Connect with us

Cronaca

Melissano: sequestro discarica, tre denunciati

M.F., classe 65, coniugata, incensurata ma nota alle FF.PP.; C.A., classe 65, imprenditrice, coniugata, incensurata; S.F., classe 63, autonoleggiatore, noto alle FF.PP.

Pubblicato

il

I Carabinieri di Melissano hanno proceduto al sequestro di un’area di 5.300 mq  dedicata in maniera abusiva a discarica di rifiuti anche di natura tossica ad opera di tre melissanesi: M.F., classe 65, coniugata, incensurata ma nota alle FF.PP.; C.A., classe 65, imprenditrice, coniugata, incensurata; S.F.,  classe 63, autonoleggiatore,  noto alle FF.PP. denunciati tutti e tre per la violazione dell’art. 256 comma 3 del d.lgs 152/2006, “per aver realizzato una discarica di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi costituiti dai citati materiali senza le prescritte autorizzazioni”. Nello specifico, il sopralluogo effettuato dai militari del Comando Stazione di Melissano permetteva di appurare che all’interno del terreno si trovassero rifiuti speciali altamente inquinanti quali plastica, eternit, rifiuti da potatura di piante, piante, pneumatici usurati, materiale elettrico ed plastico, fili elettrici, scarti Hardware e piccoli elettrodomestici. Si è anche accertato che l’attività di discarica abusiva non è recente in quanto la morfologia del terreno risulta estremamente frastagliata e deformata al punto che il livello del terreno risulta sopraelevato di circa metri, rispetto al piano naturale, segno evidente di una gestione sistematica dell’area interessata.  L’intera area è stata sottoposta a sequestro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Lecce.

Continua a Leggere

Cronaca

Tricase: assolto 34enne accusato di stalking

Pubblicato

il

Era stata richiesta una pena di un anno e mezzo di reclusione per stalking, ma il giudice monocratico ha stabilito che il fatto non sussiste.
Teatro di questa storia è Tricase. Protagonista un uomo di 34 anni, M. B., di professione cuoco, accusato di atti persecutori dalla sua ex.
La vicenda risale a fine 2014 e gli strascichi giudiziari si sono protratti sino ad oggi.

Come racconta nel dettaglio Corriere Salentino, la coppia si lascia e lei, G.C., avvia una relazione con un altro ragazzo. Nonostante i contatti tra i due in causa siano però proseguiti, come testimonia una viaggio insieme nella capitale, la donna decide di querelare il suo ex. L’accusa, condita da un percorso di affiancamento in un centro antiviolenza, non è da poco: stalking. La donna gli rimprovera di usare falsi profili Facebook per diffamarla e sostiene che il suo ex si apposti sotto l’abitazione del suo nuovo ragazzo.
Di quanto sostenuto dall’accusa però non c’è traccia. Serve quindi il supporto di un ingegnere informatico che dimostrerà non solo che le presunte infamazioni non siano mai esistite ma come, piuttosto, tra i due fossero intercorsi, nel periodo in questione, normali conversazioni tramite messaggistica.
L’impianto accusatorio a quel punto si sgretola e l’incubo del 34enne si dissolve quando il giudice, constatando che il fatto non sussiste, lo dichiara innocente.

Continua a Leggere

Cronaca

Controlli stradali: ecco dove e quando nel mese di febbraio

Pubblicato

il

La polizia provinciale rende noti il calendario dei controlli stradale per il mese di febbraio 2020. Eccolo di seguito.

Calendario controlli stradali provincia Lecce

Continua a Leggere

Cronaca

Tap: Striscia torna a San Foca

Pubblicato

il

Nuova capatina in Salento di Pinuccio, l’inviato di Striscia la Notizia.

In un servizio andato in onda stasera, torna a occuparsi della TAP, il gasdotto che porterà in Italia il gas naturale proveniente dall’Azerbaijan, perché pochi giorni fa 18 persone, tra cui alcuni vertici di TAP e la società stessa, sono state citate a giudizio.

Qui il servizio.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus