Connect with us

Sport

Event Show sulla Pista Salentina

Grande attesa per lo spettacolo seconda prova del WSE Series Pirelli 2022 in programma sulla pista ugentina sabato 26 e domenica 27 novembre

Pubblicato

il

Il 2° Event Show Salento Circuit , gara automobilistica del settore atipiche sperimentali di Aci Sport ad alto contenuto spettacolare, targata Automobil Club Lecce,   si svolgerà sulla Pista Salentina di Ugento sabato 26 e domenica 27 novembre.  


Confermato il programma di gara con vari percorsi: asfalto, misto terra asfalto, di giorno e in notturna, con partenza ad inseguimento e side by side con sfida finale nel Master Show.


A contorno della gara, l’organizzazione Asd Motorsport Scorrano, Aci Lecce e Pista Salentina hanno preparato una sfida sui simulatori, aperta a tutti gli appassionati, e uno raduno di auto riservato ai possessori di Lancia Delta Integrale.


Le iscrizioni sono aperte fino a martedì 22 novembre.



Già sono arrivate le conferme dei top driver Francesco Rizzello in coppia con Angelo Cisternino, meglio conosciuto come Blazon dei Boomdabash; Fernando Primiceri in auto con la figlia Giulia, vincitori della prima prova del 2022; Antonio Forte, presidente Scuderia Salento Motori con Maurizio Di Gesù, vincitore della classifica over 55  della settima zona rally e poi tanti giovani driver con aspirazioni di ben figurare nella classifica assoluta.



Nutrita la pattuglia dei debuttanti, giovani driver alla prima esperienza agonistica che scelgono questi tipologia di gara in quanto gli permettere di fare esperienza ed errori senza fare troppi danni.


Da segnalare la partecipazione di conduttori minorenni che possono essere al via della gara grazie ad uno speciale corso a cura Scuola Federale Aci.


Inoltre, è confermata la presenza di equipaggi provenienti dalla Lombardia e dalla Sicilia.


L’organizzatore, Santo Siciliano della Asd Motorsport Scorrano ha commentato: «I piloti salentini e non solo sono pronti a darsi battaglia sui diversi percorsi di gara, realizzati ad hoc dalla famiglia Scarcia, proprietari del circuito Pista Salentina. La vittoria finale è alla portata di molti e sarà una sfida molto agguerrita. Non mancherà lo spettacolo nel Master Show trofeo Motul del pomeriggio di domenica, quando i primi otto delle 2 ruote motrici e primi otto delle  4 ruote motrici si sfideranno in un confronto diretto».


Sponsor tecnici della manifestazione sono Pirelli, Ma.Fra, Motul e Omp.


IL PROGRAMMA DELLA GARA


Venerdì 25 novembre


15.00/19:00   Apertura centro accrediti per consegna autocertificazioni e ritiro documenti di gara


19.00/20:00   Ricognizioni Percorso 1


20:15/21:15   Ricognizioni Percorso 2


Sabato 26 novembre


08.00/12:00   Apertura centro accrediti per consegna autocertificazioni e ritiro documenti di gara


08.30/10:00   Ricognizioni Percorso 3/4

10:30/12:00   Ricognizioni Percorso 5/6


14:00              Prima riunione Commissari Sportivi


14:00/18:00   Test vetture – per ogni vettura due ingressi di due giri in questi orari


14:00/17:00   Verifiche tecniche – consegna documentazione tecnica


18:15              Pubblicazione elenco verificati ed ammessi alla partenza


18.30              Presentazione equipaggi con foto celebrativa a centro pista


19.30              Start Percorso 1 e Assistenza


21:30              Start Percorso 2 e Assistenza


23:30              Termine prima giornata di gara


Domenica 27 novembre


09:00              Start Percorso 3 e Assistenza


11:00              Start Percorso 4 e Assistenza


14:00              Start Percorso 5 e Assistenza


15:45              Start Percorso 6 e Parco Chiuso


17:00              Pubblicazione classifica finale


17:30              Premiazioni


17:45              Master Show


19:30              Premiazione Master Show


Casarano

Casarano-Nardò: derby a reti bianche

Ennesimo pareggio al “Capozza” per i rossoazzurri: la vittoria manca in casa ormai dal lontano 11 settembre. È domenica si va a Cava dei Tirreni, in casa della capolista

Pubblicato

il

CASARANO-NARDÒ 0-0

Note: espulso al 39′ st Guastamacchia (C) per doppia ammonizione.

I Rossoazzurri di mister Costantino non riescono a rompere la “tela del Ragno” granata e ottengono così solo un punto, frutto dell’ennesimo pareggio “capozziano”: la vittoria manca in casa ormai dal lontano 11 settembre, uno a zero contro il Gravina (e grazie al rigore parato al novantesimo dall’estremo difensore delle Serpi, Baietti).

A lungo in bianco, i taccuini dei cronisti in tribuna-stampa si attivano sul finire del primo tempo per la doppia impresa del portiere di casa, Carotenuto, sui tiri consecutivi dei neretini Gionaj e Dambros (un ex).

Sarà l’unico rischio corso per tutto l’incontro dal Casarano, mentre per il proprio attacco perviene un “nulla da registrare”, se non un tiro senza pretese di Strambelli, oggi “prigioniero” insieme ai compagni di reparto nella “fisarmonica” della compagine ospite.
Che altro dire, se non della delusione sugli spalti, per aver assistito ad una prestazione del Casarano ancora “bloccato” nelle proprie mura e per la prima volta con reti bianche all’attivo?
“Dobbiamo trovare il giusto equilibrio al più presto” dichiara il tecnico Giovanni Costantino “prima prendevamo troppi gol, ora ne prendiamo meno o non ne prendiamo, ma facciamo fatica a fare gol”.

E, alla domanda sul prossimo mercato di riparazione, sostiene che “il direttore Montervino sia la persona giusta a rispondere”.

Domenica prossima “visita” alla capolista Cavese nella sua dimora, ma “tantu sciucamu meju  fuori casa” sentenzia all’uscita dall’impianto l’anziano tifoso.

nella foto in alto la formazione iniziale del Casarano: Ortisi, Parisi, Carotenuto, Marsili, Bocchetti, Navas, Guastamacchia, Rizzo, Burzio, Dellino, Strambelli.

Giuseppe Lagna

Continua a Leggere

Cronaca

Scontri allo stadio di Nardó: arrestati due ultras della Nocerina

Accusati di violenza, minaccia e resistenza aggravata a pubblico ufficiale, durante la manifestazione calcistica di domenica scorsa

Pubblicato

il

Nel pomeriggio del 22 novembre 2022, gli Agenti del Commissariato di P.S. di Nardò e della Digos della Questura di Lecce, hanno tratto in arresto due persone, di cui una con precedenti specifici di Polizia, entrambi di Nocera Inferiore, perché resisi responsabili dei reati di violenza, minaccia e resistenza aggravata a P.U., durante la manifestazione calcistica di domenica scorsa.

L’intensa attività, iniziata dal Commissariato di Nardò subito dopo l’evento, in collaborazione successivamente con il Commissariato di Nocera Inferiore, nonché con le Digos delle Questura di Lecce e Salerno, ha portato al rintraccio, in Nocera Inferiore di due tifosi, appartenenti al gruppo “ultras” della Nocerina, identificati sulla base della documentazione video-fotografica approntata dalla Polizia Scientifica di Nardò.

Agli stessi, ricorrendo i requisiti previsti dalle normative, è stata applicata la misura dell’arresto “differito” e poi posti agli arresti domiciliari.

Altre tre persone , sempre di Nocera Inferiore, non rintracciati, saranno denunciati a piede libero. Per tuttiin seguito, si emetterà il provvedimento di D.A.spo.  

Continuano gli accertamenti per identificare altri soggetti che hanno partecipato agli scontri di entrambe le tifoserie, al fine di emettere ulteriori provvedimenti.

Questo pomeriggio si è tenuta l’udienza di convalida degli arresti presso il Tribunale di Nocera Inferiore, nella quale ad uno di essi è stata comminata la Misura Cautelare dell’Obbligo di Dimora nel comune di residenza con l’obbligo di non allontanarsi senza la preventiva autorizzazione dell’A.G. nonché l’Obbligo di Presentazione alla P.G. tutti i giorni della settimana.

Continua a Leggere

Cronaca

Nardò: disordini allo stadio, caccia ai facinorosi

Incidenti dopo la partita di calcio tra Nardò e Nocerina. La Polizia di Stato sta visionando le immagini per individuare i colpevoli. Dodici gli agenti rimasti feriti

Pubblicato

il

Incidenti al termine di Nardò – Nocerina giocata ieri pomeriggio allo Stadio Giovanni Paolo II e terminata in pareggio (2-2).

Sugli spalti erano presenti circa mille tifosi locali e 130 supporter campani giunti da Nocera Inferiore a bordo di pullman e autovetture private.

Durante il deflusso del pubblico, una ottantina di tifosi neretini, si sono spostati in direzione del settore ospiti dove era la tifoseria nocerina, in attesa che la situazione si regolarizzasse.

Nonostante la presenza del dispositivo di ordine pubblico e l’invito della Polizia ad allontanarsi, i tifosi del Nardò, travisati e armati di mazze, hanno continuato nelle provocazioni.

D’altra parte la reazione dei nocerini che hanno sfondato i cancelli del settore ospiti con lo scopo di arrivare allo scontro fisico.

Solo l’azione organizzata dalla Polizia di Stato in servizio di ordine pubblico ha impedito alle due parti di venire in contrasto. Tuttavia i tifosi della Nocerina tutt’altro che inclini a ritirarsi hanno iniziato a lanciare all’indirizzo delle Forze dell’Ordine pietre raccolte dalle vicine aiuole e bottiglie di vetro.

Gli agenti in servizio hanno lanciato alcuni lacrimogeni e sono riusciti ad allontanare i neretini e a far salire sui pullman i campani.

Durante gli episodi di violenza diversi operatori di Polizia (12 di cui sei del Reparto Mobile) hanno riportato contusioni e ferite.

Sono in corso da parte della Questura di Lecce e dalla Questura di Salerno approfondimenti investigativi volti ad individuare i responsabili delle azioni illecite in ordine a quanto accaduto.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus