Connect with us

Cronaca

Eroina e armi in auto, sperona la polizia per darsi alla fuga sulla statale: arrestato

Pubblicato

il


Nel tardo pomeriggio di ieri gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Lecce hanno tratto in arresto Capoccia Raffaele, 33enne leccese, colto nella flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente ed armi.





Erano le 14 circa quando, durante un coordinato servizio di prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti, gli Agenti, sulla S.S. 613 Brindisi-Lecce, in direzione sud, all’altezza dello svincolo Surbo-Trepuzzi, hanno notato una Ford Kuga che, dopo essersi immessa nella corsia di decelerazione in procinto di impegnare lo svincolo, repentinamente cambiava corsia e rientrava sulla statale.





La manovra ha destato i sospetti degli operatori che han dato l’alt all’autovettura, con a bordo solo il conducente.
La pattuglia della Polizia di Stato ha affiancato la Ford Kuga, mostrando chiaramente e in maniera energica la paletta distintiva, intimando al conducente di interrompere immediatamente la marcia e fermarsi nella piazzola di sosta più vicina.




Il conducente, con un cenno della testa e delle mani, confermava agli operatori di aver inteso di essere sottoposto ad un controllo di Polizia, iniziando la manovra di rallentamento sulla corsia di marcia, al fine di raggiungere la piazzola di sosta. A questo punto la pattuglia superava la Kuga e si posizionava davanti, anticipandone la corsa di qualche metro con l’intento di accompagnarne la marcia fino alla piazzola di sosta più vicina. Il conducente della Kuga, però, con una manovra repentina e con il chiaro intento di darsi alla fuga, ha effettuato una virata a sinistra, impegnando la corsia di sorpasso, aumentando la velocità.





Intanto sul posto era giunta un’altra pattuglia della Squadra Mobile che, intuendo la manovra evasiva, si era posizionata in maniera tale da impedirne il sorpasso e la fuga. L’uomo alla guida dell’auto, al chiaro scopo di farsi strada, ha impattato due volte l’auto di servizio all’altezza dell’angolo posteriore sinistro. Con una manovra di imbottigliamento, gli Agenti hanno accerchiato il Suv, arrestandone la marcia all’altezza dello svincolo Surbo zona industriale, ossia a diverse centinaia di metri dall’alt Polizia.
Il controllo e la successiva perquisizione personale estesa all’autovettura, ha permesso di rinvenire, occultate in un vano artatamente ricavato all’interno del cruscotto, 4 involucri in cellophane sottovuoto contenente cadauno 2 pani di sostanza di eroina, il tutto per un peso complessivo di 4 chili ed oltre a: una pistola a tamburo marca Ruger 375 Magnum – che da un controllo, risultava essere oggetto di furto denunciato in data nel 2015 presso la Stazione dei Carabinieri in provincia di Torino – e 6 cartucce del medesimo calibro.
Gli Agenti a bordo dell’autovettura tamponata, a causa dell’urto, han fatto ricorso alle cure mediche del pronto soccorso.
Per quanto sopra quindi il conducente, Capoccia Raffaele è stato tratto in arresto per i reati sopra ascritti e associato alla locale Casa Circondariale.


Cronaca

Abusi sulle nipotine: nonno chiede giustizia riparativa

Il 77enne salentino che si era autodenunciato potrebbe avere accesso al percorso previsto dalla recente riforma Cartabia

Pubblicato

il

Ha chiesto di poter seguire un programma di giustizia riparativa il nonno salentino che, pochi mesi fa, ha confessato di aver abusato delle sue due nipotine.

Il pentimento, la lettera e la richiesta di esser sottoposto a misura cautelare erano stati gli step precedenti, sul finire del 2022. L’uomo, 77 anni, del nord Salento, si era autodenunciato, raccontando quanto fatto tra il 2017 ed il 2019 alla nipotina che di 6 anni, e poi anche alla più grande, di 7 (ricordiamo che, a tutela dell’identità delle vittime, non viene resa nota la località in questione).

Il sostituto procuratore Erika Masetti, che ha indagato sulla vicenda per violenza sessuale, lo ha ascoltato in un interrogatorio.

Ora si potrebbe procedere, se fosse avallata la richiesta del 77enne, secondo quanto introdotto dalla recente riforma Cartabia, che prevede la possibilità di un percorso riparativo ed il giudizio con rito abbreviato.

La decisione spetterà al giudice Sergio Tosi, nell’udienza del prossimo 10 marzo.

Continua a Leggere

Cronaca

SS 275, autoambulanza fuori strada: nessun ferito

Pubblicato

il

Un’autoambulanza del 118 è finita fuoristrada sulla SS275, nei pressi di Surano.

Il mezzo, partito dal centro operativo del distretto ASL di Martano, è finito fuori dalla carreggiata, tra le campagne, ribaltandosi.

Fortunatamente nessuna grave conseguenza: illesi sia il conducente che gli altri componenti dell’equipaggio sanitario.

Continua a Leggere

Cronaca

Lecce, parti del campanile del Duomo vengono giù

Intorno alle ore 16 i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per mettere l’aria in sicurezza

Pubblicato

il

Parti del Campanile del Duomo di Lecce venivano giù, a causa del maltempo abbattutosi sul Salento.

Così nel pomeriggio, erano le 16 circa, una squadra dei vigili del fuoco di Lecce unitamente ad un supporto con autoscale è intervenuta presso il Duomo di Lecce e nello specifico sul campanile per il distacco di parti della struttura, pare soprattutto calcinacci.

I Vigili del Fuoco hanno provveduto alla messa in sicurezza della zona operazioni.
Richiesto l’intervento del tecnico comunale per le proprie competenze.

La zona è stata delimitata e interdetta dai Vigili del Fuoco.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus