Connect with us

Lecce

Liceo Sportivo: la Provincia di Lecce è avanti

Il consigliere Del Vino: “La nostra è stata la prima Amministrazione provinciale a prevedere l’istituzione da parte del Governo Nazionale del Liceo Sportivo”

Pubblicato

il

Altro che bocciatura! La Provincia di Lecce è stata la prima Amministrazione provinciale a prevedere l’istituzione da parte del Governo Nazionale del Liceo Sportivo”. A dichiararlo è Antonio del Vino, Consigliere Provinciale Delegato alla Pubblica Istruzione, che continua: “La Regione Puglia non ha affatto “bocciato” nessun progetto della Giunta Gabellone, visto che l’iter è ancora in corso e l’Amministrazione Regionale si pronuncerà solo nei prossimi giorni, molto probabilmente anzi approvando il progetto della nostra provincia e consentendo l’attivazione immediata del Liceo Sportivo nel nostro territorio già dal prossimo anno scolastico. Ardite e senza fondamento, le conclusioni a cui si perviene condannando la Provincia a una bocciatura che non esiste. La nostra Provincia, anzi, ha precorso i tempi, conoscendo bene la materia, conoscendo le intenzioni del Governo e la sua volontà di istituire il Liceo Sportivo, presentando tempestivamente e nei termini un progetto tale da essere approvato. Basti pensare, invece, all’affanno che stanno vivendo oltre 70 province italiane, che in questo week-end riuniranno le giunte per adeguare i rispettivi piani scolastici e prevedere in extremis un Liceo Sportivo, pur di non perderne l’attivazione. La Provincia di Lecce”, conclude del Vino, “ il progetto ce l’ha e ce l’ha da tempo. E non è stato bocciato da nessuno” .

Cronaca

Aggredisce donne senza motivo: fermato dalla polizia

“Italiane di m… bastarde!” per poi scagliare violentemente la bicicletta sul cofano dell’auto delle vittime e colpire l’auto con calci e pugni, danneggiandola in più parti. L’uomo di origini gambiane, poi risultato essere pregiudicato e destinatario di un decreto di espulsione

Pubblicato

il

Gli agenti della Sezione Volanti della Questura di Lecce, sono intervenuti in via dei Perroni per un’aggressione ad una donna da parte di un uomo.

L’aggredita ha raccontato ai poliziotti che qualche minuto prima, mentre viaggiava alla guida della propria auto, insieme alla sorella, per via Brancaccio, un giovane di colore, sconosciuto, a bordo di una bicicletta, le aveva apostrofate, senza alcun motivo, urlando tra le altre: “italiane di m…, bastarde!”, mimando il gesto di ammazzarle, quindi si fermava e scagliava violentemente la bicicletta sul cofano dell’auto della vittima per poi continuare a colpire il veicolo con calci e pugni, danneggiando l’auto in più parti.

Seppur terrorizzate dall’uomo, le due sorelle sono riuscite a fotografarlo mentre, in preda alla follia, sferrava calci e pugni all’auto.

Gli agenti, visionata la foto dell’aggressore, si sono messi alla ricerca del giovane che è stato rintracciato nei pressi di viale Marche, dove è stato fermato, identificato, B.Y., queste le sue iniziali, di origini gambiane, è risultato essere pregiudicato e destinatario di un decreto di espulsione.

Continua a Leggere

Cronaca

Furti nelle scuole: beccato ladro

Pubblicato

il

Gli Agenti della Sezione Volanti hanno denunciato a piede libero un leccese di 25 anni per furto all’interno del Liceo Classico “Virgilio”, avvenuto nello scorso fine settimana.
Solo nell’ultimo mese si sono verificati in città sette furti ai danni di Istituti Scolastici, effettuati da ignoti con analoghe modalità.
I ladri hanno sempre colpito di notte, forzando le macchinette dei distributori automatici per impossessarsi del denaro in essi contenuto.

Nel corso dei sopralluoghi effettuati, gli Agenti della Sezione Volanti hanno recuperato le immagini rilevate dai sistemi di videosorveglianza e repertato delle macchie ematiche, lasciate, in due circostanze, a seguito del ferimento accidentale degli autori dei furti.
In particolare il Liceo Classico Virgilio è stato visitato per due giorni di seguito dai ladri, che, anche in questa occasione (la terza), si sarebbero feriti nel forzare le macchinette.

Al fine di prevenire tali furti seriali, sono state allertate le volanti della Questura che, soprattutto durante la notte tra venerdì e sabato, hanno prestato particolare attenzione agli Istituti scolastici della città, fino a quando, intorno alle ore 3, notando una porta aperta dell’istituto “Virgilio”, sono entrati disturbando due ladri all’opera che sono fuggiti dal retro dell’Istituto abbandonato un televisore lungo il muro di cinta.

Questa volta però gli Agenti hanno riconosciuto uno dei ladri, persona a loro nota e lo hanno rintracciato in mattinata. L’uomo, un 25enne leccese ha ammesso anche il furto avvenuto durante la notte tra il 2 e il 3 luglio, sempre al liceo Virgilio, nonchè il furto in un appartamento in via Lequile avvenuto il 2 luglio.
Ci sono indagini in corso al fine di individuare il complice e comprendere se egli sia l’autore anche degli altri furti verificatisi nei giorni scorsi, presso altri Istituti.

Continua a Leggere

Cronaca

Sequestrata piantagione di cannabis

Rinvenute oltre 400 piante, del peso complessivo di circa 80 kg, pronte per la raccolta, l’essiccazione e l’immissione sul mercato

Pubblicato

il

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Lecce ha sottoposto a sequestro un’estesa piantagione di cannabis, rinvenuta a Lecce nelle adiacenze del Campo nomadi “Panareo”, abilmente nascosta nella fitta vegetazione.

Le Fiamme Gialle avevano trovato conferme ai loro sospetti registrando l’andirivieni di persone che si introducevano furtivamente nell’area impervia, tra le campagne del capoluogo salentino, caratterizzata da alte sterpaglie e priva di vie di collegamento.

Nell’avvicinarsi al luogo, la presenza dei militari è stata notata da alcuni occupanti del campo, i quali hanno provato a respingerli attraverso il lancio di oggetti, agevolando la fuga di alcune persone, verosimilmente coloro che si occupavano della coltivazione e della vigilanza della piantagione.

È stato così che i finanzieri hanno individuato l’area opportunamente circoscritta e nascosta dalla fitta vegetazione. La coltivazione era regolarmente irrigata attraverso una condotta collegata con una pompa ad acqua posta a servizio del campo nomadi.

L’intervento ha permesso di sottoporre a sequestro oltre 400 piante di cannabis, del peso complessivo di circa 80 kg, pronte per la raccolta, l’essiccazione e l’immissione sul mercato.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus