Connect with us

Attualità

Casarano, a scuola di lotta ai cambiamenti climatici

L’ISS A. Meucci rinnova l’impegno: manifestazione celebrativa della “Giornata Nazionale degli Alberi 2023”: domani sarà messo a dimora nel giardino della scuola un albero di corbezzolo

Pubblicato

il

Gli studenti dell’ISS A. Meucci di Casarano in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Lecce co-organizzano, presso la sede scolastica di via Pendino, una manifestazione celebrativa della Giornata Nazionale degli Alberi 2023, domani, martedì 21 novembre,  mettendo a dimora nel giardino della scuola un albero di corbezzolo.


La manifestazione vedrà protagonisti i giovani dell’ISS A. Meucci di Casarano, i quali avranno l’opportunità di sperimentare un atto concreto e tangibile di legalità e cittadinanza attiva insieme alle autorità che parteciperanno alla giornata: il sindaco di Casarano Ottavio De Nuzzo, il presidente dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali di Lecce Fabio Lazzari, il Col.  Ruggiero Capone, Comandante Prov.le Gruppo Carabinieri Forestali Lecce.


«Oggi il verde è visto come elemento strategico di uno sviluppo sostenibile, grazie alla sua capacità di sviluppare benefici in termini di servizi ecosistemici», sottolinea il Presidente Prof. Lazzari, «abbiamo accolto con entusiasmo la proposta della Dirigente scolastica di collaborare all’organizzazione di questa giornata. Il nostro impegno nelle azioni di sensibilizzazione e promozione della conoscenza sulle infrastrutture verdi sarà costante, così come il supporto in favore delle amministrazioni locali».


È fondamentale condividere con i giovani i preziosi valori della tutela dell’ambiente, quale bene comune da tutelare e preservare.

«Attraverso l’atto simbolico di adottare un albero si vogliono condividere le buone prassi di contrasto al cambiamento climatico», afferma la dirigente scolastica Roberta Manco, «assumendo un impegno sociale ed etico fondamentale: la responsabilità dell’eco sistema terrestre risiede nei comportamenti di ciascuno, sì da salvaguardare il benessere comune di tutti. Rappresenta aspetto caratterizzante del curriculo di Istituto l’attenzione ai temi sociali ed economici, funzionali a formare un cittadino responsabile e attivo, incominciando proprio dall’attenzione al Verde della scuola e nella scuola, quale parte integrante di una comunità territoriale».



Attualità

Il “Tricase – Via Apulia” apre l’anno scolastico regionale

La performance degli “Sbandieratori tra i banchi di scuola” al Concorso di Idee “Regina Viarum – Itinerari di accoglienza nella Scuola”, promosso dall’USR Puglia in collaborazione con la Regione, in occasione dell’inaugurazione regionale dell’Anno scolastico 2023/24, tenutasi a Mesagne

Pubblicato

il

L’Istituto comprensivo “Tricase – Via Apulia”, con i suoi sbandieratori e le sue tamborre, ha aperto la cerimonia di inaugurazione regionale dell’Anno scolastico 2023/24, svoltasi quest’oggi a Mesagne (Br), dando il via alle manifestazioni di tutte le altre scuole selezionate e coinvolte.

Nove le scuole pugliesi coinvolte per l’apertura dell’anno scolastico pugliese: quella tricasina insieme al Liceo Capece di Maglie ha rappresentato la provincia di Lecce.

Lo ha fatto con la performance degli “Sbandieratori tra i banchi di scuola” che ha preso parte al Concorso di Idee “Regina Viarum – Itinerari di accoglienza nella Scuola” promosso dall’USR Puglia in collaborazione con la Regione.

In una piazza dal sapore medioevale, ragazzi e ragazze, accompagnati da dirigenti e insegnanti e alla presenza del direttore generale dell’ufficio scolastico Giuseppe Silipo e dell’assessore regionale Sebastiano Leo, si sono riuniti in nome dei valori dell’accoglienza, del rispetto e dell’inclusione.

«È stato emozionante rappresentare la scuola leccese insieme al Liceo Capece di Maglie», ha detto la dirigente scolastica del Tricase – Via Apulia, Rina Mariano che ha ricordato come «da circa tre anni i nostri alunni portano in giro nelle diverse manifestazioni i colori di Tricase».

Continua a Leggere

Attualità

Miggiano: la Patente del buon pedone agli alunni della Primaria

Il sindaco Michele Sperti: «Educare i più piccini alle “regole da rispettare”, come per il codice della strada, attraverso il gioco e la simulazione, favorisce la consapevolezza di dover diventare cittadini attenti e responsabili»

Pubblicato

il

Un progetto di sicurezza stradale per la promozione della consapevolezza della sicurezza dei pedoni.

Lo hanno portato a termine gli alunni dell’Istituto Comprensivo Miggiano che hanno ottenuto l’ambita Patente del buon pedone assegnata in una speciale cerimonia.

Una campagna innovativa che evidenzia l’importanza di un comportamento responsabile dei pedoni e sottolinea l’importanza della scuola nell’insegnare l’educazione stradale sin dalla tenera età.

Il corso, tenuto sotto la supervisione del Comandante della Polizia Locale Lucio Della Villa, è consistito in una parte teorica e in una pratica per agevolare la comprensione del Codice Stradale e le regole da rispettare e lo studio della segnaletica stradale. Non da ultimo oggetto di studio la figura del pedone e del ciclista con i comportamenti da tenere in strada.

«Progetto molto interessante ed entusiasmante che è piaciuto molto ai ragazzi», ha sostenuto il Vicario dell’I.c. Rino Campi, «i ragazzi hanno compreso l’importanza del lavoro e del ruolo che riveste la polizia nel proteggere dai pericoli delle strade. Oggi sono cambiate le abitudini, spesso si usa la macchina e i ragazzi non hanno le conoscenze adatte per capire i segnali stradali e anche una semplice passeggiata a piedi o in bicicletta potrebbe rappresentare un pericolo. Lo scopo del corso è stato proprio quello di dare ai ragazzi la serenità di percorrere le strade in sicurezza attraverso la padronanza delle regole del codice stradale».

«Educare i più piccini alle “regole da rispettare”, come per il codice della strada, attraverso il gioco e la simulazione, favorisce la consapevolezza di dover diventare cittadini attenti e responsabili», ha infine evidenziato il sindaco di Miggiano Michele Sperti, che ha ringraziato  le maestre e l’agente di Polizia Locale Lucio Della Villa, «che hanno saputo bene interagire con gli alunni della scuola primaria».

Continua a Leggere

Alessano

“Il plaid rosso” di Tina Stasi

Dopo “Guardare da lontano”, arriva in libreria “Il plaid rosso”, il nuovo libro dell’autrice di Alessano

Pubblicato

il

Dopo il successo di “Guardare da lontano”, l’autrice alessanese Tina Stasi torna in libreria con “Il plaid rosso”, edito da Pav edizioni e distribuito da Libro.co Italia.

Tina Stasi

Durante il suo soggiorno in ospedale, al fianco del padre che ha avuto un infarto, Egle incontra Daniele.

Tra loro scocca subito la scintilla e nasce una forte attrazione reciproca.

Mentre Egle trascorre del tempo con Daniele, suo padre ha una crisi e, prima di morire, le rivela un segreto. Sopraffatta dal senso di colpa, per averlo lasciato solo, Egle accusa Daniele di averla distratta dai suoi doveri filiali.

I due si separano per un lungo periodo.

Il destino li fa rincontrare, per caso, su un autobus.

Egle e Daniele iniziano una meravigliosa storia d’amore, inconsapevoli che un’ombra pericolosa si stende su di loro.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus