Connect with us

News & Salento

W la Puglia e… W le donne!

Investimenti in Puglia nel 2018, Olimpiadi del 2020 a Tokyo e cuore delle sue aziende la professionalità delle donne.  Il tris su cui punta l’imprenditore Mark Caltagirone

Pubblicato

il

Mark Caltagirone, l’imprenditore noto per la sua passione per gli affari all’estero, continua ad assumere solo personale italiano puntando sulle donne. Ma non solo. Tra le novità in vista, le nozze, trattative in corso per le Olimpiadi del 2020 a Tokyo e la sua sfida più grande: nel 2018 investirà in Italia, precisamente in Puglia in importanti opere e turismo.

Un cognome importante quello del costruttore 50enne romano in Italia. Ecco perché la decisione, più di vent’anni fa, di lavorare all’estero. Una lunga carriera iniziata nei primi anni ’90 in America dopo la laurea, in Libia con la realizzazione di oleodotti, per poi passare alla Corsica, dove ancora oggi risiedono molti cantieri, mentre in Cina si è dedicato alla costruzione di ospedali e centri commerciali. Con l’Albania ha stretto rapporti da tempo dove è presente con diversi cantieri di complessi residenziali. Un lavoro costante, meticoloso, impegnativo, rispettoso del territorio, che ha deciso di premiarlo lo scorso marzo a Tirana come miglior imprenditore italiano in Albania.

La sua impresa, come quella di tanti italiani impostata con un’ottica di business internazionale, è conosciuta solo all’estero perché si rivolge direttamente ai mercati che offrono sviluppo. “Se da una parte la crescita delle imprese italiane è prigioniera della burocrazia e aumenta la fuga di cervelli e investimenti – afferma Caltagirone – lavorare all’estero è sempre una sfida. Per ogni lavoro, per ogni Paese cambia tutto, cambia la burocrazia anche se snella, cambiano i tempi, i rapporti. Non è sempre facile. Bisogna mantenere costantemente in asse tutti gli equilibri, ma ogni volta, ogni lavoro che inizia è sempre un’emozione.”

I suoi cantieri sparsi dalla Libia a Montreal adesso arrivano anche in Giappone. È un grande estimatore di Yuriko Koike, 64anni, prima donna governatore di Tokyo. “Quando è stata eletta ho esultato – dichiara Mark –perché a mio avviso le donne in politica hanno una marcia in più e lei è davvero una persona eccezionale. Fra un mese avrò un incontro con lei a Tokyo per parlare della preparazione della città alle Olimpiadi del 2020. Sono felice e molto onorato che chiedano il parere di Holding italiane come la nostra riguardo le grandi opere”.

I suoi investimenti all’estero sono la sua passione ma annuncia che è pronto per una nuova sfida. “Nel 2018 la mia Holding proverà a rientrare in Italia investendo sul turismo e su opere importanti in Puglia. È giusto provarci e credo sarà la sfida più grossa. Ecco perché quest’anno ho portato in Puglia mio figlio. Lavorare in Italia non è facile, o meglio lavorare all’estero è più facile ma bisogna anche aver il coraggio di provarci perché alla fine è il più bel paese al mondo e la Puglia è un perfetto biglietto da visita per un Italia che ha bisogno di un lancio fuori dai suoi confini”

Che lui creda nel “woman-power” è un dato di fatto. Cuore pulsante della Caltagirone Holding, è lo staff tecnico di geometri, architetti e ingegneri, composto per un’alta percentuale, da donne italiane“Non nascondo, con dispiacere – sottolinea l’imprenditore – che molta gente sminuisca la mia ferma convinzione che anche nei cantieri le donne sono essenziali. Non solo è vero, ma lo sto dimostrando sul campo. Ogni cantiere con a capo una donna va sempre meglio, quindi continuerò nella mia scelta a puntare sulla grande professionalità delle donne”.

E l’imprenditore non lo dice così per dire, lo pensa fermamente e lo vive anche personalmente nella vita privata considerato che la sua futura moglie è proprio una nota politica calabrese“Non avrei mai pensato che a 50 anni e con i ritmi frenetici che abbiamo entrambi, avrei preso la decisione di vivere la mia vita in due, ma con lei ho trovato il giusto equilibrio e prima dell’amore viene la mia stima e la mia grande fiducia incondizionata in lei. Siamo stati fortunati mai creduto si potesse dividere tutto con una persona e invece sì. Abbiamo deciso di prendere in affido un figlio che è diventato la nostra più bella sfida. Lei è una politica calabrese – dice- distante da me a livello di ideologia politica ma ha tutta la mia stima e il mio fermo appoggio perché porta avanti i suoi valori a testa alta senza scendere a compromessi, cercando, tra molte difficoltà, di raggiungere sempre gli obiettivi prefissati, in un territorio dove, a mio avviso, far politica bene non premia mai. Anche se non credo più nel sistema politico italiano abbiamo un reciproco rispetto dei settori professionali che viviamo e in cui crediamo e uniremo i nostri settori di competenza finanziando insieme un progetto rivolto agli animali, ai cani in particolare che noi amiamo, e ne abbiamo uno che è la mia mascotte” conclude Caltagirone.

Continua a Leggere

News & Salento

La Regione acquista le prime 35mila mascherine FFP3

Emiliano: “Mettiamo al sicuro per qualche giorno la distribuzione nelle terapie intensive covid”. Sempre oggi arrivati dalla Protezione civile 1080 kit per  accesso vascolare

Pubblicato

il

Un piccolo segnale ma importantissimo: è stata effettuata questa mattina la prima consegna di mascherine Ffp3 grazie a una autonoma iniziativa della Regione Puglia. Come è noto questi rifornimenti non sono arrivati nei tempi previsti da parte della Protezione civile nazionale e nei reparti Covid c’è una urgenza assoluta di approvvigionamenti di mascherine Ffp3 così come degli altri DPI. Questa consegna ci consente di avere autonomia ancora per qualche giorno. Stiamo andando avanti con le nostre forze in attesa degli aiuti da parte dello Stato che spero arrivino presto nelle quantità sufficienti“.

Lo ha annunciato il presidente della Regione Michele Emiliano, appena ricevuta la notizia dal dirigente della sezione Protezione civile regionale Mario Lerario.

Le 35mila mascherine di tipo FFP3 sono arrivate oggi.

Sono di produzione cinese e provengono dal sistema di approvvigionamento regionale della rete dei fornitori Aforp (associazione dei fornitori ospedalieri della Regione Puglia).

L’ordine è del 22 marzo: sono partite dalla Cina in aereo, passando dal Sud Africa e poi da Amsterdam. Dopo hanno viaggiato su treno sino a Milano e poi ancora su camion per giungere in Puglia, a Bari.

Si tratta della prima fornitura di rilevante quantità dall’inizio della crisi, acquistata direttamente dalla Regione Puglia.

Le mascherine Ffp3 saranno distribuite con priorità ai reparti di terapia intensiva Covid e agli ospedali Covid.

Sempre oggi sono arrivati dalla Protezione civile anche 1080 kit per accesso vascolare.

Continua a Leggere

Attualità

L’esempio del sindaco di Maglie

Indennità di aprile devoluta alla protezione civile di Maglie. Ernesto Toma: “Penso di dover dare l’esempio, che mi auguro possa essere seguito da tutti quei concittadini “che possono” più di altri”. IBAN IT91U0306967684510749170154

Pubblicato

il

Il sindaco di Maglie Ernesto Toma vuole dare d’esemio e devolve la sua indennità di aprile alla locale protezione civile.

Chi mi conosce”, posta su facebook il primo cittadino, “sa bene che ritengo l’indennità degli amministratori uno strumento utile per consentire la partecipazione attiva di tutti i cittadini nelle Istituzioni. La gravità del momento, però, impone a ciascuno di noi scelte individuali a favore della nostra comunità e soprattutto a beneficio di chi soffre e di chi vive in una condizione di disagio economico tale da non essere in grado di affrontare , a maggior ragione in questo momento, la quotidianità”.

Ogni giorno”, racconta nel suo post Toma, “mi vengono segnalate situazioni familiari molto difficili, se non disperate, generate o aggravate dal blocco totale di tutte le attività economiche”.

Per questo il sindaco di Maglie ritiene di “dover dare come primo cittadino l’esempio, che mi auguro possa essere seguito da tutti quei concittadini “che possono” più di altri. Per queste ragioni ho deciso di donare la mia indennità del mese di aprile sul conto corrente della protezione civile di Maglie”.

Ne ho parlato con i responsabili della protezione civile”, ha aggiunto Toma, “che non finirò mai di ringraziare per le energie che stanno mettendo in campo. Sarà mia cura raccordarci con le parrocchie, con la Proloco, la Podistica Magliese e con le associazioni di volontariato, che già si stanno impegnando in tal senso e con chiunque lo vorrà. Per ottenere il miglior risultato possibile”, conclude il sindaco magliese, “e per dimostrare a chi ha più bisogno in un momento drammatico e difficile come questo, che la nostra comunità c’è”. .
Per contribuire: IBAN IT91U0306967684510749170154

Continua a Leggere

Cronaca

Veicolo ribaltato: paura in tangenziale

Di rientro da turno in ospedale, medico perde controllo auto su asfalto bagnato

Pubblicato

il

Brutto incidente sulla tangenziale est.

Un veicolo si è ribaltato nei pressi dell’uscita 8A per il mercato ortofrutticolo.

Il sinistro è avvenuto sulla carreggiata in direzione Brindisi. A bordo della vettura un medico di ritorno dall’ospedale, dopo aver appena concluso il proprio turno. Sull’asfalto reso umido dalla pioggerellina, l’uomo ha perso il controllo del mezzo finendo in un canale di scolo delle acque a bordo strada.

Fortunatamente nessuna ferita grave per lui

Sul posto soccorsi, forze dell’ordine e Protezione Civile.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus