Connect with us

Cronaca

Cocaina in casa: 33enne di Tricase lascia il carcere

Pubblicato

il

Convalidato l’arresto ma attenuata la misura detentiva.

Torna a casa il 33enne di Tricase, V. D. F., arrestato tre giorni fa per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Il giudice Edoardo D’Ambrosio ha attenuato la misura cautelare, anche in considerazione del fatto che l’uomo fosse incensurato.

Il 33enne, assistito dall’avvocato Dario Paiano, ha ammesso che parte dello stupefacente era destinata all’attività di spaccio e che il denaro contante sequestrato dai militari era frutto dall’attività illecita.

Campi Salentina

Ospite di Rsa di Campi positivo al Coronavirus

Pubblicato

il

Un nuovo tampone con esito positivo è stato registrato in provincia di Lecce. Un ospite di una Rsa di Campi salienti Salentina è risultato infetto. Lo comunica il comune:

Ci è stato comunicato che uno degli ospiti dell’RSA San Raffaele di Campi Salentina è risultato positivo al test per il Coronavirus in seguito al tampone effettuato presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove attualmente è ricoverato.

L’Unità di prevenzione della ASL è già al lavoro per eseguire tutti i controlli necessari sui soggetti esposti al rischio di contagio. Già da questa mattina sono in corso infatti i test all’interno della RSA San Raffaele su operatori e personale sanitario.

Vi aggiorneremo sulla vicenda, come abbiamo sempre fatto, nel momento in cui avremo notizie più dettagliate e precise, in particolare sui risultati dei test”.

Continua a Leggere

Cronaca

Il sindaco di Nociglia: “Purtroppo abbiamo il primo caso Covid”

Martella su facebook: “Non esistono privilegiati, il virus può colpire chiunque, anche in modo silenzioso, asintomatico, subdolo”

Pubblicato

il

Il sindaco di Nociglia, Massimo Martella, rammaricato annuncia la presenza di una positività al Covid nel suo paese.

Il post Facebook

Dal 21 febbraio 2020, ho temuto più volte di dover dare questa notizia.

Oggi, 02 agosto, purtroppo sono invece costretto a comunicare ciò che non avrei mai voluto dire: a Nociglia si è registrato il primo caso di positività al Covid 19.

Il nostro concittadino sta bene ed è totalmente asintomatico.
Ha scoperto la positività dopo essersi sottoposto tampone.

LA SITUAZIONE È SOTTO CONTROLLO!

Esprimo profonda vicinanza alla famiglia coinvolta, ribadendo però che #NESSUNO È #IMMUNE.

Non esistono privilegiati, il virus può colpire chiunque, anche in modo silenzioso, asintomatico, subdolo.

Perciò ora pensiamo a tutti i soggetti più deboli, immunodepressi, anziani della nostra comunità.
Ricordiamo tutti i sacrifici fatti nei mesi scorsi. Non vanifichiamoli.

L’unico modo per salvaguardare la nostra salute è tornare alla massima #attenzione, #prudenza e #buonsenso.
Non mi stancherò mai di dirlo!

Sono in contatto con il nostro concittadino, al quale va il mio grande abbraccio.
Teniamoci stretti come Comunità e #RISPETTIAMO chi in questo momento si trova ad affrontare questa non facile situazione.

Continua a Leggere

Cronaca

Paura a Tricase, le fiamme lambiscono la “Cosimina”

Quello che vi raccontiamo oggi, d’estate diventa normalità, sono tanti e tali gli interventi…

Pubblicato

il

Attimi di apprensione questo pomeriggio a Tricase, col caldo e le temperature infernali di questi giorni è facile che una sterpaglia (coadiuvata da qualche bontempone, come denunciato da alcuni abitanti della zona), vada a fuoco.

Quello che normale non è, invece, è che i Vigili del fuoco, allertati per l’incendio in corso, non abbiano unità da disporre per spegnerlo e che, una volta indirizzato il malcapitato bisognoso d’aiuto alla Protezione Civile, questa non risponda.

Ed è così che semplici cittadini, in canotta e ciabatte da mare, si improvvisano pompieri, come possono, per evitare che il fuoco danneggi le loro abitazioni e li costringa al peggio.

Quello che vi raccontiamo oggi, d’estate diventa normalità, sono tanti e tali gli interventi dei pompieri che  le unità annaspano e si arrendono al fuoco, fino a quando non succederà l’irreparabile.

Comunque, oggi è finita bene, salvo lo sdegno degli astanti che hanno rischiato e temuto per la propria casa; è andata bene anche perché il fuoco che lambiva la strada provinciale “Cosimina” che circonda Tricase, e viaggia verso Tiggiano, dopo aver incenerito alcuni ignari cipressi e bruciato diverse sterpaglie di campagne limitrofe, si è dovuto arrendere al vuoto della campata di un ponte.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus