Connect with us

Botrugno

Referti falsi, carabinieri in laboratorio di analisi di Maglie

Ci arebbero 425 referti di esami ematici e diagnostici falsificati nel tempo. Indagati il titolare, tre biologi e un tecnico

Pubblicato

il

Nei guai cinque persone, il titolare, tre biologi e un tecnico di un laboratorio di Maglie.


Un indagine Carabinieri del Nucleo antisofisticazioni, coordinata dal pm di Lecce Francesca Miglietta  e condotta a cavallo tra il 2018 e il 2019 avrebbe appurato che 425 referti di esami ematici e diagnostici sarebbero stati falsificati nel tempo.


L’inchiesta si basa anche sulle dichiarazioni di un dipendente del laboratorio accreditato presso il servizio sanitario nazionale.

Gli indagati sono, a vario titolo:  il titolare del laboratorio d’analisi, un 55enne di Uggiano La Chiesa; il tecnico, un 45enne di Muro Leccese; le tre biologhe, una 45enne di Botrugno, una 38enne e una 37enne di Sogliano Cavour.


Botrugno

La fortuna bacia Botrugno: vinti 50mila euro

Centrato un “9 Oro” in una ricevitoria della provincia

Pubblicato

il

Con il 10eLotto la fortuna bacia il Salento.

Come riporta Agipronews, a Botrugno, è stato centrato un 9 Oro.

Si tratta di una vincita del valore di 50mila euro.

L’ultimo concorso del 10eLotto ha distribuito 21,3 milioni di euro in tutta Italia, per un totale di oltre 2,6 miliardi da inizio anno.

Continua a Leggere

Alessano

Troppi incidenti stradali: Osservatorio convocato in Prefettura

La nostra la provincia pugliese interessata dal maggior numero di incidenti stradali mortali. Condivisa l’opportunità di adottare misure finalizzate alla messa in sicurezza delle strade, al contrasto dei comportamenti irresponsabili e all’ educazione alla guida sicura

Pubblicato

il

Focus sull’emergenza incidenti stradali nel Salento.

Nel 2021 la nostra è stata la provincia pugliese interessata dal maggior numero di incidenti stradali mortali.

La Prefettura ha convocato l’Osservatorio per il monitoraggio degli incidenti stradali e per l’individuazione e adozione di misure di prevenzione e contrasto delle principali cause.

L’osservatorio, presieduto dal Prefetto di Lecce Maria Rosa Trio, ha visto la partecipazione dei vertici delle Forze di Polizia, dei rappresentanti degli enti proprietari delle strade del territorio provinciale, nonché degli Enti locali, dell’Associazione “Alla conquista della vita” e di tutte le istituzioni a vario titolo interessate alle problematiche della sicurezza stradale.

Partendo dall’esame dei dati statistici elaborati da ASSET, è stata elaborata una mappatura dei tratti stradali più esposti all’incidentalità.

Il Prefetto ha evidenziato la necessità di una riflessione corale, sottolineando come «la complessità del fenomeno renda necessario assicurare sin da subito risposte di sistema da sviluppare con un approccio integrato, che elabori un quadro organico di interventi utili alla prevenzione ed al contrasto delle condotte di violazione del Codice della Strada, che rappresentano spesso le principali cause di incidenti stradali anche gravi».

Solo nel 2021, a seguito dell’attività di accertamento svolta su strada dalle Forze di Polizia, sono stati adottati dalla Prefettura circa 500 provvedimenti di sospensione cautelare della patente per guida in stato di ebbrezza per uso di alcool e sostante stupefacenti.

Al termine dell’incontro, i presenti hanno condiviso l’opportunità di porre in essere un’azione sinergica con misure finalizzate alla messa in sicurezza delle strade utilizzando i proventi delle sanzioni amministrative ( e quindi miglioramento della segnaletica e dell’illuminazione degli attraversamenti e dei percorsi pedonali, diffusione di dissuasori di velocità), implementazione del contrasto dei comportamenti irresponsabili (come guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti, uso di telefono cellulare, eccesso di velocità), interventi informativi, di sensibilizzazione e di educazione alla guida sicura (in raccordo con le Istituzioni scolastiche).

Continua a Leggere

Botrugno

Matrimonio con la pioggia: a Botrugno sposi bloccati in chiesa

Pubblicato

il

Sposa bagnata sposa fortunata, le avranno detto gli invitati.

Il maltempo di ieri nel Salento ha allagato paesi, fatto saltare tombini, mandato auto in panne e portato della pericolosa grandine. Ma ha anche scombussolato anche la vita privata di qualcuno.

A Botrugno, in particolare, la tantissima pioggia (video a fine articolo) caduta in pochi minuti ha tenuto in ostaggio una coppia di sposi in chiesa.

Il nubifragio abbattutosi in provincia ieri a mezzogiorno, ha raggiunto Botrugno proprio durante la funzione. Al dei novelli sposi, l’acqua iniziava a scorrere per le vie del centro del paese. Al punto da renderle impraticabili.

E così, la permanenza nella chiesa del Santo Spirito si è prolungata oltre il previsto. Nessuna conseguenza, ovviamente e per fortuna, per festeggiati ed invitati. Solo una coincidenza, fortunata secondo detto popolare, un po’ meno secondo qualcun altro.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus