Connect with us

Alessano

“Cari sindaci, per il recovery plan chiediamo di finanziarci la mobilità ad emissione zero”

Antonio Lia: “40 anni fa fui preso per visionario, oggi si potrebbe fare. La proposta progettuale era quella di far partire da Tricase ed Alessano un sistema circolare di mezzi di trasporto a emissione zero per raggiungere i paesi del Capo di Leuca”

Pubblicato

il

Batti il ferro quando è caldo” consigliava un vecchio adagio che si rifaceva all’antico mestiere del fabbro ferraio il quale è ben consapevole che per lavorare bene il metallo è necessario batterlo quando è arroventato in quanto è facilmente modellabile; se invece si raffredda, perde la sua flessibilità.


Così in vista degli investimenti post covid l’ex parlamentare ed ex sindaco di Specchia insiste rivolgendosi nuovamente agli amministratori salentini per non perdere l’occasione.


E bisogna appunta “battere il ferro” ora che il consiglio regionale sta preparando una proposta per indicare le priorità per la Puglia per il PNRR da inviare al Governo centrale.


Quaranta anni fa mi diedero del visionario: erano gli anni 70/80, quelli del boom edilizio, del cemento, della poca attenzione verso l’ambiente”, ricorda l’ex sindaco di Specchia, “non c’era il Ministero della Transazione ecologica ma neanche il Ministero dell’Ambiente, c’era solo un Ufficio in Piazza Venezia che iniziava ad occuparsi di ambiente”.

L’Unione europea”, prosegue, “azzardò il primo programma Life, mi incuriosii e interessai alla mia idea giovani studiosi che ora occupano posti importanti a livello nazionale. Con il loro aiuto la Ansaldo (una società per azioni italiana attiva nel settore energetico, tra i maggiori produttori di centrali elettriche al mondo) notò il nostro progetto, si mise subito a disposizione e così presentammo al Comune di Tricase, scelto come capofila, un progetto sulla mobilità periurbana e sulle piste ciclabili. Il progetto coinvolgeva tutti i paesi del Capo di Leuca ma, purtroppo, non se ne fece niente ed in quella occasione fui considerato un visionario. Con Riccardo Petrella, poi, abbiamo partecipato e fatto lotte per acqua pubblica, contro la povertà, ecc. Oggi fortunatamente esiste il “Ministero della Transazione Ecologica”. La pandemia ci ha fatto capire l’importanza della difesa dell’ambiente e l’impegno da mantenere perché entro il 2050 si arrivi ad emissioni zero”, va al punto, “e mentre il consiglio regionale sta preparando la proposta con le priorità per la Puglia per il PNRR da inviare al Governo centrale, voglio suggerire ai Sindaci di rispolverare la mi idea di 40 anni fa che dovrebbe essere ancora negli archivi del Comune di Tricase. Ritroviamola e parliamone”, l’invito di Lia, “il progetto era sulla mobilità periurbana, un problema del quale in questo momento si parla tanto, allora preveniamo il male prima che sia troppo tardi”.


Vi sembra normale”, si chiede, “che ogni giorno si muovono migliaia di mezzi privati e decine di mezzi pubblici oltre i motorini per raggiungere i paesi vicini per lavoro, per trovare i parenti ed altro e per raggiungere le sedi delle scuole superiori di Tricase ed Alessano, anche solo per andare al cinema o al mercato settimanale? La proposta progettuale era quella di far partire da Tricase ed Alessano un sistema circolare di mezzi di trasporto a emissione zero per raggiungere i paesi del Capo di Leuca”.


Un esempio: “Un pullman elettrico parte da Tricase e ritorna a Tricase dopo aver preso i viaggiatori da Montesano, Miggiano, Specchia, Lucugnano e torna a Tricase. Le persone che devono andare ad Alessano scendono a Lucugnano dove salgono sul pullman che parte da Tricase va a Lucugnano, Alessano, Corsano, Tiggiano, Tricase. Il sistema sarebbe completato con il collegamento con gli altri Comuni, tutti i mezzi sarebbero elettrici e funzionerebbero con batterie a ricarica solare. Sullo stesso tragitto bisognerebbe costruire anche delle piste ciclabili in sicurezza con marciapiede, illuminate e, soprattutto, divise dalla strada dei mezzi gommati per consentire alle persone che intendono servirsi della bicicletta per lavoro, per andare a scuola o per altri motivi di raggiungere i paesi vicini in tutta sicurezza. In questo modo avremmo creato un sistema di mobilità che rispetti l’ambiente ed il nostro territorio diventerebbe anche un luogo di eccellenza, turistica, culturale oltre che ambientale. Ci vuole solo la volontà di fare, i mezzi economici ci sono”, conclude Antonio Lia che poi bussa alle porte dei municipi del Capo di Leuca: “Voi Sindaci ci siete? apriamo un tavolo e parliamone”.


Alessano

Ladri incastrati dalle telecamere

Due ladri hanno preso d’assalto una stazione di carburanti in piena notte, ma hanno fallito il colpo

Pubblicato

il

Notte movimentata sulla provinciale tra Specchia e Alessano: due ladri hanno preso d’assalto una stazione di carburanti in piena notte, ma hanno fallito il colpo.

Ad inchiodarli ci hanno pensato le telecamere di videosorveglianza della stazione 2D poste in direzione dei distributori, che hanno immortalato i due malviventi sopraggiungere nell’area di servizio attorno alle 4 e mezza. I due hanno agito a volto coperto muniti di grimaldelli, scagliandosi contro la porta d’ingresso senza esito, per poi darsi alla fuga a mani vuote.

Ora sono ricercati dalle forze dell’ordine. Sul posto, infatti, sono giunti i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tricase per eseguire i rilievi e avviare le indagini.

Un altro episodio spiacevole per la sede specchiese dell’azienda di petroli, che già lo scorso anno era stata vittima di un tentativo di furto, anche in quel caso senza esito.

Continua a Leggere

Alessano

Alessano, la sindaca: “Abbassiamo la Tari”

In agenda anche riqualificazione del centro storico ed efficientemento energetico a scuola

Pubblicato

il

Convocata venerdì una nuova seduta del Consiglio Comunale di Alessano, che si riunirà la settimana prossima, per giungere “auspicabilmente all’approvazione di provvedimenti essenziali per tutta la cittadinanza alessanese”. È quanto scrive la sindaca Francesca Torsello che spiega: “Proponiamo al Consiglio di votare un piano TARI con la previsione di una riduzione applicata a tutte le utenze. Abbiamo deciso, infatti, di stanziare 150.000 euro per operare una riduzione del tributo su utenze domestiche e non domestiche, di cui 60.000 per queste ultime, quindi attività commerciali e artigianali, che vedranno una riduzione della Tari del 20%, e 90.000 per le famiglie, che risparmieranno dunque il 10%. Sono risultati non scontati, frutto dell’impegno e della dedizione dell’amministrazione comunale in sinergia con gli uffici competenti, anche tenuto conto dell’aumento fisiologico del costo del servizio e di eventuali variazioni relative a singole utenze”.
“Nella medesima seduta- continua la sindaca- portiamo anche altre proposte di deliberazione che accelerano i progetti di riqualificazione del centro storico, di efficientamento energetico della scuola di Montesardo, della scuola dell’infanzia di Alessano e della caserma dei Carabinieri.
Si raccolgono così i frutti di anni di lavoro impegnati a programmare, progettare, individuare le risorse, interloquire con gli attori istituzionali, indirizzare i passaggi amministrativi e infine dar vita ai cantieri del cambiamento”.

Continua a Leggere

Alessano

Fiamme tra Alessano e Specchia, canadair a supporto dei vigili del fuoco

Sul posto uomini e mezzi dei vigili del fuoco del distaccamento di Tricase impegnati a domare l’incendio e mettere in sicurezza la zona. Altro incendio nei pressi di Andrano

Pubblicato

il

Appena arrivato in zona un canadair per aiutare i vigili del fuoco del distaccamento di Tricase alle prese con un vasto incendio nella campagne tra Specchia e Alessano.

Le fiamme hanno coinvolto un’ampia zona, dicorando un boschetto e bruciando sterpaglie, ulivi e macchia mediterranea.

Compito non semplice anche a causa del forte vento proveniente da nord.

Non ci sono certezze per ora sulla natura dell’incendio anche se, come spesso accade in questi casi, è forte il sospetto che sia dolosa.

Segnalazioni anche di un incendio nella zona di Andrano (foto sotto) come si evince dalle foto inviateci da alcuni bagnanti lungo la costa tricasina.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus