Connect with us

Galatina

Galatina: alberi per il futuro

Si è celebrata la giornata dell’albero. L’on. Leonardo Donno (M5S): “Gli alberi che abbiamo piantato nelle varie zone della città (Piazzale Stazione, Villetta Falcone e Borsellino e Viale degli Studenti) e il ripristino di quelli rubati nella zona EX 167/Circonvallazione rappresentano la nuova linfa che il Movimento intende dare alla comunità”

Pubblicato

il

Dopo i rinvii dovuti al maltempo, ieri mattina a Galatina si é potuta finalmente celebrare la giornata dell’albero.


Dopo il raduno alle ore 8,30 in Piazzale Stazione, si é proceduto alla piantumazione di 50 alberi.


Presente anche Leonardo Donno, portavoce alla Camera dei deputati del MS5, che insieme al senatore Cataldo Mininno ha contribuito all’acquisto degli alberi.


A partecipare attivamente all’iniziativa Paolo Pulli, consigliere comunale pentastellato.

Sul posto anche il sindaco Marcello Amante insieme ad altri rappresentanti dell’amministrazione comunale.


A sostenere l’iniziativa, partecipando in prima linea,  i tanti attivisti del territorio.

Ringraziamo l’assessore ai Lavori Pubblici e Urbanistica, Loredana Tundo, per la disponibilità e la ditta “Mario Luperto” che si é occupata delle fasi propedeutiche alla piantumazione”,  afferma il deputato Leonardo Donno, “gli alberi che abbiamo piantato nelle varie zone della città ( Piazzale Stazione, Villetta Falcone e Borsellino e Viale degli Studenti) e il ripristino di quelli rubati nella zona EX 167/Circonvallazione rappresentano la nuova linfa che il Movimento intende dare alla comunità. L’obiettivo è quello di rigenerare il senso civico di ogni cittadino tramite momenti come questo, un’occasione di crescita e confronto per tutti, all’insegna dell’amore per l’ambiente e la tutela del verde pubblico. Rimboccarsi le maniche e coltivare il futuro in prima persona: è questa la nostra idea di cambiamento”.


Cronaca

Galatina: auto… in vetrina al supermercato!

Nel pomeriggio una Mercedes ha sfondato le vetrine del Supermac, adagiandosi vicino a lavatrici ed elettrodomestici

Pubblicato

il

La storia si ripete.

Qualche giorno fa a Lecce un’auto era finita dentro ad un bar del centro, praticamente a ridosso del bancone dove gli astanti prendevano il loro caffè.

Questa volta, invece, una Mercedes ha sfondato le vetrine del Supermac di Galatina, adagiandosi vicino a lavatrici ed elettrodomestici.

Difficile capire come sia avvenuto e forse anche che sia avvenuto ma le foto sono lì a testimoniare senza temere smentite.

 

Continua a Leggere

Cronaca

Si ferma a parlare con una ragazza e l’ex fidanzato lo manda in ospedale

A Galatina denunciati due aggressori per lesioni personali in concorso dopo il pestaggio dello scorso 22 luglio

Pubblicato

il

Un 18enne di origine rumena ed un 17enne galatinese sono stati raggiunti da una denuncia dagli agenti del Commissariato di Polizia di Galatina per lesioni personali in concorso.

L’accusa è arrivata dopo che lo scorso 22 luglio un giovane galatinese aveva denunciato di aver subito una brutale aggressione nella villetta di piazza Dante Alighieri, situata nel centro cittadino, da parte di un ragazzo di origine rumena di cui conosceva solo il nome di battesimo. Dalla descrizione il malcapitato sarebbe stato avvicinato dall’aggressore per essersi intrattenuto a parlare con la sua ex fidanzata minorenne, e sorpreso da un violentissimo pugno sul volto, che lo ha lasciato a terra privo di sensi, per essere poi nuovamente aggredito con un calcio in testa sempre dallo stesso 18enne, mentre il suo complice immobilizzava un altro ragazzo intervenuto in sua difesa.

Sempre secondo quanto riportato i due, dopo aver portato a termine l’aggressione ed essersi entrambi avveduti che la vittima giaceva per terra priva di sensi, si dileguavano a piedi. Il minorenne colpito veniva invece accompagnato presso il Pronto Soccorso più vicino dai familiari allertati dagli amici, ove gli veniva diagnosticato un trauma cranico ed una cervicalgia da contraccolpo con prognosi giudicata guaribile in 7 giorni.

Giunta la notizia in Commissariato, gli agenti si sono immediatamente attivati al fine di ottenere l’identificazione degli autori. Il riconoscimento da parte della vittima e delle persone informate sui fatti, ha chiuso il cerchio, portando alla denuncia dei due per lesioni personali in concorso.

Continua a Leggere

Attualità

Colacem e Gruppo Financo: «2020 oltre le aspettative, nonostante la pandemia»

In miglioramento tutti gli indici del bilancio consolidato rispetto all’anno precedente.  Durante l’anno la Colacem di Galatina così come tutte le altre sedi in Italia e gli altri componenti del  Gruppo Financo «ha proseguito il suo impegno sui temi ambientali, mantenendo la sostenibilità al centro di strategie e investimenti aziendali in coerenza con le politiche europee e in collaborazione con le istituzioni pubbliche»

Pubblicato

il

Le assemblee degli azionisti delle principali società del Gruppo Financo, tra cui Colacem e Colabeton, hanno approvato i rispettivi bilanci di esercizio per l’anno 2020.

Confermato «un miglioramento di tutti gli indici del bilancio consolidato rispetto all’anno precedente. Questo nonostante il 2020 sia stato particolarmente difficile a causa della pandemia da Covid-19».

Nell’anno il Gruppo Financo si legge in una nota del gruppo «ha proseguito il suo impegno sui temi ambientali, mantenendo la sostenibilità al centro di strategie e investimenti aziendali in coerenza con le politiche europee e in collaborazione con le istituzioni pubbliche. Tra gli obiettivi principali la riduzione delle emissioni di CO2 così come indicato dalla stessa Europa».

Il fatturato consolidato del Gruppo si è attestato a 536,2 milioni di euro, rispetto a 523,5 milioni del 2019, con un incremento del 2,4%, mentre il margine operativo lordo è stato di 106,1 milioni di euro, 101,3 milioni nel 2019.

Il 76% dei ricavi competono alla divisione cemento, il 21% a quella del calcestruzzo, mentre le attività di trasporto e quelle no-core rappresentano il 3% dell’intera attività. I settori diversificati del Gruppo (turismo, autodromo, media) si sono fermati a 10,9 milioni di euro contro i 19,8 milioni del 2019, avendo subito in modo evidente la crisi dovuta all’emergenza pandemica.

Su base geografica, il fatturato è stato realizzato per il 58% in Italia e per il 42% all’estero (tra Europa, Africa e America).

Il Gruppo Financo è una holding internazionale con circa 2mila dipendenti, interamente controllata dalle famiglie Colaiacovo, con sede a Gubbio (PG).

Nel settore cemento il Gruppo è presente in Italia con Colacem S.p.A., una realtà industriale attiva con sei stabilimenti a ciclo completo oltre a quello di Galatina (foto grande in alto): Caravate (VA), Rassina (AR), Gubbio (PG), Sesto Campano (IS), e Ragusa.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus