Connect with us

Attualità

Covid, in Puglia quasi l’85% della popolazione è vaccinata

Pier Luigi Lopalco, commenta così i dati: “Lo sforzo del servizio sanitario pugliese è stato eccezionale. Agli operatori sanitari a quelli della Protezione civile…”

Pubblicato

il

A differenza di altre regioni dove si registra un lieve peggioramento, in Puglia prosegue il calo dei contagi Covid in Puglia. Anche nella settimana appena trascorsa, secondo il monitoraggio della fondazione Gimbe, si registrano casi di miglioramento sia per i casi positivi ogni 100.000 abitanti, che sono 53, che per la diminuzione dei nuovi casi, dove si registra un -10,2% rispetto alla settimana precedente.


I posti letto in area medica, occupati da pazienti contagiati, invece, restano sotto la soglia di saturazione, vale a dire al 5%, mentre quelli in  terapia intensiva, 4%.


Fino ad oggi nella regione si sono raggiunte sei milioni di somministrazioni di vaccino anti covid, pari a tre milioni sono invece i cittadini pugliesi completamente immunizzati.

L’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco, commenta così questi dati: “Lo sforzo del servizio sanitario pugliese è stato eccezionale. Agli operatori sanitari a quelli della Protezione civile che hanno permesso questo risultato va il mio più caloroso ringraziamento. Chiediamo ora a quei cittadini pugliesi ancora titubanti di fare un ulteriore sforzo di fiducia e vaccinarsi“.


In Puglia l’84.67% della popolazione è completamente vaccinata, contro una media nazionale dell’81.23%, più del 2,97%.


Appuntamenti

Presepe Vivente di Tricase: evento… storico-postale

Pubblicato

il

Una giornata storica per il Presepe Vivente e per la città di Tricase.

Domani, nel corso di una cerimonia che si terrà nella Sala del Trono di Palazzo Gallone (dalle 10), verrà ufficialmente annullato uno dei due speciali francobolli in edizione speciale emessi da Poste italiane, con il sigillo del Presepe Vivente.

Sarà il Vescovo di Ugento – S.M. di Leuca, Mons. Vito Angiuli, ad annullare personalmente lo speciale francobollo. L’attivazione del servizio filatelico temporaneo, mediante il bollo speciale del Presepe Vivente, avverrà nel corso di un incontro che, dopo i saluti del sindaco di Tricase Antonio De Donno, coinvolgerà oltre al Vescovo Angiuli, anche il presidente del Comitato Presepe Vivente Andrea Morciano, Lino Peluso che porta avanti la tradizione di famiglia, inaugurata dallo storico e indimenticato fondatore del Presepe Vivente, Andrea Rizzo, ed un rappresentante di Poste italiane.

L’evento filatelico darà visibilità in ambito culturale alla città di Tricase, scelta, insieme a Roma, per lo speciale francobollo del Natale 2021, materia di ricerca per i collezionisti di tutto il mondo. Lo speciale bollo postale, con il quale saranno timbrati cartoline e francobolli, entrerà a far parte della collezione storicopostale al museo Poste-Telecomunicazioni presso il Mi.S.E. a Roma. Le immagini del Presepe Vivente di Tricase saranno elaborate dall’Istituto del Poligrafico di Stato. Quella del 1° dicembre sarà la sublimazione del rapporto tra Presepe Vivente e Poste italiane, ormai quasi ventennale. Il primo annullo, infatti, risale, al 6 gennaio 2004, mentre il primo francobollo è del 30 ottobre 2004. La cerimonia di presentazione della quarantune- sima edizione del Presepe Vivente (aprirà al pubblico nei giorni 25, 26, 28, 30 dicembre 2021 e 1, 2, 4, 6 gennaio 2022 dalle 17 alle 20,30) che culminerà con l’annullo del francobollo da parte del Vescovo, godrà di iniziative collaterali grazie ad alunni e studenti dei due Istituti comprensivi e dell’I.I.S.S. “Don Tonino Bello”, che hanno mosso operatività e sensibilità al tema del Presepe.

MOSTRA D’ARTE E ENSEMBLE NATALIZIO CON L’I.C. “PASCOLI”

Un ensemble dell’orchestra dell’I.c. “G. Pascoli” (alunni della primaria e studenti del corso ad indirizzo musicale) eseguirà alcuni brani a tema natalizio. Nelle salette interne, adiacenti alla Sala del Trono, sempre gli alunni dell’I.c. Pascoli, allestiranno una mostra d’arte, che proporrà il tema del presepe, utilizzando tecniche e materiali diversi. I manufatti sono stati realizzati dagli alunni della scuola media.

PRESEPE VIVENTE, ORCHESTRA E SBANDIERATORI DEL “VIA APULIA”

Nelle sale del secondo piano di Palazzo Gallone si vivrà, invece, la magia del Presepe Vivente realizzato dai bimbi dell’Istituto comprensivo Tricase via Apulia. I figuranti saranno gli alunni della Scuola dell’infanzia di Via Pertini.

All’aperto si esibiranno i piccoli Sbandieratori del Via Apulia mentre l’Orchestra del “Tricase Via Apulia” suonerà prima l’Inno di Mameli e poi Jingle Bells per ricreare l’atmosfera natalizia.

DAL “DON TONINO BELLO”  GLI ARTIGIANI DEL FUTURO

Solido il rapporto di collaborazione con gli artigiani del futuro: l’Istituto “Don Tonino Bello” allestirà una mostra di alcuni vestiti d’epoca confezionati negli anni precedenti e relative bozze cartacee. Ogni capo è frutto di studio e ricerca su tessuti, colori e ornamenti della Roma Antica, lavoro importante che permette di rivivere nel dettaglio la suggestione della nascita di Gesù.

IN DIRETTA SU FACEBOOK

L’intera cerimonia di presentazione sarà trasmessa in diretta facebook sulla pagina ufficiale del Presepe Vivente di Tricase e condfivisa sulla pagina FB de “il Gallo”. Diretta a cura di Gabriele Musio.

Continua a Leggere

Attualità

Top Doctors® Awards: anche due salentini tra i migliori d’Italia

Tra i premiati, eletti dai loro stessi colleghi, il dott. Leonardo Allegretta, direttore dell’UOC di Gastroenterologia, presso l’Ospedale S. Caterina di Galatina e il dott. Giancamillo Carluccio, famoso Urologo a livello nazionale, libero professionista presso il proprio Studio Privato di Lecce, il Poliambulatorio Maglie Salus di Maglie e la Casa Betania di Tricase

Pubblicato

il

La Puglia si fa notare ai Top Doctors Awards 2021, il prestigioso premio assegnato annualmente da Top Doctors® (www.topdoctors.it), azienda specializzata in servizi tecnologici per la sanità privata, ai dottori che più si sono distinti: tra i migliori medici italiani, individuati e premiati grazie al voto dei loro stessi colleghi, ci sono infatti quattro specialisti basati rispettivamente a Bari e Lecce.

I medici della Regione entrati di diritto nella classifica delle eccellenze della sanità italiana sono infatti: i baresi Prof. Giuseppe Speziale (Cardiochirurgo) e il prof. Vincenzo Ostilio Palmieri (Medico Interno), e i leccesi dott. Giancamillo Carluccio (Urologo) e dott. Leonardo Allegretta (Gastroenterologo).

Insieme a loro, altri 46 medici dislocati lungo l’intera penisola, in 20 province differenti e suddivisi tra nord (20), centro (17) e sud (13).

Ma come sono stati individuati i professionisti della sanità più meritevoli del riconoscimento? Ad eleggerli sono stati i loro stessi colleghi: i dottori vengono infatti periodicamente chiamati a indicare gli specialisti a cui si affiderebbero in caso di necessità o che consiglierebbero a un familiare. Sulla base delle nomination raccolte, viene poi stilato una sorta di “albo d’oro” della medicina, con i professionisti a cui un numero maggiore di votanti ha accordato la propria fiducia.

Il metodo di valutazione proprio degli Awards rispecchia pienamente quello che, in generale, è il modello Top Doctors®, basato su rigorosità, attenta selezione ed eccellenza. La piattaforma online non è infatti un semplice elenco di professionisti, ma un panel prestigioso dal quale si può venire presi in considerazione solo previa segnalazione di un collega. Una volta ricevuta la referenza, è necessario superare il più rigoroso ed eccellente processo di selezione, nel quale si tiene anche conto delle opinioni dei pazienti reali che hanno realmente effettuato una visita con il medico. Al termine del processo di selezione solo 1 dottore su 5 supera l’auditing di qualità ed entra a far parte del panel, a oggi composto da oltre 90.000 medici di oltre 50 specialità. È un riferimento per 200 milioni di pazienti che ogni anno si affidano a Top Doctors® per trovare il medico giusto.

Anche in questa edizione, gli Awards assumono un significato di particolare riconoscimento all’intera categoria dei professionisti della sanità, che da ormai quasi due anni, è impegnata quotidianamente nella sfida contro il Coronavirus, che ancora non si è conclusa.

“Nell’assegnare i premi, non possiamo non esprimere un grazie ancor più sentito ai professionisti della sanità, che in questo periodo difficile si sono trovati ad adottare nuovi protocolli sia in ospedale che in studio, oltre che nuove tecnologie, come la telemedicina, per continuare ad assistere i pazienti anche da remoto commenta Alberto Porciani, CEO di Top Doctors®. “Noi di Top Doctors® crediamo che questi modelli siano destinati a restare, anche quando la pandemia sarà finita. Lato nostro, come abbiamo sempre fatto, continueremo a lavorare per offrire ai medici gli strumenti tecnologici più all’avanguardia, con l’obiettivo di facilitare la relazione con i pazienti”.

TD AWARDS 2021: PROFESSIONISTI MEDICI E SPECIALISTI PREMIATI DELLA PUGLIA

Cardiochirurgia: il prof. Giuseppe Speziale è un’eccellenza nell’ambito della Cardiochirurgia. Con oltre 20 anni di esperienza nel campo, è attualmente Direttore del Dipartimento di Cardiochirurgia Anthea Hospital di Bari. Inoltre, nel 2016 ha fondato l’Associazione Mitral Academy. Fa parte di importanti società scientifiche quali l’International Society for Minimally Invasive Cardiothoracic Surgery ed è membro dell’American Association for Thoracic Surgery.

Gastroenterologia: il dott. Leonardo Allegretta è un rinomato specialista in Gastroenterologia. Direttore dell’UOC di Gastroenterologia presso l’Ospedale S. Caterina Novella di Galatina, ha partecipato ad oltre 130 congressi e convegni di Gastroenterologia, Epatologia, Endoscopia Digestiva ed Ecografia Internistica.

Medicina Interna: il prof. Vincenzo Ostilio Palmieri è un prestigioso medico internista. Oltre ad essere Direttore dell’Unità Operativa Semplice Dipartimentale di Medicina d’Urgenza ed Ecografia Interventistica presso il Policlinico di Bari, è Professore Associato di Medicina Interna presso l’Università di Bari.

Urologia: il dott. Giancamillo Carluccio è un famoso urologo a livello nazionale. È libero professionista presso il proprio studio privato di Lecce, il Poliambulatorio Maglie Salus di Maglie e la Casa Betania di Tricase. È autore di pubblicazioni scientifiche.

Continua a Leggere

Appuntamenti

“Amando e cantando”, il docufilm su “Le Costantine” di Edoardo Winspeare

Racconta il presente e il passato del laboratorio tessile nato dall’intuizione delle donne della famiglia De Viti de Marco-Starace e che oggi grazie all’impegno di altre donne continua a produrre pregiati tessuti artigianali richiesti in tutto il mondo. In anteprima venerdì 3 dicembre (ore 20,30) nell’auditorium del museo Castromediano

Pubblicato

il

Sarà proiettato in anteprima venerdì 3 dicembre (ore 20,30) nell’auditorium del museo Castromediano a Lecce, il film documentario “Amando e cantando” del regista Edoardo Winspeare, prodotto da Fondazione con il Sud e Fondazione Apulia film commission.

La proiezione sarà preceduta dalla inaugurazione (al Convitto Palmieri in piazzetta Giosué Carducci a Lecce) della mostraLe anime del tessile”.

Il progetto si incentra sulla genesi della Fondazione Le Costantine di Uggiano La Chiesa.

Amando e cantando”, racconta il presente e il passato del laboratorio tessile nato dall’intuizione delle donne della famiglia De Viti de Marco-Starace e che oggi grazie all’impegno di altre donne continua a produrre pregiati tessuti artigianali richiesti in tutto il mondo.

Una realtà che, a Casamasella di Uggiano, oggi dà lavoro a 29 donne nel proprio laboratorio tessile e ad altre 4 nell’associato ente di formazione.

Edoardo Winspeare

«Nel Mediterraneo la tessitura è una tradizione antica ma a Casamassella, nel Salento, c’è un posto dove quest’arte è diventata metafora di libertà, emancipazione e poesia», ha spiegato il regista di Depressa di Tricase, «tale luogo si chiama “Le Costantine”, sede di una fondazione in cui l’utopia della felicità pubblica attraverso il lavoro è stata realizzata.  “Amando e cantando” è un omaggio alle donne straordinarie che tanti anni fa lo hanno immaginato e creato», ha aggiunto, «ma anche a coloro che stanno proseguendo il loro progetto e lo fanno prosperare. Questo film è un omaggio a tutte le donne forti e buone che stanno salvando il mondo».

La mostra è stata concepita nell’ambito del progetto “Dal passato al futuro. Storia e attualità di una eccellenza femminile che fa impresa”, vincitore del concorso “Future in research“, promosso dalla Regione Puglia.

«Ho sognato questo momento da quando, giovane sindaca di Uggiano», ha precisato Cristina Rizzo, presidente de “Le Costantine”, «ho fatto ingresso nel consiglio di amministrazione della Fondazione 23 anni fa. Ero consapevole fosse custode di una storia straordinaria ma anche che la nostra fondatrice, Donna Giulia Starace e sua cugina Lucia De Viti de Marco, ci avessero eletti non solo custodi ma anche fattivi operatori. La mostra “Le anime del Tessile”, curata da Elena Laurenzi e Brizia Minerva, ed il documentario di Edoardo Winspeare “Cantando e Amando” ne rappresentano il suggello. E per me è un sogno che si avvera».

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus