Connect with us

Cronaca

Fiamme sulla serra di Ruffano: Canadair al lavoro per ore

Incendio nei boschi sulla collina: necessari più viaggi terra-mare del velivolo antincendio – I video

Pubblicato

il


Un incendio è divampato questa mattina sulla serra di Ruffano.





Le fiamme hanno avvolto la vegetazione boschiva sulla collina, nella zona tra il cimitero ed il santuario della Madonna della Serra, non lontano dal territorio di Supersano (video a fine articolo).









Il rogo si è rapidamente propagato, intaccando diversi alberi ed impegnando da terra, da mezzogiorno, una squadra di vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase, supportata dalla Protezione Civile di Supersano.









Il punto in cui si è diffuso l’incendio è impervio e la difficoltà ad entrare in azione da terra, unita al vento che soffia sul Salento nella giornata di oggi, hanno fatto sì che gli stessi vigili del fuoco segnalassero la necessità dell’intervento di un Canadair.









Il velivolo (arrivato come spesso in questi casi da Lamezia Terme) ha sorvolato Ruffano sin dall’ora di pranzo, allontanandosi dozzine di volte per raggiungere la costa a sud-ovest (nello specifico la marina di Ugento) ed imbarcare acqua e poi facendo ritorno per gettarla sul punto colpito dalle fiamme.









La distanza dal mare è stata ulteriore elemento ostativo: tra un lancio e l’altro del Canadair sono trascorsi circa 10 minuti.








Il velivolo è planato basso sul centro abitato ruffanese, catturando l’attenzione degli abitanti che in numerosi hanno seguito le operazioni.





Il volo del Canadair




A valle della collina, invece, a pochi metri dal cimitero comunale, la polizia locale ha presidiato la zona per scongiurare che qualcuno potesse ritrovarsi tra le fiamme. L’area infatti è interessata anche da alcuni camminamenti paralleli alla serra. In particolare, un sentiero recentemente restaurato collega proprio il cimitero al santuario della Madonna della Serra.





Il lavoro del Canadair, dei vigili del fuoco e della protezione civile si è rivelato fondamentale per circoscrivere l’area andata in fumo. Senza il suo supporto l’incendio, la cui propagazione è apparsa rapida a vista d’occhio, avrebbe potuto divorare la distesa di alberi che popola per chilometri la serra ruffanese.





Alle 16e30, dopo oltre 3 ore dal primo volo, le operazioni con il Canadair sono ancora in corso.





I video






















Cronaca

Malore per due anziani in vacanza, due morti in mare

Due tragedie si sono consumate oggi a poche ore di distanza sulle spiagge salentine lungo il litorale adriatico…

Pubblicato

il

Due tragedie si sono consumate oggi a poche ore di distanza sulle spiagge salentine lungo il litorale adriatico: due anziani turisti, colti da malori improvvisi, muoiono: uno era in acqua, l’altro sulla spiaggia.

La prima era il 71enne di Latina, Giorgio Fiocco, l’altro del torinese Luigi Enio, di 77 anni.

Il primo era a mare con la famiglia: mentre faceva il bagno, in località ‘baia due sorelle’, Melendugno, si è notato che non si muoveva più. Sopraggiunti i soccorsi e trasportato a riva ci si è accorti che non c’era più nulla da fare.

Il secondo fatto di cronaca si è verificato ad Otranto, sulla spiaggia di Alimini, dove il 77enne ha perso la vita, forse anche lui per un malore, o per il gran caldo.

Continua a Leggere

Cronaca

Furto e poi incendio in una casa di Presicce-Acquarica

Pubblicato

il

Ignoti si sono introdotti in una abitazione di Presicce-Acquarica nella notte tra sabato e domenica, trafugandola e poi dando alle fiamme alcune sue stanze.

Per domare l’incendio si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase.

Con il supporto di un’autobotte giunta dal Distaccamento di Gallipoli su disposizione della centrale operativa del 115, i pompieri sono intervenuti in via Cesare Battisti.

Da qui, era partita una chiamata ai numeri d’emergenza per un incendio divampato all’interno di in una privata abitazione.

All’arrivo dei caschi rossi, poco prima delle 2, le fiamme avevano intaccato il soggiorno, la cucina e un ripostiglio al piano terra.

Fortunatamente non si sono registrate conseguenze su persone.

Continua a Leggere

Cronaca

Cadavere in fondo alle scale di un palazzo: mistero a Maglie

Pubblicato

il

È mistero a Maglie sul ritrovamento del cadavere di un uomo di 48 anni di cui non sono state rese le generalità.

Il corpo esanime è stato rinvenuto in mattinata in fondo alla rampa della scala di un palazzo, quella del lotto 4 del complesso ”Achille Grandi”, in via Jan Palach.

Sono accorsi sul luogo il 118 ed i carabinieri, che indagano sull’accaduto.

Da capire se sia trattato di una tragedia dalla natura accidentale o se l’uomo si sia lanciato nel vuoto per togliersi la vita.

La vittima non abitava nella zona in cui è stata rinvenuta.

Immagine di repertorio 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus