Connect with us

Cronaca

Altro incendio: paura a Taurisano

Le fiamme sfiorano una bombola, salvati mamma e due figli

Pubblicato

il

Fiamme in paese nella notte a Taurisano.

A bruciare un’abitazione in via Nostri Caduti, forse a causa di una citronella rimasta accesa nelle vicinanze di qualcosa di infiammabile. L’incendio si è propagato bruciando oggetti ed arredo della casa ed avvicinandosi pericolosamente alla bombola del gpl, col rischio di provocare una esplosione.

L’intervento dei poliziotti ha permesso alla famiglia all’interno, una donna e i suoi figli, di uscire dall’abitazione. I vigili del fuoco hanno poi fatto il resto. Tanta paura ma fortunatamente nessuna conseguenza per mamma e bambini.

(foto di repertorio)

Cronaca

Raggiro col pappagallo: due denunce

Niente pennuti, clienti spennati: 400 euro a truffa

Pubblicato

il

Sono stati denunciati dai carabinieri della stazione di Martano due soggetti che operavano truffe con annunci di vendita di pappagalli, senza mai consegnare i pennuti agli acquirenti.

Sono un uomo ed una donna del posto i due ad essere finiti nei guai. La ricostruzione dei militari ha portato a loro dopo la denuncia di una vittima che, per procedere all’acquisto, aveva versato la somma di 400 euro su una Postepay, rimanendo a bocca asciutta.

La truffa era messa in atto mediante annunci online. Online arrivava anche il contatto tra “venditori” e clienti, “spennati” senza sapere a cosa andavano incontro.

Continua a Leggere

Cronaca

Droga e armi in casa: arrestato

Uomo di Poggiardo fermato dopo perquisizione domiciliare

Pubblicato

il

In casa droga e una pistola.

Arrestato a Poggiardo un 35enne del posto sorpreso dai carabinieri nella propria abitazione in possesso di droga e armi.

Già noto per spaccio, Maggio Francesco (questo il suo nome) era atteso dai militari davanti casa. I carabinieri lo avevano notato aggirarsi con fare sospetto ed hanno atteso che rientrasse a bordo della sua bicicletta.

In casa poi la scoperta. Qui sono stati rinvenuti oltre 6 grammi di eroina, 2 bilancini elettronici funzionanti e ritagli di cellophane quale materiali atti al confezionamento. Poi, 81 pastiglie di suboxone (metadone in pastiglie); una pistola beretta calibro 22 con matricola abrasa e con relativo caricatore; 2 proiettili inesplosi cal.7,65×25 per pistola; 3 artifizi esplosivi artigianali da grammi 23 ciascuno.

Il tutto è stato sottoposto a sequestro. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Lecce, a disposizione dall’autorità giudiziaria.

Continua a Leggere

Castrì

Casa distrutta da esplosione: arrestato 65enne

Fermato 65enne reo di aver preparato fuochi artificiali illegalmente nella proprio abitazione facendola accidentalmente saltare in aria

Pubblicato

il

È finito in arresto l’uomo che ieri, a Castrì di Lecce, ha messo repentaglio la sua vita e quella dei suoi vicini di casa provocando delle esplosioni a catena nella sua abitazione all’ora di pranzo (qui tutte le foto).

Luigi Don Francesco, 65enne del posto, è accusato di aver maneggiato in casa, in assenza di autorizzazioni di pubblica sicurezza, polvere pirica illegalmente acquisita, allo scopo di fabbricare illegalmente artifizi pirotecnici.

L’esplosione, accidentalmente provocata, ha causato il crollo del solaio dell’abitazione del 65enne, compromettendo gravemente la stabilità di due abitazioni adiacenti e lesionando arredi esterni dell’abitazione sul lato opposto strada.

Danni anche a due autovetture parcheggiate in strada.

A causa dell’evento è stato disposto anche il forzato trasferimento dei nuclei familiari delle abitazioni adiacenti. Una donna anziana e una coppia di coniugi hanno dovuto lasciare le loro case.

L’immobile dal quale è partita l’esplosione è stato sequestrato in attesa di verifiche strutturali a cura ufficio tecnico comunale.

La strada, sottoposta a limitazione traffico su sola carreggiata opposta al crollo.

I carabinieri hanno poi rinvenuto sul posto, e sequestrato, 7 kg di polvere pirica, 5 barattoli contenti circa 200 inneschi per cartucce da fucile da caccia, 21 cartucce cal. 20, 25 metri di artifizi pirotecnici privi di riferimenti produttivi, verosimilmente confezionati in modo artigianale, illegalmente detenuti.

Il 65enne finito in arresto è stato anche sottoposto a medicazione per le ferite riportate, ritenute guaribili in 10 giorni.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus