Connect with us

Alessano

SS 275: la Regione approva il tracciato del secondo lotto

Definitivo: 2° lotto a due corsie che si potrà anche imboccare proseguendo dritti una volta arrivati a Surano (fino alla mega rotatoria tra Lucugnano, Miggiano e Specchia per poi reindirizzarsi verso Leuca

Pubblicato

il

La Giunta regionale ha condiviso, ai fini della localizzazione dell’opera, la soluzione “3”, ovvero l’adeguamento della sede attuale della S.S. 275 in variante alla frazione di Lucugnano, rappresentando  la posizione prevalentemente  espressa dalle amministrazioni territoriali interessate.


In pratica come già anticipato dalle nostre colonne già cinque mesi fa (clicca qui) il primo lotto resterà come prima e dalla zona compresa tra DFV e Mercatone Uno di Surano si arriverà fino alla prima rotatoria della tangenziale di Tricase provenendo da nord. Chi è diretto nel Capo di Leuca potrà procedere sulla “Cosimina” utilizzando la vecchia rete viaria oppure dalla Zona Industriale di Tricase potrà collegarsi alla strada del secondo lotto. Secondo lotto a due corsie che si potrà anche imboccare proseguendo dritti una volta arrivati a Surano (con ogni probabilità si studierà il modo per evitare di passare dall’abitato di Montesano) fino alla mega rotatoria tra Lucugnano, Miggiano e Specchia per poi reindirizzarsi verso de fininbus terrae seguendo quello che era il vecchio progetto dell’Anas. In questo modo l’arteria, disegnata tra Lucugnano e Specchia, come una sorta di tangenziale si lascerebbe a sinistra la frazione di Tricase per poi ricongiungersi a quello che era il percorso originario nei pressi di Alessano (nei pressi del Ristorante da Enzo).


Il territorio di Tricase, quindi, non sarà tagliato in due come prevedeva il primo progetto.


Progetto che aveva anche innescato l’ipotesi-provocazione lanciata dal sindaco di Tricase Carlo Chiuri di passare dalla Cosimina con un avveniristico (e costosissimo oltre che di enorme impatto ambientale) ponte alle porte di Tiggiano.


La Giunta ha inoltre dato  mandato al dirigente della Sezione Infrastrutture per la Mobilità perché avvii le necessarie interlocuzioni con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti perché tale infrastruttura venga inserita nel prossimo contratto di programma MIT-ANAS al fine dello stanziamento delle necessarie risorse finanziarie.

«La SS 275 Maglie-Leuca verrà completata», ha annunciato l’assessore regionale alle infrastrutture Giovanni Giannini, «la Giunta ha individuato la localizzazione del tratto relativo al secondo lotto (zona industriale Tricase-Montesano Salentino fino a Santa Maria di Leuca). La soluzione, su proposta di Anas, prevede l’adeguamento della sede attuale della SS 275 in variante alla frazione di Lucugnano».


La Regione è intervenuta a seguito della riunione tenutasi il giorno 30 luglio 2019 a Roma presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, tra i rappresentanti di Regione Puglia, Anas, MIT, MIBAC e MATTM. Nel corso dell’incontro, con riferimento al 2° lotto, era stato chiesto alla Regione di esprimersi, sulla localizzazione dell’opera, anche qualora non si fosse giunti ad una condivisione con tutti i Comuni nel cui territorio la stessa andrà realizzata. A seguito di un nuovo incontro tenutosi in Regione il 20 settembre scorso con le amministrazioni territoriali interessate, la posizione prevalente emersa ha individuato il suddetto tracciato proposto da Anas.


La pronuncia della Regione Puglia era condizione necessaria per potere avviare le interlocuzioni con il MIT, al fine dell’iscrizione dell’intervento nel prossimo atto programmatorio MIT-ANAS, con conseguente individuazione delle risorse finanziarie da destinare all’ulteriore sviluppo della progettazione e alla realizzazione dell’opera.

«Allo stato», ha concluso l’assessore Giannini, «Anas potrà intraprendere l’iter della progettazione, prestando particolare attenzione alla salvaguardia e alla tutela delle risorse naturali e ambientali, contenendo l’impatto dell’opera strategica da realizzare».


Alessano

Alessano non è più Covid-free

Pubblicato

il


Anche Alessano non è più Covid-free.





La mappa dell’Asl diventa zona rosa nel territorio alessanese e la sindaca, Francesca Torsello, nella serata di ieri ha comunicato due casi sul territorio di persone però residenti a Specchia e solo domiciliate ad Alessano.





Oggi intanto la mappa del contagio diventa rosa sul territorio alessanese.




La spiegazione sta nel fatto che ad essere interessato dal contagio è un nucleo familiare originario per metà di Alessano e per metà di Specchia. Il nuovo caso inserito oggi in bollettino ad Alessano infatti sarebbe il compagno della donna di Specchia risultata positiva dopo l’accesso all’ospedale di Tricase col figlio reduce da una caduta.





Queste invece le parole della sindaca di Alessano ieri.





“Informiamo i cittadini che sono stati ufficializzati due casi di contagio di Covid-19 relativi a due persone formalmente residenti a Specchia ma domiciliate ad Alessano”, scrive. “Voglio rassicurare tutti sul fatto che sono state attivate le procedure di isolamento e di sorveglianza sui cittadini coinvolti e che sono in corso le consuete indagini epidemiologiche sui contagiati e sui loro contatti più stretti da parte del personale sanitario. Anch’io sono in contatto con le altre autorità per seguire da vicino l’evoluzione dei fatti e per sincerarmi delle condizioni generali dei pazienti, ai quali auguriamo di uscire quanto prima dalla situazione che stanno vivendo.
Siamo pertanto chiamati tutti a continuare ad osservare le regole di prevenzione che abbiamo imparato: distanziamento fisico, mascherine e frequente lavaggio delle mani. Anticipo anche che tra pochi giorni prenderà avvio l’indagine epidemiologica tra la popolazione alessanese prevista dall’Amministrazione Comunale, al fine di comprendere se e in quale misura il virus abbia eventualmente circolato nella nostra comunità. Vi terrò aggiornati”.


Continua a Leggere

Alessano

Fallito tentativo di furto alla stazione di servizio tra Alessano e Specchia

Pubblicato

il


Colpo fallito nella notte sulla strada provinciale che collega Specchia ad Alessano.





Un tentativo di furto si è consumato nottetempo nella stazione di servizio 2D. Dei ladri hanno puntato le colonnine del self service, nel tentativo di estrarne dei contanti. L’incasso era però già stato portato via e, per giunta, l’allarme ha messo in fuga, dopo pochi istanti dal loro arrivo, i malviventi.





Dopo la vigilanza privata, sono accorsi sul posto polizia e carabinieri. Con l’ausilio dell’impianto di videocamere di sorveglianza, è stata avviata la caccia ai responsabili.




Appena tre mesi fa stesso esito per un altro tentato furto, all’indirizzo della stessa azienda di petroli ma presso l’altra stazione di servizio di sua proprietà: quella di Depressa, a Tricase.





Anche in quella occasione i ladri furono messi in fuga dall’allarme ed a bocca asciutta.


Continua a Leggere

Alessano

Alessano: denunciate imbrattatrici blasfeme

Scattano le denunce per due autrici di scritte blasfeme sulla chiesetta “Santo Stefano” di Montesardo, frazione Alessano, località “Macurano”

Pubblicato

il

Scatta la denuncia per due autrici di scritte blasfeme sulla chiesetta “Santo Stefano” di Montesardo, frazione Alessano, località “Macurano”.

I carabinieri del distaccamento di Alessano, dopo aver acquisito i filmati di videosorveglianza e raccolto testimonianze oculari, denunciano a piede libero G. P. (anni 48 e residente a Livorno), e S. E. L. (di anni 40 e residente a Berlino), per il reato di “deturpamento e imbrattamento di cose altrui aggravato in concorso”.

Inoltre sono in via di identificazione altre tre persone a loro complici.

Il danneggiamento ha avuto luogo nel mese di agosto mediante l’utilizzo di vernice spray rossa e nera, vernice usata per scrivere frasi in italiano, inglese e tedesco.

Motivo del gesto non ancora identificato.

Seguono aggiornamenti sulle indagini ancora in corso.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus