Connect with us

Carpignano

Alcol e droga: sei patenti ritirate

Fioccano le denunce da parte dei carabinieri della Compagnia di Maglie. Segnalate anche altre dieci persone per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti

Pubblicato

il

Guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti: con questa accusa sono finite nei guai sei persone nell’hinterland magliese.


In particolare i carabinieri della Compagnia di Maglie hanno denunciato: G.V.D., 59 anni, di Serrano (Carpignano Salentino); G.C., 34 anni, di Giurdignano, coinvolto in un incidente stradale con feriti è risultato positivo all’uso di stupefacenti nonché’ all’assunzione di alcol; G.T., 18 anni di Muro Leccese; M.C., 20 anni di Maglie, pregiudicato; P.B., 27 anni di Santa Cesarea Terme, anche lei già nota alle forze dell’ordine e A.C., 27 anni di Uggiano La Chiesa.


Tutte le persone di cui sopra sono state fermate alla guida in evidente stato alterazione psicofisca.


Sottoposti ad accertamenti sanitari sono risultati positivi all’uso di sostanze stupefacenti.

Oltre alla denuncia le sei persone fermato hanno incassato anche il ritiro della patente.


Nell’ambito dello stesso servizio dei carabinieri della Compagnia di Maglie sono state segnalate alla competente Prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti altre 10 persone: un 21enne di Giuggianello; un 29enne di Cursi; un 33enne di Poggiardo; un 40enne di Maglie; un 23enne di Martano; un 28enne di Santa Cesarea; un 56enne di Uggiano La Chiesa; un 19enne di Neviano; un 38enne di Galatina.


Sequestrati anche 5,2 grammi di marijuana, 4,8 grammi di cocaina, un grammo di eroina, 1,5 grammi di hashish e due spinelli.


Attualità

Taranto e Grecìa Salentina Capitale della Cultura 2022, presentato dossier

In corsa assieme a Taranto come simbolo di un Sud che unisce le forze, che fa squadra, che punta sulle comuni origini elleniche per creare così le condizioni per un ulteriore e più sostenibile sviluppo dell’area jonico salentina

Pubblicato

il

La cultura cambia il clima” è il claim della candidatura di Taranto e della Grecìa Salentina a Capitale Italiana della Cultura 2022.


Il dossier presentato oggi alla stampa, nel Teatro Comunale Fusco, è il risultato di una condivisione che ha superato i confini geografici della città, coinvolgendo anche i 12 comuni della Grecìa Salentina in un percorso che trova punti di contatto nella storia, nelle tradizioni, nello stile di vita di queste due aree.


La partecipazione al bando del Mibact era stata già predisposta a marzo, prima che il lockdown rimandasse tutte le attività.


Questo frangente temporale, però, ha arricchito il dossier con elementi di contemporaneità legati anche all’emergenza epidemiologica, rafforzando il tema della sostenibilità.


Grecía e Taranto, simbolo di un Sud che unisce le forze, che fa squadra, che punta sulle comuni origini elleniche per creare così le condizioni per un ulteriore e più sostenibile sviluppo dell’area jonico salentina.



A rappresentare i Comuni della Grecìa Salentina, autonomamente in corsa per la candidatura prima di sposare il progetto di Taranto, c’era il presidente nonché sindaco di Castrignano de’ Greci, Roberto Casaluci (nella foto grande in alto), accompagnato da Massimo Manera sindaco di Sternatia e presidente della fondazione “Notte della Taranta”.

«Da decenni con i nostri 12 comuni lavoriamo sinergicamente sui temi della cultura», ha spiegato il presidente dell’Unione Grecìa, «abbiamo pensato di allargare questo approccio rinunciando alla nostra candidatura e abbracciando la visione di Taranto e la nostra storia comune, puntando sulla contemporaneità dell’elemento ambientale».


«La candidatura della Grecía Salentina a capitale della cultura 2022 insieme a Taranto», ha sottolineato Roberto Casaluci, «può rappresentare una straordinaria occasione per valorizzare il nostro territorio con le sue tipicità e peculiarità culturali ed artistiche, per farlo conoscere ed apprezzare nel resto d’Italia e non solo.  Punteremo molto, come è stato fatto in Grecía negli ultimi 20 anni, sulla nostra storia, sulla nostra lingua minoritaria, il griko, sulle arti  e su tutto il nostro importantissimo patrimonio culturale materiale ed immateriale. A tutto questo dovrà aggiungersi una ridefinizione  oculata del settore turistico per diventare una destinazione turistica moderna ed attrattiva».


«Nel nostro dossier c’è più anima», sono le parole del sindaco Rinaldo Melucci, «altri ne hanno affidato la redazione ad agenzie specializzate perché sono in cerca di una vetrina che aiuti la ripartenza. Per noi è, invece, la partita della vita, perché certifica un movimento che questa città ha già avviato e che vede nella cultura e negli eventi driver fondamentali per la trasformazione della propria immagine. Siamo la città che ha organizzato più eventi e festival dopo il lockdown, siamo contenti di farlo. Condividiamo con gli amici della Grecìa Salentina molte cose, ma soprattutto la consapevolezza che siamo ciò che raccontiamo e, in un progetto, siamo ciò che lasciamo dopo di noi».


Anche il presidente Michele Emiliano, attraverso il suo consigliere per l’Ambiente Rocco De Franchi, ha augurato al dossier di fare strada, perché «se Taranto e i Comuni della Grecìa diventeranno Capitale Italiana della Cultura 2022», ha dichiarato de Franchi, «lo diventerà la Puglia intera. Grazie a tutti, quindi, perché costruite nel presente il futuro dei nostri territori».


A chiudere gli interventi è stato Manoocher Deghati, fotografo franco-iraniano di fama internazionale e membro del comitato scientifico di Taranto Capitale della Cultura 2022. «Taranto è stata per anni una città vittima», ha dichiarato, «ora merita questo risultato».


Continua a Leggere

Carpignano

Carpignano: “Ufficiali 4 positivi, annullata tappa Notte della Taranta”

Pubblicato

il


Il Comune di Carpignano lancia due comunicati sul suo profilo Facebook. Li riportiamo di seguito.





“Si sapeva, ma…”





Come da notizia trapelata da giorni sulla stampa, ma che solo oggi è pervenuta ufficialmente al comune, i positivi al coronavirus nel nostro comune sono quattro.

La buona notizia è che la tempestività e precisione con cui ha operato l’Asl hanno consentito di circoscrivere immediatamente il contagio, attraverso l’individuazione di tutte le persone che avevano avuto contatti stretti con i positivi, che sono state subito poste in quarantena e quasi tutte sottoposte a tampone, con esito negativo.




Annullata tappa Notte della Taranta





In attesa che il quadro epidemiologico sia definitivamente chiarito e che si ritorni in una condizione di assoluta tranquillità come lo era fino a pochi giorni fa, nel rispetto delle norme di prudenza e nell’interesse a garantire la più assoluta sicurezza dei nostri concittadini e degli ospiti, l’Amministrazione comunale ha ritenuto di annullare la tappa del “Festival della Notte della Taranta” che si sarebbe dovuto tenere in piazza, a Carpignano, il prossimo 6 agosto, e ha comunicato tale decisione alla Fondazione.
Certi della vostra comprensione e speranzosi che la Fondazione “Notte della Taranta” e tutti gli artisti che si sarebbero dovuto esibire comprendano la nostra difficile scelta, rinviamo l’appuntamento al prossimo anno.


Continua a Leggere

Carpignano

Covid in provincia: 9 positivi in 7 paesi

Pubblicato

il


Salgono i casi di positività al Covid in provincia.





I risultati dei test effettuati ieri restituiscono un quadro non confortante.





Ai già noti casi del cardiologo di Carpignano; della famiglia rientrata dal Brasile a Copertino e dell’uomo tornato dall’Albania e residente a Lecce si aggiungono: una donna positiva a Specchia. Due parenti del medico (un uomo e una donna di Serrano) risultato positivo a Carpignano. Un uomo a Poggiardo ed uno Santa Cesarea. Ed infine una donna a Otranto.





Poggiardo: “Chiudiamo in via precauzionale”




A Poggiardo un ufficio di Consulenza del Lavoro ha deciso di chiudere in via precauzionale in quanto a risultare positiva è una persona vicina ad un collaboratore dello studio. Erroneamente in un primo momento avevamo riportato che ad essere positivo fosse un diretto collaboratore dell’ufficio. Resta il fatto che, in queste ore, è stata diffusa una comunicazione dallo stesso studio nella quale viene annunciata la decisione di chiudere temporaneamente e preventivamente l’attività al pubblico e passare alla modalità di smartworking.





A Scorrano positivo in ospedale





Un uomo di Bagnolo è poi risultato positivo in ospedale a Scorrano dopo il trasporto avvenuto in ambulanza ieri dal comune di provenienza. Leggi qui la notizia ed il comunicato della sindaca di Bagnolo che ammonisce la sua cittadinanza.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus