Connect with us

Alezio

Alezio, dal 18 al 20 giugno le giornate europee dell’archeologia

Nel museo civico Messapico di Palazzo Tafuri e nella necropoli di Monte D’Elia

Pubblicato

il

In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, dal 18 al 20 giugno 2021 sono in programma visite alla Necropoli Messapica di Monte d’Elia e al Museo Civico Messapico di Palazzo Tafuri, organizzate dal Comune di Alezio (Lecce) d’intesa con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi e Lecce e in collaborazione con il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento, cui è in capo la direzione scientifica delle attività di ricerca nella necropoli. Sarà inoltre presente l’associazione Archès.


Gli appuntamenti si apriranno venerdì 18 giugno, alle ore 18, nella sala conferenze del Museo Civico Messapico di Palazzo Tafuri, dove si terrà una conferenza di presentazione e l’apertura alle attività; presiederà i lavori il Sindaco Andrea Barone; parteciperà il direttore degli scavi Giovanni Mastronuzzi, professore di Archeologia classica all’Università del Salento. Al termine sarà possibile visitare, con una guida, il museo e l’area della necropoli.


Sabato 19 giugno, dalle ore 17 alle ore 19, presso la Necropoli di Monte d’Elia, in programma “A spasso nell’antichità”: il pubblico, organizzato in gruppi, verrà accompagnato da guide e potrà assistere a performance rievocative storiche che includeranno la ricostruzione di una fornace per la produzione di manufatti in ferro secondo le tecniche e tecnologie utilizzate dai Messapi, la simulazione di uno scontro armato tra opliti greci e messapi, l’illustrazione della tessitura antica, la scrittura dei Messapi, modi e forme di sepoltura presso gli antichi abitanti di Alezio con il racconto della città dei morti e il culto degli antenati.


Domenica 20 giugno in programma “Piccoli archeologi”: dalle ore 17 alle ore 19, presso il Museo Civico Messapico Palazzo Tafuri, si terranno laboratori di argilla per i più piccoli; si potrà imparare a costruire manufatti come vasi, piccole statuine e tavolette scrittorie, su cui incidere il nome in alfabeto messapico. I bambini saranno organizzati nel rispetto delle norme anti-Covid e guidati da esperti.


Informazioni e prenotazioni telefonando al numero 335 7670971, dalle ore 9 alle ore 12.

Le Giornate sono supportate e gestite dall’INRAP – Istituto nazionale di ricerca archeologica preventiva di Francia e organizzate per l’Italia dal Ministero della Cultura – Direzione generale Musei.

Alezio

Crolla antico frantoio ipogeo ad Alezio

Cedimento di struttura in disuso nella notte, accelerato probabilmente dalle piogge di ieri

Pubblicato

il

Crollo nella notte ad Alezio in una strada che tange il centro abitato.

Un edificio ha ceduto in via Rocci Perrella, cedendo al suo stesso peso. Si tratta di un’antica struttura che, in passato, ospitava uno storico frantoio ipogeo.

Il cedimento è avvenuto nottetempo, scongiurando per fortuna potenziali danni a persone. A lato dell’edificio delle impalcature, che sono venute giù assieme alle pareti crollate.

Le cause dell’accaduto non sono al momento note ma sembrerebbero da ricercarsi nel disuso della struttura. Gli agenti atmosferici poi avrebbero fatto il resto: le abbondanti piogge cadute in queste ore potrebbero essere state l’ultimo elemento scatenante.

Continua a Leggere

Alezio

“Rifiuti conferiti sempre più lontano a spese dei cittadini”

Il consigliere regionale Gabellone chiede chiarezza su quanto avvenuto di recente con interessamento dell’Aro Lecce/6

Pubblicato

il

Il Consigliere Regionale Antonio Gabellone è intervenuto, con una interrogazione ed una richiesta di audizione, sui cambiamenti dell’AGER in relazione all’individuazione degli impianti di conferimento dei rifiuti per determinati ARO di Lecce. In particolare si tratta dell’ARO LE/6 che comprende i Comuni di Nardò, Galatone, Aradeo, Collepasso, Alezio, Neviano, Sannicola, Tuglie, Seclì.
“Com’è notorio,  – premette Gabellone nella interrogazione – la Regione Puglia non si è ancora dotata del nuovo Piano per la gestione dei rifiuti. Negli anni 2019 e 2020 si era registrato un aumento di raccolta differenziata pari al 58% al punto tale da mettere in difficoltà Regione Puglia che avendo poche strutture si trovava a dover gestire flussi maggiori e continui. Nel mese di maggio 2019, l’AGER attivava le procedure straordinarie finalizzate a massimizzare i conferimenti dei quantitativi FORSU prodotti dai Comuni, individuando impianti disponibili fuori regione, impianti di trasferenza in esercizio nel territorio regionale, a copertura del deficit registrato.”
 Gabellone poi precisa che  “ad oggi, la situazione non solo è rimasta invariata, ma addirittura per determinati ARO della Provincia di Lecce si registrano continui cambiamenti rispetto all’individuazione degli impianti di conferimento dei flussi di rifiuti EER 200108 – 200302 – 200201. Nello specifico, per quanto riguarda ARO/6,  che risulta tra i piu’ virtuosi della provincia di Lecce, con disposizione del 20.09.2021 a firma del Direttore Generale Avv. Gianfranco Grandaliano si disponeva, a far data dal 27.09.2021, il conferimento dei flussi di rifiuti EER 200108 presso l’impianto di trasferenza Cave Marra di Galatone e per il successivo avvio al trattamento e recupero della FORSU presso l’impianto Heracle di Erchie.” Senonchè, continua Gabellone  “con successiva disposizione del 22.09.2021  sempre a firma del Direttore Generale Avv. Gianfranco Grandaliano si annullava il precedente provvedimento e si sostituiva il conferimento dei flussi di rifiuti EER 200108 presso l’impianto di trasferenza Cave Marra di Galatone e per il successivo avvio al trattamento e recupero della FORSU non più presso l’impianto Heracle di Erchie, ma presso l’impianto Maia Rigenera di Lucera. Comportando non solo notevoli disagi per gli uffici comunali preposti, ma determina un ulteriore aggravio di costi a carico dei cittadini.”
In conclusione Gabellone  richiede l’audizione in Commissione del Presidente Emiliano, dell’Assessore Maraschio, del Direttore  Grandaliano e chiede di sapere “quali sono i criteri in generale utilizzati nella scelta dei Comuni che conferiscono i flussi di rifiuti presso gli impianti collocati intra ed extra Regione. Nello specifico, per ciò che concerne ARO/6 LE , quali sono le motivazioni ed i criteri utilizzati per disporre  il conferimento dei flussi di rifiuti EER 200108 presso l’impianto di trasferenza Cave Marra di Galatone e per il successivo avvio al trattamento e recupero della FORSU presso l’impianto Heracle di Erchie. Nonché, sempre in riferimento ad ARO/6 LE quali sono le motivazioni ed i criteri che hanno portato all’annullamento della precedente disposizione sostituendo il conferimento dei flussi di rifiuti EER 200108 presso l’impianto di trasferenza Cave Marra di Galatone e per il successivo avvio al trattamento e recupero della FORSU non più presso l’impianto Heracle di Erchie, ma presso l’impianto Maia Rigenera di Lucera. “
Continua a Leggere

Alezio

Lutto ad Alezio: noto artigiano ritrovato senza vita in casa

L’allarme lanciato dai vicini che non lo vedevano da giorni: non aveva figli e non era sposato

Pubblicato

il

Si è spento tragicamente nella sua dimora in solitudine, Rocco Corciulo, 68 anni, artigiano molto noto e ben paese benvoluto di Alezio.

Non aveva figli e non era sposato. Abitava da solo, nella casa dove è stato ritrovato esanime in queste ore. A lanciare l’allarme i suoi vicini che, preoccupati dal non vederlo da alcuni giorni, hanno allertato le forze dell’ordine.

L’amara scoperta dopo l’irruzione in casa sua: era spirato già da alcuni giorni. I primi accertamenti sanitari hanno permesso di appurare che il decesso è sopraggiunto per cause naturali.

Corciulo era molto conosciuto ad Alezio per la sua arte: artigiano della terracotta, si era ritagliato un posto nel cuore di tanti suoi compaesani.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus