Connect with us

Alezio

A Parabita hanno vinto sport e solidarietà

Archiviata con successo la  20° Maratonina “Salento d’Amare”: primi sul traguardo  Emanuele Coroneo e Paola Bernardo

Pubblicato

il

Si spengono i riflettori sulla 20° edizione della Maratonina “Salento d’Amare” organizzata ieri a Parabita.


Gli Amici di Nico


A curare l’evento, l’Associazione Sportiva Dilettantistica “Podistica Parabita” presieduta da Antonio Leopizzi.


Quattro i comuni coinvolti dalla gara podistica nazionale di 21,097 Km: ParabitaAlezio, Sannicola e Tuglie.


All’evento hanno partecipato numerosi atleti  provenienti da ogni parte della regione. Il percorso, con un tempo massimo stabilito di tre ore, ha alternato borghi e strade poderali, Centri storici, distese d’ulivi e macchia mediterranea.


L’arrivo del vincitore


Per la categoria maschile, a tagliare il traguardo su via Coltura con il tempo di 01:17:03 è stato Emanuele Coroneo tesserato con la “La Mandra Calimera” seguito da Daniele Leggio A.s.d. Tre Casali” con 01:17:42. Terzo posto per Rosario Graziano Petracca Podistica Magliese”01:18:41, quarto per Diego Mauro Friolo A.s. Action Runnig Monteroni”  con 01:22:47 e quinto per Giorgio Esposito Atletica Salentina Lecce” 01:23:39.


Tra le fila femminili, la vincitrice è stata Paola Bernardo 01:28:59 tesserata con l’Asd “Amatori Corigliano ”. Al secondo posto, Pamela Greco della “Saracenatletica” di Collepasso con 01:30:23, terzo per Francesca Mele Club Corre Galatina” 01:30:58, quarto per  Claudia Vincenti A.s.d. At Runnig”   01:32:23 e il quinto a Viviana Mele Atl. Amatori Corigliano”  01:36:37.


Nel corso della giornata non sono mancate le sorprese perché a prendere parte alla manifestazione anticipando la partenza intorno alle ore 6.00 del mattino  è stata Silvia Furlani 58 anni di Udine, ex maratoneta,  affetta da Sclerosi multipla.


Nel 1990 partecipò a 3 maratone in un mese: Berlino, Venezia e Carpi, poi runner su distanze più brevi e ora camminatrice.

Per non arrendersi all’avanzare inesorabile della malattia, dopo aver girato il mondo partecipando a manifestazioni prestigiose come il cammino di Santiago, la Maratona di New York e quella di Verona, quest’anno ha scelto anche la Maratonina “Salento d’Amare”.


Una sfida per dimostrare a se stessa e agli altri che riuscire a vincere la propria malattia è possibile.


L’arrivo della vincitrice


Abbastanza partecipata è stata la camminata veloce non competitiva “Running and walking to Rosa” lungo un percorso di 10 Km (con un tempo massimo stabilito di 1h30’). Per l’occasione, i proventi sono stati interamente devoluti   per la ricerca sul cancro a favore dell’associazione “Angela Serra – Italia Memma Ferrari” di Parabita.


All’interno di questo contesto si è inserita pure la partecipazione del Centro Servizi per l’Autismo “Amici di Nico” Onlus di Matino guidato dalla sua presidente Maria Antonietta Bove. A promuovere l’invito, la “Podistica Parabita” per favorire il tema dell’Inclusione sociale. Si tratta di un’idea già avviata lo scorso dicembre, dalla realtà “Amici di Nico” e dal Comune di Matino, attraverso il Progetto “Vivi la Città”.


I ragazzi, infatti, hanno potuto percorrere 1,5 Km con il supporto degli educatori e delle loro famiglie.


La mattinata è stata caratterizzata dalla presenza de i “Volontari del sorriso” del gruppo “Pacer – gli originali” i quali si sono messi a disposizione dei corridori per tenere alto il buonumore e tagliare il traguardo in allegria, dimenticando fatica e tensioni.


<< Abbiamo vissuto una grande giornata all’insegna dello Sport.  Ringrazio tutti i volontari che si sono prodigati per la buona riuscita della manifestazione>> afferma il presidente Antonio Leopizzi.


Agli atleti che hanno preso parte al percorso della  20° edizione della Maratonina “Salento d’Amare” 2019 sono state consegnate delle  medaglie realizzate in legno d’ulivo, a cura  dell’erbanista parabitano Carlo Antonio Nicoletti.


Alezio

Schianto tra due auto: coinvolti turisti, grave un uomo del posto

Pubblicato

il


Disavventura per un gruppo di turisti stamattina.





A bordo di una Audi una comitiva umbra è rimasta coinvolta in un sinistro con una Jeep Renegade condotta da un uomo di Alezio.





L’incidente si è verificato sulla strada che collega la stessa Alezio a Taviano.




La Jeep è finita fuori dalla carreggiata.





Il conducente è stato trasportato in ospedale: serie le sue conseguenze riportate. Col 118 sono intervenuti i vigili del fuoco.


Continua a Leggere

Alezio

Ancora fiamme ad Alezio: domato incendio nelle campagne

Pubblicato

il


Bruciano ancora le campagne salentine.





Il che non fa quasi più notizia, salvo casi in cui, come ad Alezio, gli incendi si ripetano con cadenza quasi quotidiana.





Già ieri e già altre volte nel corso dell’estate i vigili del fuoco erano dovuti intervenire sul territorio aletino per domare fiamme divampate in campagna.




Impressionanti le lingue di fuoco sollevatesi anche oggi. Su Facebook corrono foto e commenti. Lo scatto è di Simonetta B., una utente del gruppo “Sei di Alezio se”, mentre la rabbia è di tutti: la convinzione è che nella maggior parte dei roghi che hanno flagellato il Salento in questa stagione vi sia la mano dell’uomo.






Continua a Leggere

Alezio

Tremendo impatto contro pullman: apprensione per scooterista

Pubblicato

il


Bruttissimo incidente sulla strada provinciale 361 tra Gallipoli e Alezio.





Uno scooter è finito contro un pullman all’altezza della stazione di servizio IP e nei pressi del cavalcavia della Lecce-Gallipoli. Dai primi riscontri pare che il mezzo pesante stesse uscendo proprio dalla stazione di servizio quando lo scooter è sopraggiunto andando a finire contro la sua fiancata.





Attorno alle 18e30 è partita una chiamata ai soccorsi che si sono precipitati sul posto. Il conducente del mezzo a due ruote, S. D., 46enne di Gallipoli, è finito a terra dopo l’impatto. L’ambulanza lo ha trasportato in codice rosso all’ospedale Vito Fazzi di Lecce dove è ricoverato in prognosi riservata in Rianimazione.




Sull’asfalto una scena da brividi: il suo casco e migliaia di detriti dello scooter maciullato dallo schianto.





L’autorità giudiziaria in serata ha disposto il sequestro dei mezzi coinvolti.





Contributo di Protezione Civile Salento Press

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus