Connect with us

Dai Comuni

“Tricase e il calcio, noi ci abbiamo provato”

Carità ed Errico: “Si preannunciano due squadre nello stesso paese. Abbiamo provare a scongiurarlo, ma…”

Pubblicato

il


Di Giovanni Carità e Gianluca Errico




In queste ultime due settimane la Tricase calcistica ha atteso con pazienza, ma anche con consapevole rassegnazione, di conoscere l’esito di una situazione incresciosa venutasi a creare in ambito calcistico. A seguito di una notizia di stampa che preannunciava la presenza di due squadre di calcio a Tricase, in qualità di tifosi prima e di amministratori comunali poi, ci siamo preoccupati di promuovere un ultimo tentativo per scongiurare questa situazione. Per evitare l’ennesima e controproducente divisione/sottrazione di risorse umane, sociali ed economiche, abbiamo organizzato una serie di incontri per mediare tra le parti interessate. Purtroppo, nonostante i nostri buoni propositi, non siamo riusciti a dirimere gli ostacoli e le difficoltà tra le due realtà societarie presenti. Questo nostro tentativo non ha dato gli esiti sperati e pertanto la nostra città avrà due realtà calcistiche differenti. Ci sentiamo tuttavia di evidenziare che questo estenuante forcing ha prodotto almeno una rasserenazione tra le parti che per distanza di vedute e di modalità continueranno nei rispettivi progetti.
Seppur non contenti del mancato risultato finale ci sentiamo di aver fatto quanto il nostro ruolo e la nostra passione richiedono, di più non potevamo fare.
Auguriamo alle due compagini calcistiche di poter realizzare al meglio i propri progetti, sperando che in un prossimo futuro si possa unire ciò che oggi resta diviso. Il nome di una città non è un marchio pubblicitario o il titolo di un’azienda, è molto di più. Noi abbiamo provato a far passare questo messaggio ma forse i tempi non sono ancora maturi. Se abbiamo seminato qualcosa lo si vedrà più avanti.


Cronaca

Paziente DEA del basso Salento stroncato dal Covid: non era vaccinato

Pubblicato

il

“Leonardo non ce l’ha fatta ad avere la meglio sul Covid-19. Purtroppo, le sue condizioni si sono presentate gravi sin dal primo momento.
Questa notizia ci rattrista profondamente e ci porta con il cuore vicino ai suoi famigliari”.

Il sindaco di Parabita, Stefano Prete, ha commentato così il decesso di un suo concittadino, un 71enne scomparso in queste ore dopo aver contratto il virus.

L’uomo era ammalato nel mese scorso. Poche le certezze sulla derivazione del contagio, qualcuna in più, invece, sulle cause del decesso: il 71enne non era sottoposto a vaccinazione.

Per lui la lotta al virus è durata quasi un mese. Le sue condizioni, dopo il riscontro del contagio nella prima metà di novembre, si erano presto aggravate. Poi in queste ore la triste notizia, dalle stanze del Dea di Lecce.

“Ricordiamo sempre che, contro questa brutta pandemia, le uniche armi a nostra disposizione per vivere una vita normale sono la forza protettiva del vaccino ed il rispetto delle misure anti covid-19”, ha sottolineato il sindaco Prete. Che ha poi aggiunto che a Parabita “gli attuali positivi sono 22 ed interessano in tutto 9 famiglie. Gli stessi hanno sintomi non gravi e, in alcuni casi, sintomi inesistenti”.

Il bollettino Covid per la Regione Puglia conta, oggi, 248 nuovi positivi. Di questi, 25 in provincia di Lecce. È Foggia a sommarne di più: ben 93.

Continua a Leggere

Attualità

I cani per scovare la Xylella

Coldiretti in una nota annuncia che la particolare squadra, fatta dagli amici dell’uomo..

Pubblicato

il

Nasce la prima “task force cinofila anti Xylella” fatta di cani specializzati nell’individuazione del batterio attraverso l’olfatto grazie all’Ente della Cinofolia Italiana e l’istituto per la protezione sostenibile delle piante, Unaprol e Coldiretti.

Coldiretti in una nota annuncia che la particolare squadra, fatta dagli amici dell’uomo per scovare la Xylella e difendere l’occupazione e il Made in Italy, sarà presentata martedì 7 dicembre a Fasano, presso la masseria di San Martino, dove i cani si esibiranno alla ricerca della nefasta malattia che ha ucciso la maggior parte degli ulivi del Salento.

Continua a Leggere

Andrano

Campionati nazionali di nuoto: bronzo per atleta di Andrano

Pubblicato

il

È medaglia di bronzo nel campionato italiano di nuoto per la salentina Maria Letizia Piscopiello.

La giovane nuotatrice di Andrano si è piazzata oggi sul podio a Riccione, nei 200 rana dei Campionati Assoluti di Nuoto.

Un successo celebrato anche dal Comune di Andrano che, sui suoi canali social, scrive: “A lei vanno i nostri complimenti non solo per l’affermazione conseguita ma anche per il grande esempio di atleta e di donna”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus