Connect with us

Lecce

II Buonpescato Italiano a Lecce

Dopo Otranto approda nel capoluogo la seconda ed ultima tappa nel Salento del tour nazionale. L’assessore Francesco Pacella: “Una conferma dell’importanza dei nostri prodotti ittici”

Pubblicato

il

Secondo ed ultimo appuntamento per la tappa salentina de “La rotta del buonpescato italiano”, il tour on the road promossa dal Ministero delle Politiche Agricole alimentari e forestali – Direzione Generale delle Pesca marittima e dell’Acquacoltura, per valorizzare e diffondere la conoscenza delle specie ittiche nazionali, soprattutto quelle meno conosciute.


Oggi, giovedì 28 marzo, fino alle 18.30, in piazza Settelacquare, a Lecce, sarà aperta ai visitatori lo spazio espositivo tematico dotato di audiovisivi, materiale fotografico e sagome raffiguranti le specie ittiche meno conosciute. All’interno, per i più piccoli sarà disponibile un’area formazione gioco. I visitatori saranno accolti dalla mascotte del tour “Sugherello”. Saranno, inoltre, distribuiti gadget.


L’assessore al Marketing territoriale e alle Risorse del Mare della Provincia di Lecce, nonché presidente del Gruppo di Azione locale adriatico salentino (Gac) Francesco Pacella evidenzia l’utilità dell’iniziativa: “Le tappe di Otranto e Lecce oltre a rappresentare un importante riconoscimento che gli organizzatori di questo evento nazionale hanno voluto riservare al territorio salentino, confermano il ruolo determinante dei nostri prodotti del mare e della terra all’interno della Dieta Mediterranea”.

Sono questi momenti di grande comunicazione su cui la Provincia di Lecce e i Gruppi di Azione Locale hanno investito risorse importanti per assicurare la diffusione delle conoscenze legate al mare e il rilancio della figura del pescatore e del pescato salentino”, conclude l’assessore provinciale Pacella.


Approdato ieri a Lecce, “La rotta del Buonpescato Italiano” toccherà le più importanti piazze delle città capoluogo di Puglia, Campania, Calabria e Sicilia dopo aver già attraversato, con grande successo, le città del Veneto.


Appuntamenti

Fino all’ultimo battito, dal Salento a Rai 1

Da giovedi’ 23 settembre in prima serata su rai 1, andrà in onda la prima puntata della serie Rai girata anche a Lecce, Poggiardo, Nardò e Lequile. Con Marco Bocci, Violante Placido, Bianca Guaccero,  Loretta Goggi  e Fortunato Cerlino (don Pietro Savastano di Gomorra) 

Pubblicato

il

La Puglia conquista nuovamente la prima serata su Rai 1, con la nuova serie tv “Fino all’ultimo battito” diretta dalla regista Cinzia TH Torrini.

È la storia di un uomo impegnato in una lotta impari e disperata per salvare la propria famiglia e recuperare la propria integrità anche a rischio della vita, in un crescendo di tensione e colpi di scena.

A partire da giovedì 23 settembre, infatti, andrà in onda la prima delle sei puntate (due episodi a serata) della nuova serie tv che vede protagonisti Marco BocciViolante PlacidoBianca GuacceroMichele VenitucciFrancesco FotiFrancesca ValtortaGaja MascialeMichele Spadavecchia, con Loretta Goggi nel ruolo di Margherita e con Fortunato Cerlino.

Girata a Bari e provincia (Molfetta, Polignano, Monopoli, Acquaviva Delle Fonti, Conversano, Putignano, Bitonto, Minervino), e Lecce e provincia (Nardò, Lequile e Poggiardo) tra settembre 2020 e marzo 2021, la serie tv è una coproduzione Rai Fiction ed Eliseo Multimedia prodotta da Luca Barbareschi ed è stata realizzata con il contributo di Apulia Film Fund di Apulia Film Commission e Regione Puglia (360.000 euro) a valere su risorse del POR Puglia FESR-FSE 2014/2020. Per la realizzazione della serie sono state impegnate oltre 38 unità lavorative pugliesi, tra cast artistico e troupe.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Tutti in piazza per il clima con Fridays for Future

Appuntamento a Lecce venerdì mattina

Pubblicato

il

Crisi sanitaria, sociale ed economica non fanno calare l’attenzione per il clima: Lecce si avvicina ad un nuovo appuntamento con Fridays for Future.

Venerdì 24 settembre, dalle ore 10, in piazza Sant’Oronzo, si terrà uno sciopero per richiedere una rapida azione per il clima da parte dei leader mondiali, in particolare dei politici del “Nord del mondo”.

Un grido collettivo per ricordare con fermezza l’importanza di combattere per limitare il riscaldamento globale, sotto ogni frazione di grado. E per affrontare l’ingiustizia climatica in cui viviamo, ricordando come non sia meno importante, né tantomeno slegata dai fenomeni di criticità globale che quotidianamente affollano l’informazione.

La manifestazione di Lecce sarà un tassello dello sciopero indetto a livello globale: piazza Sant’Oronzo sarà legata a tutte le piazze del mondo che, proprio il 24 settembre, chiederanno all’unisono un intervento netto ed immediato in difesa del clima.

A spingere verso il cambiamento, il costante impegno del movimento giovanile che, con un’enfasi speciale, si sta battendo su temi caldi quali le diseguaglianze e le ingiustizie tra i Paesi, ed anche all’interno degli stessi Stati. Le vittorie storiche dell’azione collettiva dimostrano come per i più giovani il restare uniti nella lotta per la giustizia sociale e tra le generazioni sia una necessità imprescindibile.

“Noi, come singole persone interessate al nostro futuro e al futuro del nostro pianeta, proviamo a chiedere a gran voce di mettere in pratica tutto il necessario per limitare al massimo i danni causati dall’inquinamento e dalle emissioni”, spiegano i ragazzi del gruppo locale del movimento Fridays for Future. “Tra il miglior e il peggior scenario futuro del report dell’IPCC, il gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico, ci sono ben 3 gradi di differenza: possiamo in pratica scegliere il nostro futuro”.

Continua a Leggere

Cronaca

Pullman di studenti in fiamme, stanno tutti bene

Questa mattina sulla circonvallazione di Lecce, nei pressi del Comando della Polizia Municipale. Fortunatamente nessuno si è fatto male

Pubblicato

il

Un pulmann della Chiriatti carico di studenti ha preso fuoco stamattina in città.

Fortunatamente solo tanta paura e nessun danno fisico agli spaventati e involontari protagonisti della vicenda.

Sono ancora in corso di accertamento, le cause che hanno provocato l’incendio del mezzo proprio sulla circonvallazione  di Lecce, nei pressi del Comando della Polizia Municipale, il pulmino è stato avvolto dalle fiamme mentre era in transito.

Sul posto oltre ai vigili del fuoco anche gli agenti della polizia locale per decongestionare il traffico vista l’ora di punta.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus