Connect with us

Cronaca

Unisalento mette le ali

Tirocini per gli studenti e corsi d’Ateneo per le Forze Armate

Pubblicato

il

L’Università del Salento e il 10° Reparto Manutenzione Velivoli dell’Aeronautica Militare sottoscrivono una convenzione che permetterà da un lato agli studenti di Ingegneria di svolgere tirocini formativi, curriculari e di orientamento; dall’altro, ai membri delle Forze Armate, di frequentare corsi e master d’Ateneo potendone acquisire i crediti formativi.

zara aeronauticaIl Colonnello Filippo Trigilio, Direttore del 10° RMV, ed il Rettore Vincenzo Zara hanno firmato oggi la convenzione approvata dallo Stato Maggiore della Difesa per una durata quinquennale. Stipulata con la Facoltà di Ingegneria e il Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, ha lo scopo di contribuire a una maggiore consapevolezza delle scelte professionali degli studenti attraverso la conoscenza diretta del mondo del lavoro e per assicurare momenti di “alternanza” tra studio e lavoro nell’ambito dei processi formativi.

Per i laureandi dell’Università del Salento, infatti, sarà possibile svolgere presso il 10° RMV dei tirocini curriculari, formativi e di orientamento, attraverso i quali potranno entrare in contatto con l’attività svolta quotidianamente dal personale del Reparto nel settore della  manutenzione di livello superiore, dell’addestramento e della qualificazione del personale.

Il personale della Forza Armata potrà inoltre frequentare, con il riconoscimento dei crediti formativi previsti al superamento del relativo esame, tutti i corsi previsti dal piano di studi dei corsi della Facoltà di Ingegneria, e i master dell’Ateneo con una riduzione del 20% della tassa d’iscrizione.

Il 10° Reparto Manutenzione Velivoli dell’Aeroporto militare di Galatina è l’Ente responsabile della gestione del velivolo MB339, utilizzato nelle sue diverse versioni dalle scuole di volo, da reparti operativi e dalla Pattuglia Acrobatica Nazionale: ne assicura il supporto tecnico-logistico, il controllo di configurazione, le attività manutentive di livello superiore, la pianificazione dei corsi, l’addestramento e la qualificazione di tutto il personale tecnico dell’Aeronautica Militare. Il 10° RMV è inoltre responsabile della gestione tecnico-logistica di tutte le barriere d’arresto dell’Aeronautica, della loro manutenzione e installazione in tutti gli aeroporti militari del territorio nazionale e in caso di rischieramento all’estero.

“Con la sigla di questo accordo”, sottolineano il Rettore Vincenzo Zara e il Colonnello Filippo Trigilio, “l’Università del Salento e 10° Reparto Manutenzione Velivoli si confermano realtà fortemente radicate nel territorio, attente e aperte alle relazioni con la  società civile e con le altre Istituzioni”. 

 

Cronaca

Galatina: violento incidente in mattinata

Scontro frontale tra 2 vetture, traffico bloccato e soccorsi per 2 feriti

Pubblicato

il

Violento incidente in mattinata tra due vetture sulla Galatina – Collemeto.
Una Peugeot ed una Bmw sono violentemente entrate in collisione frontale, finendo praticamente distrutte nella parte anteriore. La Bmw per giunta è finita riversa su una fiancata, occupando la carreggiata e provocando la chiusura al traffico del tratto di strada interessato per diverse ore.

Feriti gli automobilisti coinvolti ma non a rischio vita: l’uomo a bordo della Peugeot 2008 ha accusato un trauma addominale e riportato una ferita ad una gamba. L’altro coinvolto, un anziano galatinese, è stato trasportato all’ospedale ‘Vito Fazzi’ di Lecce in ambulanza.
Rilievi affidati alla stradale che, da una prima ricostruzione, avrebbe stabilito che le due auto viaggiano in verso opposto.
Sul posto anche gli agenti del Commissariato di Galatina, la polizia locale ed i Vigili del Fuoco di Lecce.

Foto da Galatina.it

Continua a Leggere

Cronaca

Peschereccio a Torre Pali: erano pescatori in fuga dal fuoco libico

Gli uomini soccorsi erano 8 pescatori egiziani che causa il maltempo erano finiti in acque libiche e da lì sono stati ricacciati a colpi di mitragliatrice per poi finire fino in Salento

Pubblicato

il

Tutto lasciava presagire si trattasse del “solito” sbarco di migranti quello che ha interessato nelle scorse ore la costa ionica salentina.

Un peschereccio si è incagliato sugli scogli dell’isola della Fanciulla, a Torre Pali, marina di Salve.

Quelli che però sono stati soccorsi come migranti da alcune indiscrezioni trapelate sarebbero invece otto pescatori egiziani che, causa il maltempo ed il mare agitato, erano finiti vicino le coste libiche.

Lì sarebbero stati oggetto delle mitragliate dei militari del posto che li avrebbero ricacciati verso il mare aperto. Così navigando tra le onde alte del mediterraneo i pescatori sarebbero giunti fino a Torre Pali.

Sul posto oltre alla guardia di finanza ed i carabinieri di Tricase sono giunti anche i vigili del fuoco con i suoi sommozzatori e gli uomini del distaccamento di Tricase. Hanno raggiunto il peschereccio per verificare che non ci sia più nessuno a bordo e per cercare eventuali documenti. Il timore, sin dall’inizio, era che sul peschereccio potessero esserci persone non più in vita. Ipotesi per fortuna, a quanto pare, scongiurata. Per il momento ritrovato solo un pc che sarà vagliato dagli inquirenti.

Continua a Leggere

Cronaca

Accoltellò il fratello: condannato a 2 anni

Lesioni personali e non tentato omicidio per l’uomo che aggredí il fratello reo di aver fatto fuggire il cane di famiglia

Pubblicato

il

Una delle liti familiari più violente della scorsa estate salentina si chiude con una condanna a 2 anni.

Destinatario del dispositivo è un uomo di Palmariggi che era finito sotto accusa dopo aver accoltellato il fratello.

A margine di un battibecco scoppiato dopo che il cane di famiglia era scappato di casa, A. D. P., 41enne, aveva colpito al torace il fratello con un coltello da cucina. Il tutto sotto gli occhi increduli della madre.

Per lui erano scattate le manette. Per suo fratello, invece, una corsa in ospedale, al “Vito Fazzi” di Lecce.

Dopo che il coltello era stato posto sotto sequestro ed il cane recuperato, era partita l’inchiesta.

In settimana il giudice ha posto la parola fine alla vicenda riqualificando il reato, da tentato omicidio a lesioni personali, e comminando una pena di 2 anni.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus