Connect with us

Cronaca

Infezione fatale per 18enne dopo vacanza in Salento: indagine in corso

Il ragazzo era rientrato in Trentino dopo aver trascorso alcuni giorni nella zona di Otranto: Procura ed Asl di Lecce al lavoro per dare risposte alla magistratura di Trento

Pubblicato

il

Un ragazzo appena maggiorenne è morto a Trento per una infezione che, secondo primi riscontri, avrebbe contratto in un recente viaggio in Salento.


Paolo Rizzoli, 18 anni, è venuto a mancare pochi giorni fa nell’ospedale trentino di Santa Chiara. Era appena rientrato nel suo paese, Lavis in provincia di Trento, dopo aver trascorso quasi una settimana in provincia di Lecce. Tra il 12 ed il 18 settembre aveva alloggiato in un b&b della zona di Otranto.


A pochi giorni dal rientro a casa, i primi sintomi di quella che, col passare delle ore, si è rivelata essere un’infezione fatale, determinata dall’escherichia coli, un batterio tra i più pericolosi.


Infezione che, secondo quanto ricostruito dai medici, sarebbe di natura alimentare e che, stando alle tempistiche, il ragazzo avrebbe con tutta probabilità contratto in Salento.

La Procura di Trento ha aperto un’indagine per omicidio colposo, coinvolgendo nell’inchiesta la Procura di Lecce che, per competenza territoriale, è al lavoro per ricostruire i movimenti del giovane turista nei suoi giorni di vacanza. I luoghi visitati, i posti dove avrebbe mangiato in Salento ed i contesti in cui potrebbe aver ingerito alimenti fonti di contaminazione.


A questo lavora in queste ore anche l’Asl di Lecce, nel tentativo di dare spiegazioni ad un decesso che, come un fulmine a ciel sereno, ha colpito improvvisamente non solo una famiglia ma una intera comunità che, dopo aver già salutato Paolo per l’ultima volta, attende ansiosa risposte.


Cronaca

Tromba d’aria su coltivazioni ad Ugento: “Danni per 100mila euro”

Distrutte serre in località Tursi: il racconto del titolare

Pubblicato

il

Tra le località più colpite dal maltempo che nella notte ha imperversato sul Salento c’è Ugento.

Ecco le immagini di un’azienda agricola in località Tursi, travolta nottetempo da una tromba d’aria.

La testimonianza

Il titolare, il signor Rimo, ci racconta: “Oltre alle serre distrutte, con i relativi impianti all’interno, perdiamo quanto coltivato. Sono danni per almeno 100mila euro”.

Le immagini parlano da sole. L’area distrutta dal maltempo si estende per almeno un ettaro.

Dopo lo choc di un’alba che ha riservato distruzione e danni, si prospettano una domenica e tanti giorni di lavoro per ripristinare le condizioni idonee alla ripresa delle coltivazioni, al ritorno alla normalità, con alle spalle una ferita di quelle che lasciano il segno.

Clicca qui per leggere degli altri danni seminati dal maltempo nella notte in provincia.

Lor. Zito

Continua a Leggere

Corsano

Lupacchiotti a spasso per le campagne del Capo di Leuca

Il video di un piccolo branco immortalato a sud di Corsano

Pubblicato

il

I lupi stanno ripopolando il Salento: la buona notizia per l’ecosistema della nostra terra è già di dominio pubblico da qualche anno.

Tuttavia è ancora un evento speciale l’imbattersi in un lupo o, ancor di più, in un piccolo branco. Ecco un video che ne ritrae tre tra le campagne di Corsano e San Dana (Gagliano). Immagini diffuse sui social da G. Hushi con R. Siciliano e R. De Nuccio.

Continua a Leggere

Cronaca

Nonna Concetta compie 100 anni: festa a Spongano

Pubblicato

il

Un secolo, cento candeline. Nonna Concetta, di Spongano, ha raggiunto un meraviglioso ed invidiabile traguardo: cento anni di età.

A celebrarla, i suoi familiari ed il sindaco. A lei ed ai suoi parenti tutti, gli auguri di tutta la Redazione de Il Gallo.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus