Connect with us

Attualità

Scuola: in Puglia, comincerà il 20 settembre

Le date. Inizio, termine e giorni di vacanza della prossima stagione scolastica. Intanto crollano le iscrizioni: quasi 13mila studenti in meno per le scuole di ogni ordine e grado

Pubblicato

il

Il prossimo anno scolastico comincerà giovedì 20 settembre 2018 per terminare, dopo 200 giorni di lezione, il 12 giugno dell’anno successivo.
Per le scuole dell’infanzia, invece, il termine delle attività è fissato per il 29 giugno 2019. Lo ha deciso la Giunta regionale pugliese ricordando che, in base all’autonomia scolastica, ogni istituto può disporre adattamenti al calendario stabilito purché resti invariato il numero dei 200 giorni.
Oltre alle festività nazionali, le lezioni saranno sospese per tutti: il 2 e 3 novembre 2018; per le vacanze natalizie dal 24 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019; in occasione delle vacanze pasquali dal 18 aprile al 23 aprile 2019; per la ricorrenza del Santo Patrono (che non dovrà essere recuperata in caso coincida con un giorno in cui non si effettuano lezioni)
Intanto si apprendono alcuni dati allarmanti rispetto alla situazione delle scuole pugliesi: secondo i dati dell’Ufficio Scolastico Regionale, infatti, è previsto per l’anno scolastico 2018/2019 un calo di iscrizioni pari a quasi 13mila studenti per le scuole di ogni ordine e grado della nostra Regione, molto peggio delle previsioni dello stesso MIUR che si attestavano a 8mila unità.
“Una situazione che non ci sorprende e che denunciamo da diverso tempo, alla luce delle pesanti trasformazioni che hanno vissuto i luoghi della formazione con la Legge 107 e dell’impoverimento generale della nostra Regione, che soprattutto nelle percentuali giovanili riporta dei dati allarmanti, come il 27% di giovani in povertà relativa e il 67% dei nostri coetanei che a causa delle proprie condizioni economiche e della generale inaccessibilità dei luoghi della formazione riesce a svolgere per un anno quattro o più attività educative”, dichiara Davide Lavermicocca, coordinatore dell’Unione degli Studenti Puglia, “tutti dati che incidono pesantemente sulla possibilità di accesso all’istruzione che si configura sempre più come un privilegio destinato ai pochi che hanno la possibilità di sostenerne i costi, ma anche sulla scelta stessa del percorso formativo, che vede privilegiare istituti tecnici e professionali nella speranza di trovare uno sbocco lavorativo immediato”.

Attualità

Rientri record in Puglia: il secondo giorno “senza frontiere” nel dettaglio

Pubblicato

il

Se ne parla già da ieri anche sui quotidiani nazionali: il numero di arrivi in Puglia, dopo l’apertura agli spostamenti tra Regioni, è da record.

Numeri superiori a quelli delle altre regioni. Numeri, beninteso, prevedibili: la Puglia non scopre certo oggi di avere migliaia di figli sparsi per il Paese e per il mondo interno. Persone alle quali è stato chiesto a gran voce (dalla comunità prima ancora che dalle autorità) di rinviare il più possibile il rientro a casa. A tempi migliori. Tempi che, stando a numeri e leggi, per tantissimi pugliesi sono finalmente arrivati.

I numeri

Se nel pomeriggio del 3 di giugno erano già oltre 6mila le autosegnalazioni sul portale online della regione (andato in tilt nelle prime ore di Fase 3), l’indomani, il 4 giugno, a metà giornata è stata superata quota 20mila.

Dalla Lombardia la più grande fetta di arrivi: il 34,8%. Seguono l’Emilia Romagna (13,7%) e poi sotto il 7%, Campania, Veneto e Piemonte. 

Si contano anche spostamenti di persone provenienti dall’estero. Sempre a mezzogiorno di ieri, erano in 749.

È la Svizzera la prima nazione per numero di autosegnalazioni: 26,7%. Poi la Germania col 17,6%. In tanti arrivano anche da Gran Bretagna, Francia e Polonia.

Continua a Leggere

Attualità

La Puglia riparte: 448 milioni di aiuti, anche a fondo perduto

Pubblicato

il

Dopo le tante le riunioni di questi giorni con le associazioni di categoria, i sindacati, gli operatori di tutti i settori produttivi, la Regione Puglia annuncia l’arrivo dei nuovi strumenti per la ripartenza.

Sono online i nuovi avvisi Microprestito (Lift), Titolo II Capo 3 Circolante (Lift Plus) e Titolo II Capo 6 Circolante (Lift Plus), gestiti da Puglia Sviluppo in qualità di organismo intermedio e finanziario.

“Un’importante iniezione di liquidità, del valore di 448 milioni di euro, per far fronte alla carenza di liquidità determinata dalla emergenza sanitaria da Covid 19 e far ripartire il nostro tessuto produttivo”, spiega Loredana Capone.

“Tutti i settori produttivi e dei servizi, tutta la filiera allargata del turismo, le imprese culturali e le partite iva iscritte alla Camera di Commercio potranno partecipare”, commenta. “Le parole d’ordine sono: liquidità immediata e una quota di fondo perduto”.

Ecco i link:

*Avviso Microprestito Circolante*
https://www.regione.puglia.it/web/competitivita-e-innovazione/-/microprestito-circolante

*Avviso Titolo II Capo 3 Circolante*
https://www.regione.puglia.it/web/competitivita-e-innovazione/-/titolo-ii-capo-3-circolante

*Avviso Titolo II Capo 6 Turismo Circolante*
https://www.regione.puglia.it/web/competitivita-e-innovazione/-/titolo-ii-turismo-capo-6-circolante

Continua a Leggere

Attualità

Tricase: lavori in corso nella nuova area mercatale

Gli operai stanno asfaltando quell’area dove un tempo erano ospitati circo e giostre

Pubblicato

il

Lavori in corso nella Zona 167 in quella che sarà la nuova area mercatale.

Gli operai stanno finendo di asfaltare lo spiazzo dove un tempo erano ospitati il circo e/o le giostre e dove, dal 9 giugno, sarà ospitato una parte del mercato settimanale che dovrebbe riprendere a pieno regime il 9 giugno prossimo.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus