Connect with us

Cutrofiano

Kart, Final Rock Cup: Eliseo Donno nella Top 20

Il pilota di Corigliano d’Otranto 18° su 120 corridori qualificati per la superfinale

Pubblicato

il

Eliseo Donno, pilota kart salentino, di Corigliano d’Otranto, è entrato nella finale mondiale del Final Rock Cup, svoltasi questo weekend sul circuito South Garda Karting.


Contro 102 piloti, dopo essersi qualificato per la finale ha ottenuto il 18 esimo posto assoluto.

Complimenti ad Eliseo al papà Luca Donno, al team Salento Motorsport ed a Manuel Polimeno.


Cronaca

Sei ragazze del Capo di Leuca bloccate a Malta dal Covid

Anche due giovanissimi fratelli di Cutrofiano impossibilitati a rientrare: sono a Dubai

Pubblicato

il

Sono in tutto 6 le ragazze del Capo di Leuca bloccate a Malta a causa del Covid.

Travolte dall’ondata di contagi che ha colpito l’isola in questi giorni, le giovani sono in attesa di negativizzarsi per poter tornare in Italia.

Partite il 28 giugno scorso, avrebbero già fatto rientro, non fosse stato per il virus.

In 3 sono di Tricase, due di Specchia ed una di Tiggiano. Le ragazze, tutte 19enni, aspettano ora il prossimo tampone, nella speranza di avere l’agognato “via libera” per il volo.

Tra i salentini impossibilitati, momentaneamente, a tornare a casa ci sono anche due fratelli, di 15 e 17 anni, originari di Cutrofiano, bloccati a Dubai. Anche loro sono fermi causa Covid.

In centinaia in attesa

È di portata nazionale il problema dei giovani italiana partiti per le vacanze e non ancora rientrati per colpa del Coronavirus. Centinaia di ragazzi, diversi gruppi di giovani partiti per Malta, Dubai e per l’isola greca di Ios. Una situazione che ha costretto il ministero degli Esteri a intervenire, raccomandando di “pianificare i viaggi internazionali con estrema attenzione, contemplando la possibilità di dover trascorrere un periodo aggiuntivo lontano da casa”.

Trecento studenti bloccati a Dubai – Una vacanza studio messa in palio dall’Inps in collaborazione con Accademia Britannica ha costretto 300 ragazzi a restare bloccati negli Emirati Arabi. Dopo i primi 11 casi di positività, il numero di contagiati è vertiginosamente salito a 200 a seguito del risultato del doppio tampone. I giovani, assistiti da una task force di medici e paramedici e monitorati dal Consolato italiano, sarebbero dovuti rientrare in patria mercoledì 14 luglio. Non ci sarebbero comunque condizioni di particolare gravità per nessuno di loro.

Continua a Leggere

Cronaca

Schianto choc contro albero: due feriti, uno è grave

Tremendo impatto sulla Supersano-Cutrofiano: ha la peggio il passeggero

Pubblicato

il

Tremendo schianto sulla strada provinciale che collega Supersano e Cutrofiano.

Nel pomeriggio, un furgone Iveco Daily è finito fuori carreggiata impattando violentemente un albero d’ulivo.

Il frontale del mezzo è letteralmente maciullato. La dinamica non è ancora chiara. Due le persone a bordo del furgone, entrambe soccorse. Gravi le condizioni del passeggero. Cosciente il conducente, che sarebbe in condizioni meno preoccupanti. Sul posto, con le forze dell’ordine, anche i vigili del fuoco.

Continua a Leggere

Attualità

Un presidio sotto Prefettura per emergenza sfratti

Sindacati. “La mini proroga e l’assenza di una cabina di regia sono sbagli pericolosi di una politica miope”

Pubblicato

il

Capone (Sunia-Cgil), Monosi (Sicet-Cisl), Zermo (Uniat Uil):
La mini proroga e l’assenza di una cabina di regia sono sbagli pericolosi di una politica miope

I dati ufficiali certificati dal Ministero dell’Interno ci dicono che nel 2019 in provincia di Lecce ci sono stati 1400 sfratti. È del tutto evidente che per il 2020, a causa degli effetti diretti e indiretti della pandemia, ci aspettiamo numeri tripli rispetto a quelli dell’anno precedente.

Stando così le cose per l’anno in corso, se la situazione è così grave come sembra a tutti, appare non solo sbagliata ma anche inefficace e pericolosa la scelta del Parlamento e del Governo di procedere ad una mini-proroga delle esecuzioni degli sfratti per morosità lasciando fuori tutti i provvedimenti (che sono la maggioranza) emessi prima del 20 febbraio 2020, senza una cabina di regia per governare le esecuzioni e senza strumenti finanziari e normativi adeguati a garantire forme di accompagnamento sociale per il passaggio da casa a casa.

La pandemia ha fatto collassare un’economia che era già in forte affanno e che aveva dei riverberi già gravissimi, anche prima del famigerato febbraio 2020, sulla possibilità di far fronte al pagamento degli affitti. Chi se ne dimentica commette un doppio errore.

Per questo Sicet, Sunia ed Uniat hanno da tempo avanzato alcune proposte precise per risolvere il problema che interessa oltre 80.000 famiglie e che riguardano sia lo stato centrale che Regioni, Comuni e Prefetture:
stanziamento di ulteriori risorse al fondo sostegno all’affitto e al fondo per la morosità incolpevole, anche con contributi aggiuntivi delle Regioni;
incentivi alla rinegoziazione dei canoni, oggi non più sostenibili per molte famiglie;
ristori ai proprietari che subiscono il ritardo dei canoni;
rilancio dell’edilizia residenziale pubblica (case popolari) attraverso un programma pluriennale di investimenti;
• istituzione di una cabina di regia presso le Prefetture nella quale tutti i soggetti interessati (Prefettura, Comuni, Tribunale, Arca Sud Salento, rappresentanze Sindacali degli inquilini e dei proprietari) concorrano a definire le linee guida per una gestione socialmente sostenibile attraverso una graduazione degli sfratti e promuovano politiche attive per la casa.

Al fine di sostenere queste proposte Sunia-Cgil, Sicet-Cisl e Uniat-Uil hanno indetto per giovedì 24 giugno p.v. alle h.10,00 un presidio in via XXV Luglio a Lecce davanti alla Prefettura

 Sunia-Cgil (Lecce)       Sicet-Cisl (Lecce)        Uniat-Uil (Lecce)
Emanuela Capone      Alessandro Monosi     Zermo Salvatore

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus