Connect with us

Appuntamenti

I Nuovi Diritti del Mondo Globale: Notte Bianca al “Comi” di Tricase

La Notte Bianca dei LES è un’iniziativa che unisce a distanza tutti i Licei Economico Sociali. Il programma dell’Istituto tricasino

Pubblicato

il

Anche quest’anno i LES partecipano alla Settimana dell’educazione economica e finanziaria, che si tiene dal 22 al 26 ottobre 2018 dando vita, venerdì 26 ottobre, alla Notte Bianca dei Licei Economico Sociali. 


La Notte Bianca dei Licei Economico Sociali è un’iniziativa che unisce a distanza tutti i Licei Economico Sociali coinvolti: in tutte le scuole si svolgono iniziative di promozione e di sensibilità verso i temi dell’economia, dell’educazione civica e fiscale e tutti i partecipanti sono coinvolti in laboratori, workshop, animazioni e spettacoli sul tema dell’anno: i nuovi diritti nel mondo globale.


Il progetto prevede che ciascun istituto personalizzi la serata con le proprie iniziative sul tema dato, tenendo ferma la scelta comune di coinvolgere soprattutto gli studenti, che devono essere i veri protagonisti dell’evento. La Notte Bianca dei Licei Economico Sociali intende essere anche un modo alternativo e innovativo di fare scuola, di vivere insieme gli spazi, trasformati per l’occasione in sale d’incontro e di spettacolo, aperti al territorio e animati da tutta la comunità scolastica, che si apre al territorio.


Al “Girolamo Comi” di Tricase, diretto da Antonella Cazzato,  il programma di venerdì 26 prevede, alle 18, l’accoglienza a cura della squadra di ginnastica ritmica della scuola. Dalle 18,15: l’intervento dell’ATIDU (Associazione  Territoriale per la promozione e tutela dei Diritti Umani); la proiezione del docufilmStoria dei Diritti Umani” e l’incontro-dibattito Open Society e Politiche Europee. Interverranno: Florenza Prete, psicologo psicoterapeuta e neuropsicologo dell’Asl di Brindisi, formazione criminologia; Iolanda De Francesco, avvocato del Foro di Lecce patrocinante presso le magistrature superiori e la Corte europea dei diritti dell’uomo e presidente ATIDU; Patrizia Sabella, avvocato del Foro e segretario ATIDU; Vito Faiulo, avvocato del Foro e vice presidente ATIDU.


Alle 19,15, proiezione del cortometraggioLa piazza è chiusa”.


Ospite della manifestazione il regista salentino Edoardo Winspeare.

Alle 20,15 lo spettacolo teatraleBurka, una ragazza si confessa”, a cura del professori Donato Chiarello e Angela Cosi.


Alle 20,45 lo spettacolo “Stabant Matres”, a cura della prof.ssa Deborah De Blasi.


A seguire musica live: My Songs di Dauda Aprin Kabia Jr., beneficiaria Cas Seyf, accompagnamento di Matteo Marra e della band Heavy Rain HR.


Nel corso della serata si potrà visitare la mostraNoi migranti” a cura del Centro Studi Migrazioni di Corsano, buffet multietnico e assaggi di interculturalismo.


Appuntamenti

Opportunità sociali e imprenditoriali legate ai beni confiscati alle mafie

Torna sul web la rassegna “I Dialoghi del Faro” (fino al 2 giugno). Primo appuntamento in diretta streaming, questa sera, dalle 18,30

Pubblicato

il

In attesa del ritorno “in presenza”, da questo pomeriggio e fino al 2 giugno (ogni mercoledì alle ore 18,30) in diretta streaming su Facebook e YouTube (@faridicomunita) riprendono online “I Dialoghi del Faro“, ciclo di incontri su legalità e bellezza, che rientra nel più articolato progetto Fari di Comunità, finanziato dalla Regione Puglia attraverso l’Avviso pubblico 2/2017 Cantieri Innovativi di Antimafia Sociale”.


Durante il primo dei quattro appuntamenti si parlerà delle Opportunità sociali e imprenditoriali legate ai beni confiscati alle mafie. All’incontro, moderato dal giornalista e operatore culturale Pierpaolo Lala, interverranno Alessandro Delli Noci (assessore allo sviluppo economico, innovazione e politiche giovanili della Regione Puglia), Francesco De Giorgio (Segretario Generale della Camera di Commercio di Lecce), Anna Settanni (Terre di Puglia / Libera Terra), Giulio De Simone (docente di Diritto penale – Università del Salento) e Cristina Belloni (project manager “Fari di Comunità”) e altri ospiti.


Fari di Comunità persegue l’obiettivo di promuovere il valore della legalità attraverso la sperimentazione di idee e progetti innovativi sui beni confiscati alla mafia lungo il litorale delle marine leccesi, da destinare a cantieri di innovazione sociale: sono questi i “Fari di Comunità”, luoghi simbolo della rigenerazione urbana e della coesione sociale, in cui far crescere il talento delle giovani generazioni.

Il progetto “Fari di Comunità” è promosso e gestito dall’Associazione Temporanea di Scopo (ATS) costituita dalla Cooperativa sociale L’Amicizia (ente capofila), Comune di Lecce, Casa Circondariale di Lecce, CCIAA – Camera di Commercio Industria, Artigianato, Agricoltura di Lecce, Istituto Tecnico “G. Deledda” di Lecce, Fondazione Le Costantine, Caritas Diocesana di Lecce, Parrocchia Santa Maria Goretti di Frigole e Cooperativa Sociale Piano di Fuga.


Continua a Leggere

Appuntamenti

Tricase tifa Alessandro, stasera in tv al Pizza Talent Show

Pubblicato

il


Trenta sfidanti provenienti da tutta Italia in gara: 10 dal nord della penisola, 10 dal centro ed altri 10 in rappresentanza del sud. È partita la sfida del Pizza Talent Show che andrà in onda dal 10 al 28 maggio su Alice TV, al canale 65 del digitale terrestre.





Esperienza, gusto e fantasia anche da Tricase con Alessandro Panico, della pizzeria La Cistareddha, che presenterà la sua prima creazione, sperando nel passaggio del primo turno.




Questa sera tutti davanti allo schermo alle 22.30 (canale 65).






Continua a Leggere

Andrano

Il gioco della restanza e il riscatto delle periferie

Tra arte e solidarietà con il CSV Br Le e Ippolito Chiarello. Torna il Barbonaggio teatrale, il 15 e il 16 maggio a Lecce, Corsano e Castiglione d’Otranto declinato al tema della solidarietà sociale con il “Gioco della Restanza. Ecco tutti gli appuntamenti

Pubblicato

il

Quattro teatri a cielo aperto ospiteranno l’artista salentino in due date il 15 e 16 maggio per abbracciare il lungo Salento in un controcanto che dalle periferie attraverso e attraversa il teatro trasformandosi in una nuova agorà.

«Il linguaggio dell’arte diventa cassa di risonanza per un messaggio sociale, e lo fa ripartendo proprio dalle vie limitrofe, cuore pulsante di una comunità che non si arrende», afferma Luigi Conte presidente del CSV Br Le Volontariato nel Salento, presentando lo spettacolo, «È questo il messaggio che corre sotto vena nei due spettacoli di e con Ippolito Chiarello per il progetto del nostro Centro Servizi».

Teatri delle suggestive performance di Chiarello saranno:

sabato 15 maggio, a Lecce, piazzale Cuneo, a partire dalle ore 17,30 e Via Pozzuolo (quartiere San Pio) dalle 19.

domenica 16 maggio toccherà a Castiglione d’Otranto, Area Trice di fronte al Mulino di comunità, in via Depressa (start ore 17) e a Corsano, Zona Pozze, dalle 19.

Due luoghi che diventano il centro di un nuovo controcanto sociale.

LO SPETTACOLO

Un novello aedo in bicicletta che allena i popoli in cui s’imbatte alla pratica del restare- sarà questo il ruolo del protagonista dello spettacolo. E tale esercizio «lo fa attraverso un gioco di carte da leggere e interpretarestorie ispirate alla letteratura mondiale», spiega Chiarello– «che diventano dei nuovi tarocchi a predizione di un possibile futuro virtuoso. Attraverso l’esempio delle ‘figure’ protagoniste delle carte, rappresentate da 20 associazioni di volontariato che operano nel territorio salentino, scopriremo il valore di questo mondo terzo, che ci aiuta a migliorare la nostra convivenza con gli altri e con la terra che ci ospita».

L’evento si terrà nel rispetto delle norme vigenti per il contenimento del COVID-19; gli spettatori saranno i residenti/inquilini degli edifici che si affacciano sulle piazze, cuori dello spettacolo.

LA STORIA

La performance artistica, di grande suggestione, nata dall’estro di Ippolito Chiarello in collaborazione col CSV Brindisi Lecce Volontariato nel Salento, è tratta da una ricerca sociologica condotta dal Centro servizi, dal titolo “Presenza, Resistenza e Restanza nel Salento: nuove forme di volontariato e partecipazione attiva”. Uno studio ispirato ai tanti giovani che tornano nella propria terra, il Sud, per realizzare un sogno, e dei volontari che da anni operano sul territorio per aiutare il prossimo, restituendo così forma e vitalità alle comunità cui appartengono.

La manifestazione rientra nel progetto Strade Volontarie sostenuto dalla Regione Puglia nell’ambito del Programma Straordinario 2020 in materia di cultura e spettacolo e dalla Fondazione Puglia e si svolge in partenariato col Comune di Lecce.

Scopri le carte del dono: https://www.csvbrindisilecce.it/strade-volontarie-il-gioco-della-restanza/

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus