Connect with us

Cronaca

Gagliano: si spara con la pistola d’ordinanza

Paese sotto shock per il suicidio di Cosimo Cucinelli, 40 anni, del posto, da anni agente di vigilanza de “La Folgore”

Pubblicato

il

Ha deciso di farla finita e si è sparato con la pistola di ordinanza.

Gagliano del Capo è sotto shock per il suicidio di Cosimo Cucinelli, 40 anni del posto.

L’uomo lavorava da tempo per “La Folgore” noto istituto di vigilanza della zona.

La tragedia avvenuta intorno alle 20 di ieri sera quando la deflagrazione del colpo di pistola ha allarmato i familiari di Cosimo. È stato suo padre accorso immediatamente verso la stanza del 40enne a scoprire l’amara verità.

Cucinelli lascia tre figli: due dal primo matrimonio ed il terzo avuto dall’attuale compagna per il quale appena domenica scorsa la famiglia era in festa per il battesimo.

Sul posto oltre ai sanitari del 118 che non hanno potuto fare altro che constata tre il decesso dell’uomo sono intervenuti i carabinieri della stazione locale e della Compagnia di Tricase.

Disposta l’autopsia che avverrà al Vito Fazzi di Lecce dove la salma è stata trasportata.

È il secondo suicidio in poco più di 24 ore che funesta il Salento. Appena il giorno prima, infatti, un uomo di 43 anni di Cutrofiano era stato ritrovato senza vita nella sua casa di campagna: si era sparato un colpo di fucile alla tempia (CLICCA QUI).

Cronaca

Agente penitenziario aggredito da detenuto

Forte botta alla testa contro cancello e corsa in ospedale

Pubblicato

il

Episodio di violenza registrato nella giornata di ieri nel carcere Borgo San Nicola di Lecce.

Un detenuto ha aggredito un agente penitenziario provocando gli una ferita alla testa che lo ha costretto in ospedale.

Il fattaccio si è verificato attorno le 15 quando un uomo di origine marocchina, al momento del rientro nel dormitorio, ha opposto resistenza scagliandogli contro l’agente e facendolo urtare violentemente contro un cancello.

Immediatamente gli altri agenti della penitenziaria presenti sul luogo, nel reparto REIS, hanno soccorso il collega e chiamato il 118.

Dopo l’arrivo dell’ambulanza l’agente è stato trasferito in ospedale.

Continua a Leggere

Cronaca

Lei allettata da una malattia, il marito senza vita in bagno

Dramma della solitudine sul litorale: muore così un 88enne di Mancaversa che viveva con la moglie impossibilitata a muoversi

Pubblicato

il

La moglie a letto, impossibilitata a muoversi a causa di una malattia, e lui sul pavimento del bagno, senza vita.

Si sono trovati dinanzi questo incredibile scenario le due squadre di vigili del fuoco che, attorno alle 10 di lunedì mattina, hanno fatto irruzione in una abitazione di Mancaversa, frazione di Taviano.

Un uomo di 88 anni era deceduto da ore, per cause in fase di accertamento. Probabilmente per un malore e per l’assenza di qualcuno che lo potesse soccorrere. La consorte, infatti, era allettata, impossibilitata a muoversi in quanto affetta da una grave patologia.

L’amara scoperta è avvenuta grazie ad una segnalazione arrivata da un vicino di casa. Il quale, a sua volta, era stato contattato da un familiare dei due coniugi che vive lontano dal luogo natio, allarmato dal non essere riuscito a sentirli per lungo tempo.

Continua a Leggere

Cronaca

Cappottamento sulla via per Pescoluse: in ospedale in codice rosso

Pubblicato

il

Nella mattinata di oggi un uomo si è cappottato in auto sulla via che da Salve porta a Pescoluse.

A bordo di una Peugeot Coupe, il malcapitato ha perso il controllo del mezzo finendo a ruote per aria. Rimasto intrappolato nell’abitacolo, è stato estratto dalle lamiere dai vigili del fuoco del distaccamento di Tricase.

Immediati anche i soccorsi del 118 che lo ha poi trasportato in ospedale in codice rosso.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus