Connect with us

Attualità

Ambito di Poggiardo: ascolto psicologico, counselling sociale e assistenza alle donne vittime di violenza

Le attività di sostegno nel periodo di emergenza: una rete di supporto e di solidarietà a 360 gradi

Pubblicato

il

In questi lunghi giorni la necessità di restare a casa per paura del contagio comporta diverse altre problematiche: da quella psicologica a quella economica. L’ansia di non farcela a superare questo periodo, la pressione psicologica a cui si è sottoposti, la solitudine in alcuni casi può spingere le persone più fragili sull’orlo della depressione. Accanto a ciò si fa strada anche l’incertezza economica derivante dalla mancanza di lavoro e così le tematiche di carattere sociale raggiungono in questo periodo dei picchi elevatissimi.

Per far fronte a tali emergenze derivanti dall’epidemia di coronavirus”, spiega il presidente del Consorzio, Fernando Minonne, “l’Ambito Territoriale Sociale di Poggiardo ha messo in campo una serie di attività di supporto che vanno dall’ascolto psicologico attraverso il servizio gratuito offerto dalle psicoterapeute e mediatrici familiari del Centro delle Famiglie a quello di counselling sociale volto anche all’orientamento lavorativo oltre che alla gestione della quotidianità, alle difficoltà personali e relazionali messo a disposizione dal Servizio Informagiovani. È poi sempre attivo il Centro Anti Violenza “Renata Fonte” che offre assistenza alle donne vittime di violenza 24 ore su 24 attraverso il numero telefonico dedicato”.

Inoltre, per cercare di arginare l’emergenza economica ed aiutare le famiglie in difficoltà, sulla scorta del DPCM del 28 marzo con il quale sono state varate misure straordinarie ed urgenti di solidarietà alimentare per consentire ai cittadini in difficoltà di soddisfare i bisogni più urgenti ed essenziali, l’Ambito di Poggiardo, oltre a collaborare con i singoli Comuni mettendo a disposizione il Servizio Sociale Professionale, ha previsto delle risorse aggiuntive qualora necessario.

Dunque, da parte dei servizi sociali di Poggiardo una rete di supporto e di solidarietà a 360 gradi per combattere questa grave insidia alla nostra salute e venirne fuori insieme cercando di limitare quanto più possibile i danni.

 

Numeri utili per emergenze:

Ufficio di Piano:            0836 901851 (dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00)

Servizio Psicologico:    348 9810680 (lunedì dalle ore 15.30 alle ore 18.30)

320 6564175 (martedì dalle ore 15.30 alle ore 18.30)

388 8987461 (giovedì dalle ore 15.30 alle ore 18.30)

Mediazione familiare:  3496150201 (martedì dalle ore 15.30 alle ore 18.30)

Informagiovani:            333 2363200 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00)

Centro Anti Violenza:  338 2518901 (attivo 24 h su 24).

Attualità

Rientri record in Puglia: il secondo giorno “senza frontiere” nel dettaglio

Pubblicato

il

Se ne parla già da ieri anche sui quotidiani nazionali: il numero di arrivi in Puglia, dopo l’apertura agli spostamenti tra Regioni, è da record.

Numeri superiori a quelli delle altre regioni. Numeri, beninteso, prevedibili: la Puglia non scopre certo oggi di avere migliaia di figli sparsi per il Paese e per il mondo interno. Persone alle quali è stato chiesto a gran voce (dalla comunità prima ancora che dalle autorità) di rinviare il più possibile il rientro a casa. A tempi migliori. Tempi che, stando a numeri e leggi, per tantissimi pugliesi sono finalmente arrivati.

I numeri

Se nel pomeriggio del 3 di giugno erano già oltre 6mila le autosegnalazioni sul portale online della regione (andato in tilt nelle prime ore di Fase 3), l’indomani, il 4 giugno, a metà giornata è stata superata quota 20mila.

Dalla Lombardia la più grande fetta di arrivi: il 34,8%. Seguono l’Emilia Romagna (13,7%) e poi sotto il 7%, Campania, Veneto e Piemonte. 

Si contano anche spostamenti di persone provenienti dall’estero. Sempre a mezzogiorno di ieri, erano in 749.

È la Svizzera la prima nazione per numero di autosegnalazioni: 26,7%. Poi la Germania col 17,6%. In tanti arrivano anche da Gran Bretagna, Francia e Polonia.

Continua a Leggere

Attualità

La Puglia riparte: 448 milioni di aiuti, anche a fondo perduto

Pubblicato

il

Dopo le tante le riunioni di questi giorni con le associazioni di categoria, i sindacati, gli operatori di tutti i settori produttivi, la Regione Puglia annuncia l’arrivo dei nuovi strumenti per la ripartenza.

Sono online i nuovi avvisi Microprestito (Lift), Titolo II Capo 3 Circolante (Lift Plus) e Titolo II Capo 6 Circolante (Lift Plus), gestiti da Puglia Sviluppo in qualità di organismo intermedio e finanziario.

“Un’importante iniezione di liquidità, del valore di 448 milioni di euro, per far fronte alla carenza di liquidità determinata dalla emergenza sanitaria da Covid 19 e far ripartire il nostro tessuto produttivo”, spiega Loredana Capone.

“Tutti i settori produttivi e dei servizi, tutta la filiera allargata del turismo, le imprese culturali e le partite iva iscritte alla Camera di Commercio potranno partecipare”, commenta. “Le parole d’ordine sono: liquidità immediata e una quota di fondo perduto”.

Ecco i link:

*Avviso Microprestito Circolante*
https://www.regione.puglia.it/web/competitivita-e-innovazione/-/microprestito-circolante

*Avviso Titolo II Capo 3 Circolante*
https://www.regione.puglia.it/web/competitivita-e-innovazione/-/titolo-ii-capo-3-circolante

*Avviso Titolo II Capo 6 Turismo Circolante*
https://www.regione.puglia.it/web/competitivita-e-innovazione/-/titolo-ii-turismo-capo-6-circolante

Continua a Leggere

Attualità

Tricase: lavori in corso nella nuova area mercatale

Gli operai stanno asfaltando quell’area dove un tempo erano ospitati circo e giostre

Pubblicato

il

Lavori in corso nella Zona 167 in quella che sarà la nuova area mercatale.

Gli operai stanno finendo di asfaltare lo spiazzo dove un tempo erano ospitati il circo e/o le giostre e dove, dal 9 giugno, sarà ospitato una parte del mercato settimanale che dovrebbe riprendere a pieno regime il 9 giugno prossimo.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus