Connect with us

Attualità

Tricase, covid: «Sindaco che facciamo?»

I consiglieri di opposizione Giovanni Carità e Antonio Baglivo chiedono a De Donno «la convocazione di tutti i consiglieri comunali perchè vengano messi a conoscenza delle eventuali iniziative avviate e/o programmate per affrontare al meglio l’emergenza da Covid-19»

Pubblicato

il

Qual è il piano di azione dell’amministrazione comunale per fronteggiare l’emergenza pandemica in atto?.


La domanda se la sono posta e continuano a porsela i consiglieri di opposizione Giovanni Carità ed Antonio Baglivo che hanno chiesto (con una nota protocollata) al sindaco Antonio De Donno «la convocazione di tutti i consiglieri comunali perchè vengano messi a conoscenza delle eventuali iniziative avviate e/o programmate per affrontare al meglio l’emergenza da Covid-19».


«Ci dispiace constatare che a distanza di oltre venti giorni il sindaco non abbia ritenuto opportuno, se non necessario, rispondere alla nostra richiesta che aveva, e ha tuttora», proseguono i due consiglieri di opposizione, «il semplice obiettivo di condividere un piano emergenziale per la città e, ove fosse possibile, avanzare le nostre proposte in merito».


Giovanni Carità


I due sottolineano che «in questi giorni abbiamo più volte ascoltato, commercianti, artigiani, dirigenti scolastici, operatori sanitari e altri cittadini recependo le più svariate segnalazioni di criticità e condividendo con loro eventuali risoluzioni».


E ancora: «Tantissime le segnalazioni giunteci dalla cittadinanza di continui disservizi, emergenze e situazioni di comprovata difficoltà.


La riapertura del Comune e degli uffici comunali, stante la buona volontà dei dipendenti, ha messo ancora una volta in risalto carenze ormai croniche alle quali, tuttavia, occorre porre immediatamente rimedio».

Secondo Carità e Baglivo, «a poco è servito il video del sindaco centralinista, rivelatosi una veniale operazione simpatia. La realtà, purtroppo, è tutt’altra cosa».


Nel frattempo, però, sottolineano sarcasticamente «non sono mancati i comunicati a mezzo stampa e tramite i social dei faraonici risultati raggiunti in questo iniziale periodo di amministrazione comunale.


Abbiamo appreso con piacere dell’istituzione di uno “sportello famiglia”, un servizio di arricchimento nel settore sociale fondamentale per la comunità, della “salvaguardia” della spiaggetta di Tricase Porto, del recupero delle pajare di Depressa, un bene storico-architettonico prezioso che verrà restituito ai tricasini. Se non fossimo in un periodo così difficile», affondano, «dove anche ridere è un lusso, ci verrebbe da farci una bella e sana risata».


Antonio Baglivo


Anche perché evidenziano Carità e Baglivo «gli interventi sopracitati sono da ricondurre alla precedente amministrazione Chiuri».


Tornando a monte i consiglieri di opposizione confidano ancora «nella disponibilità del sindaco e della sua giunta comunale nel comunicare a noi scriventi e soprattutto alla cittadinanza quali iniziative intende intraprendere per contenere l’emergenza da covid-19 che va fronteggiata sia sul piano della prevenzione e della sicurezza, ma anche sul piano del sostegno concreto ai cittadini, in primis ai più bisognosi. Nel ruolo che ci compete», concludono Giovanni Carità e Antonio Baglivo, «ribadiamo la nostra più ampia disponibilità ad ascoltare e recepire eventuali segnalazioni e istanze della cittadinanza e, qualora istituzionalmente coinvolti, a collaborare per il bene della città».


Attualità

Un arcobaleno di foto dal Capo di Leuca

Pubblichiamo tutti vostri scatti al meraviglioso arcobaleno completo di oggi

Pubblicato

il


L’arcobaleno completo di oggi visto dalle vostre angolazioni.





Foto di Antonio Costa, da Alessano




Foto di Alessia Prontera, da Giuliano di Lecce



Foto di Alessia Buccarello, da Alessano




Foto di Elisabetta Alfarano, da Tiggiano




Foto di Irene Scarascia, da Specchia

Continua a Leggere

Attualità

Ortelle: buoni spesa alimentari per le famiglie in difficoltà

Pubblicato

il


Il Comune di Ortelle destina dei buoni spesa ai cittadini in difficoltà.





Con una procedura ad evidenza pubblica, verranno assegnati dei ticket spendibili in attività del posto per l’acquisto di generi alimentari.





Per richiederli, è necessario accedere al sito del Comune e seguire le modalità indicate. La scadenza è fissata per il prossimo 11 febbraio.




I dettagli nella seguente foto contenente il comunicato.






Continua a Leggere

Attualità

Covid: 105 nuovi casi in provincia. Salgono quasi a 3mila le morti in Puglia

Pubblicato

il


Oggi sabato 23 gennaio, in Puglia, sono stati registrati 10.333 test per l’infezione da Covid-19 e sono stati registrati 1.023 casi positivi: 334 in provincia di Bari, 63 in provincia di Brindisi, 74 nella provincia BAT, 163 in provincia di Foggia, 105 in provincia di Lecce, 283 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione.

Sono stati registrati 11 decessi: 7 in provincia di Bari, 1 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Taranto.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.240.449 test.

57.555 sono i pazienti guariti.

54.615 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 115.156, così suddivisi:

44.075 nella Provincia di Bari;

12.982 nella Provincia di Bat;

8.293 nella Provincia di Brindisi;

24.455 nella Provincia di Foggia;

9.405 nella Provincia di Lecce;

15.273 nella Provincia di Taranto;

570 attribuiti a residenti fuori regione;

103 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 23.1.2021 è disponibile al link: http://rpu.gl/5v2ds

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus