Connect with us

Salve

Rete idrica e fognaria: 27mln per Lido Marini e Salve

Interventi per 16,6 milioni di euro nella marina di Ugento e gara già in corso per i lavori a Salve, Ruggiano e marine

Pubblicato

il

Prosegue l’impegno di Acquedotto Pugliese nel Salento. Il Consiglio di Amministrazione di Acquedotto Pugliese, nel corso dell’ultima riunione, ha approvato l’avvio delle gare di appalto per il completamento delle reti idriche e fognarie a Lido Marini, primo lotto del più vasto progetto di potenziamento delle reti nel Comune di Salve e nell’abitato di Morciano di Leuca. L’importo complessivo dei lavori è di 16,6 milioni di euro. Per il secondo lotto, la gara di appalto è stata già avviata a marzo di quest’anno, per un importo lavori di circa 11 milioni di euro.

Nell’abitato di Lido Marini, l’intervento consiste nel completamento della rete idrica, mediante la realizzazione di 6,8 chilometri di condotte e di quella fognaria con 25,2 chilometri di nuovi tronchi.

Previsti, altresì, la realizzazione di due ulteriori impianti di sollevamento fognario e il potenziamento dei tre già esistenti a servizio degli abitati di Lido Marini, Salve, Pescoluse e Torre Pali. Interventi da realizzare in circa due anni, a partire dall’avvio dei cantieri, che consentiranno di estendere l’attuale copertura del servizio idrico e fognario, a beneficio dello sviluppo e della crescita del territorio.

Pianificate dalla Regione Puglia, le opere rientrano tra quelle previste nei fondi POR Puglia 2014 – 2020.

È in corso la procedura di gara per il secondo lotto dei lavori, relativi al completamento delle reti idriche e fognarie su Salve, Ruggiano e le relative marine e il potenziamento del serbatoio idrico di Salve.

E’ una priorità – commenta il Presidente di Acquedotto Pugliese, Simeone di Cagno Abbrescia –  per AQP garantire il servizio idrico integrato a tutto il territorio e nel Salento, una delle mete turistiche più ambite in Italia e all’estero, questo nostro impegno è inderogabile. Siamo consapevoli che il nostro lavoro, nel comparto idrico e fognario ma anche depurativo, rende più fruibile ed accogliente una terra nota per le sue acque cristalline, le sue splendide spiagge e i suoi borghi caratteristici”.

“Tutta la struttura è impegnata in un vasto piano di interventi in sinergia con Regione Puglia, Autorità Idrica Pugliese e Amministrazioni locali. Un piano ad ampio respiro che contempla anche il potenziamento del comparto depurativo, come testimonia la recente conclusione dei lavori di adeguamento del depuratore di Porto Cesareo per un importo di 6,5 milioni di euro” – commenta l’Amministratore Delegato di Acquedotto Pugliese, Nicola De Sanctis.

Nel corso dell’ultima seduta il CdA di Acquedotto Pugliese ha, altresì, approvato la procedura di gara per l’affidamento degli interventi di efficientamento della stazione di filtrazione a carbone attivo degli impianti di potabilizzazione del Fortore e di Conza della Campania. L’importo complessivo a base d’asta è di 1,5 milioni di euro.

Cronaca

Litiga con la moglie e la minaccia col coltello

In manette 36enne di Salve. I fatti si sono verificati nei pressi della zona industriale di Presicce-Acquarica

Pubblicato

il

Dovrà rispondere di sequestro di persona, minaccia aggravata da uso di arma e rapina, S.S., l’uomo di 36 anni, di Salve,che ha minacciato con un coltello la moglie.

È accaduto lungo sp 79 nella zona industriale di Presicce –Acquarica, dove l’uomo ha litigato a lungo con la moglie con cui di fatto neanche conviveva, nell’auto della donna parcheggiata.

L’ha trattenuta a lungo nella vettura contro sua volontà, anche minacciandola di morte con un coltello.

Fino al passaggio di un uomo che accortosi di quanto stava avvenendo ha soccorso la vittima e l’ha accompagnata  al comando stazione carabinieri di Salve dove è stata anche visitata dai sanitari del 118.

Una pattuglia dei carabinieri di Presicce-Acquarica si è messa sulle tracce dell’uomo rintracciato poco distante dal luogo del litigio. La perquisizione ha consentito di rinvenire il telefono cellulare della moglie, poi restituito alla legittima proprietaria. Per il 36enne si sono così aperte le porte del carcere di Lecce.

Continua a Leggere

Attualità

Bandiera Blu 2020: i Fantastici 4 del Salento

Alle confermate Otranto, Castro e Salve (Pescoluse, Posto Vecchio, Torre Pali) si aggiunge Melendugno, con le spiagge di Roca, San Foca/Centro/Torre Specchia, Torre Sant’Andrea e Torre dell’Orso

Pubblicato

il

Otranto, Castro e Salve (Pescoluse, Posto Vecchio, Torre Pali) si confermano tra le località Bandiera Blu, riconoscimento che viene assegnato dall’organizzazione non-governativa e no-profit Fee, “Foundation for Environmental Education”.

La novità di quest’anno è Melendugno, con le spiagge di Roca, San Foca, Torre Specchia, Torre Sant’Andrea e Torre dell’Orso.

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale istituito nel 1987 nell’Anno europeo dell’Ambiente e che viene assegnato ogni anno in 41 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei. La Bandiera Blu riconosce l’impegno dei comuni premiati per le politiche attente alla sostenibilità che vengono perseguite sul territorio. Diversi i parametri presi in considerazione dalla Fee, e tra questi, in particolar modo, l’educazione ambientale, la qualità delle acque di balneazione, la depurazione delle acque reflue, la gestione dei rifiuti, la regolamentazione del traffico veicolare, la sicurezza e i servizi garantiti sulle spiagge.

Questa mattina, alle ore 11, in via telematica a causa dell’emergenza Covid-19, si è svolta la conferenza di presentazione delle Bandiere Blu 2020, con la partecipazione dei primi cittadini delle località premiate.

La soddisfazione il sindaco di Otranto, Pierpaolo Cariddi: “Continuiamo a confermare questo prestigioso riconoscimento che premia un lavoro costante per mantenere e migliorare sempre più la qualità del nostro territorio in termini di servizi offerti e di tutela del patrimonio culturale, storico, artistico, stratificato dopo secoli e secoli di storia”.

Sono sempre di più gli interventi e i nostri progetti che mirano a una fruizione dei contesti al rispetto dei valori ambientali”, conclude il primo cittadino, continueremo su questa strada che certamente riconosce l’impegno della nostra comunità”.

Continua a Leggere

Attualità

Salve: spiagge aperte alle persone autistiche

L’accesso alle spiagge Torre Pali, Pescoluse, Posto Vecchio e Lido Marini, sarà consentito ai residenti affetti da disturbo dello spettro autistico, da disturbi dell’attenzione e da disabilità intellettiva grave e ad un loro accompagnatore

Pubblicato

il

Consentire alle persone affette da disturbo dello spettro autistico, da disturbi dell’attenzione e da disabilità intellettiva grave, di trascorrere del tempo all’aria aperta sulle bellissime spiagge di Salve, in compagnia di un genitore o un parente: è quanto prevede, fermo restando il rispetto del distanziamento sociale, una delibera approvata dal Comune si Salve.

Lo ha confermato all’Ansa il sindaco Francesco Villanova.

L’accesso alle spiagge Torre Pali, Pescoluse, Posto Vecchio e Lido Marini, secondo quanto prevede il provvedimento, sarà consentito solo ai residenti.

Per loro sarà sufficiente fare una comunicazione telefonica al numero 329.1522338 per poter andare in spiaggia.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus