità di Alessano si stringerà con tutto il suo affetto intorno alla concittadina centenaria sabato 11 giugno, quando, alle 18, verrà anche celebrata una messa presso la chiesa di Sant’Antonio.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus