Connect with us

Cronaca

Mancato rispetto norme anticovid: due locali nei guai

Pubblicato

il


Ancora due locali chiusi in Salento dalla polizia per mandato rispetto delle norme anticovid. Lo rende noto la polizia con un comunicato:





Nell’ambito dei controlli sul corretto adempimento delle misure previste dal D.L. n.19/2020 e D.L. n.33 del 16 maggio 2020, voluti dal Questore di Lecce per verificare il rispetto delle norme finalizzate a ostacolare la diffusione del virus Covid-19, gli agenti in servizio presso il Commissariato di P.S. di Nardò, hanno sanzionato due locali che insistono sulla costa di rispettiva competenza.

Il “MALEGRIA” ed “Mayapan”, sito in Santa Caterina poiché nel corso del controllo si constatava la presenza, nell’area esterna, di circa 150 avventori e, senza soluzione di continuità, nei pressi dell’ingresso in detta area, vi erano altre persone in attesa di fare ingresso all’interno del locale e i tavolini, posti nell’area delimitata, non erano alla distanza prevista anti-Covid.

Ed il “FICODINDIA” sito in Nardò – località Torre Uluzzo, poichè si constatavano violazioni sia per inosservanza delle misure anti-covid che sulle licenze e autorizzazioni amministrative.
In particolare: la banchina stradale e parte della carreggiata nei pressi del locale, era occupata dalla presenza di numerose persone che vi stazionavano – sul muretto in pietra di recinzione del locale, dell’altezza di circa 80 cm. dal suolo, sostavano persone di cui alcune in piedi intente a ballare ed alcune sedute.
L’interno del locale si presentava completamente pieno di persone – tra l’area esterna e l’area interna al locale si potevano contare circa 1000 (mille) persone e l’accesso al locale si presentava libero, senza l’indicazione di entrata e uscita e privo di servizio adibito al contingentamento degli avventori.

Per quanto riguarda la musica il volume percepito durante il sopralluogo era talmente alto e rimbombante che rendeva difficoltosa la comunicazione tra gli operatori.
La licenza invece prevede piccoli trattenimenti o spettacoli senza ballo, complementari all’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e con un numero di partecipanti non superiori a 100.

Si constatava inoltre che dietro al bancone adibito alla somministrazione di bevande, vi erano tre uomini, tutti privi di protezione individuale (mascherina) contro il Covid-19.
Tutte le persone presenti (avventori) all’interno del locale, intente a ballare, erano prive di dispositivo di protezione individuale (mascherina).
Il personale eseguiva dei rilievi fotografici su tutta l’area interessata all’assembramento sopra descritto e contestava la violazione delle norme relative alle misure per contrastare e contenere il diffondersi del “virus COVID-19”, in quanto non osservava la misura di cui all’art.1, lett. m del D.P.C.M. 11.06.2020, prorogato dal D.P.C.M. 17.07.2020, permettendo l’assembramento di massa di tutti gli avventori intervenuti presso il predetto locale.

Contestualmente, in considerazione della portata della violazione commessa e della gravità evidente, nonché, valutato l’alto rischio di reiterazione della condotta antigiuridica nella gestione dell’esercizio pubblico esaminato, si dispova la Chiusura provvisoria dell’attività per la durata di 5 (cinque) giorni a decorrere dalla data di notifica della contestazione (06.08.2020) ex art.4, comma 4, d.l. n.19/2020.
Giova precisare che il FICODINDIA, negli anni è stato teatro di numerosi eventi delittuosi (risse – spaccio di sostanze stupefacenti – frequentazione abituale di soggetti con precedenti penali). Nell’agosto 2019, in seguito ad un’operazione di Polizia sono stati tratti in arresto cinque soggetti tutti di Nardò perché resisi responsabili tra loro del reato di spaccio di sostanze stupefacenti, attività illecita che avveniva sia all’interno che all’esterno del predetto locale; e nel settembre 2019, gli veniva applicata la sospensione ex art. 100 TULPS per giorni 25 con provvedimento del Questore di Lecce.





Cronaca

Fiamme nella notte: brucia un’auto a Specchia

Pubblicato

il


Un incendio in piena notte ha svegliato i residenti di via Madonna Del Passo a Specchia la notte scorsa.





Le fiamme divampate in strada hanno avvolto una vettura ferma in sosta.





Nel video che segue le immagini dell’intervento dei vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase che hanno domato il rogo e rimesso in sicurezza la zona.




L’auto è andata distrutta. Leggeri danni anche a quanto nelle vicinanze.





Non ancora chiaro se si sia trattato di un semplice incidente.






Continua a Leggere

Cronaca

Ecco i sindaci eletti in provincia di Lecce

Pubblicato

il


Arrivano i primi esiti dai Comuni al voto per le amministrative.





Cinque i comuni dove i sindaci uscenti si riconfermano: ad ArnesanoEmanuele Solazzo; a MartanoFabio Tarantino; a Maglie Ernesto Toma; a Corigliano d’Otranto, Dina Manti; a Veglie Claudio Paladini.

Cambia invece Calimera: Gianluca Tommasi è il nuovo sindaco al posto della uscente Francesca De Vito. A Cutrofiano eletto l’ex assessore Luigi Melissano.

A Gagliano del Capo vince la corsa a 3 per Gianfranco Melcarne.





Per appena 3 voti a Melpignanol’ex vicesindaca, sostenuta da Sergio Blasi, Valentina Avantaggiato, batte l’uscente Ivan Stomeo, che puntava al terzo mandato consecutivo.

Primo sindaco del nuovo Comune Presicce-Acquarica: vince Paolo Rizzo.




Racale va al candidato supportato da Donato Metallo: Antonio Salsetti.

A San Pietro in Lama c’è Vito Mello. A Sogliano Cavour, il nuovo sindaco è Giovanni Casarano; a Surbo, Oronzo Trio.

Ad Uggiano La Chiesa, Andrea De Paola.





A Tricase sarà ballottaggio tra De Donno e Carmine Zocco.


Continua a Leggere

Cronaca

Auto in fiamme nella notte a Ugento

Pubblicato

il


Una vettura parcheggiata in strada è andata distrutta da un incendio nella notte.





Le fiamme che hanno avvolto il mezzo hanno anche danneggiato le abitazioni circostanti.




I vigili del fuoco hanno spento le fiamme e rimesso in sicurezza la zona.





Non è ancora nota la causa dell’incendio.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus