Connect with us

Castrignano dei Greci

ACI Sport Rally Cup Italia, in gara una flotta di salentini

Pubblicato

il

Continua la bella avventura in lungo ed il largo per l’Italia della scuderia Max Racing, pronta ad affrontare la Finale Nazionale ACI Sport Rally Cup Italia 2021, il 30 ed il 31 ottobre prossimi a Maranello, con una ambiziosa flotta di cinque equipaggi qualificati. Non sarà un’impresa facile imporsi su un esercito di 243 partecipanti, i migliori di tutte le nove zone italiane selezionati in 44 gare. Ovviamente, i concorrenti ‘bianco arancio’ ce la metteranno tutta per portare a casa il titolo.


Il 32enne di Brindisi Gabriele Bruno ed il 39enne leccese Giacomo Della Monaca saranno al volante della piccola Fiat Seicento abarth RS in corsa nella classe Racing Start 1.150.


Si apprestano a concludere una prima stagione strepitosa, su Peugeot 106 xsi, in Rs 1.4, i debuttanti Flavio Bagnoli, 28enne residente a Nociglia ed originario di Broni (Pavia), alla sua seconda gara dopo il positivo esordio al Molise, ed il suo giovane navigatore, di 19 anni, Matteo Bello di Ruffano, che ha all’attivo quattro gare.


Nella combattuta Classe Racing Start 1.6, correranno a bordo di una Citroen Saxo Vts 16v, i 25enni Marco Manera, di Sternatia, e Giuseppe Corina, di Castrignano dei Greci, caricati a molla dalla conquista del titolo di zona ottenuto al Rally del Molise.


Al via della finalissima nazionale, come lo scorso anno, ci sarà il presidente della scuderia Massimiliano Centonze che, su Fiat grande Punto Abarth RacingStart 1.4Tb, non sarà coadiuvato alle note dal romano Nazzareno Rosa, con cui ha ottenuto la qualificazione ma impossibilitato a partecipare, al suo fianco avrà invece Gianmarco Manco, portacolori della scuderia Salento Motori.

Infine, nella Racing Start Plus 1600, su Peugeot 208 RS turbo, i colori della 7ma zona saranno rappresentati dal 38enne di Surbo Mauro Leo navigato dal leccese Marco Di Donfrancesco.


Il programma della manifestazione, organizzata dall’Automobile Club Modena, inizierà sabato 30 ottobre, alle ore 8, con lo shakedown a Levizzano Rangone.


Il passaggio per piazza Libertà a Maranello con partenza dal parco assistenza ad Urbesetto inizierà alle ore 16.0. La prima Prova Speciale “Barighelli” di 10,57 km, scatterà alle 16.50. Domenica 31 si disputeranno le restanti 6 prove speciali: “Ospitaletto” (11,98km con passaggi della prima vettura alle ore 8.34 ed alle 13.46); “Barighelli” (10,57 km – ore 9.33e 14.45) e “San Pellegrinetto” (10,44 km – ore 9.57 e 15.09). L’arrivo è fissato a partire dalle 17.16 sempre in Piazza Libertà.


Appuntamenti

Grande musica ed ospiti speciali: prende forma il Kascignana Music Fest

Pubblicato

il

E’ già tempo di pensare all’estate ed il Kascignana Music Fest è pronto a tornare in scena.

E’ iniziato il countdown per l’imperdibile appuntamento organizzato, con il Comune di Castrignano de’ Greci, dalla cooperativa Arci Lecce Solidarietà, che ha in dote oltre quindici anni di lavoro nella gestione di progetti di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati, nonché nell’ideazione e nella gestione di eventi, progetti ed iniziative di promozione della cultura dei diritti umani, della legalità e della solidarietà.

L’edizione 2022

L’edizione del 2022 del Kascignana Music Fest sarà la quinta dal 2017, anno in cui il Festival si è presentato per la prima volta al pubblico. “I linguaggi dell’accoglienza” saranno il filo conduttore delle tematiche della manifestazione, da sempre dedicata proprio alla promozione della cultura dell’accoglienza attraverso linguaggi e forme espressive diversi, in un territorio non a caso noto come “Grecìa salentina”, che è sinonimo di incontro, dialogo e fusione tra popoli e tradizioni differenti.

Anche quest’anno saliranno sul palco del Kascignana artisti, band, istituzioni, intellettuali, creativi e professionisti di rilievo nazionale ed internazionale. Il programma prevede cinque serate, dal 5 al 9 agosto, in cui momenti di confronto ed approfondimento si intrecceranno alla musica di grandi artisti che da sempre sposano i valori che permeano l’evento.

Una grande novità dell’edizione del 2022 sarà data dalla prima serata, venerdì 5 agosto 2022, che vedrà l’arte del produrre vino al centro di una serie di eventi culturali che riserveranno al pubblico anche delle gradevoli proposte tutte da scoprire. Nella splendida cornice di Palazzo De Gualtieriis a Castrignano dei Greci, saranno presenti tra gli altri Riccardo Nencini, presidente della Commissione Cultura del Senato della Repubblica, Donato Metallo, presidente della Commissione Cultura della Regione Puglia, e Titti Dell’Erba, sommelier e formatrice del mondo vinicolo.

Le giornate seguenti spazieranno anche verso altre tematiche, con altrettanti ospiti di rilievo. Ci sarà Carlo Greppi, scrittore e collaboratore di Rai Storia, che in un aperitivo letterario con il suo libro, “Il buon tedesco” edito da Laterza, aprirà le suggestioni sul cammino inteso come metafora filosofica della condizione umana, in cui la strada, la sosta, gli incontri sono simboli del nostro rapporto con gli altri e con il mondo. Preziose testimonianze dirette introdurranno una performance teatrale sulla storia del popolo curdo, vittima di persecuzioni violente in una patria smembrata (e non riconosciuta) e suo malgrado protagonista di una dolorosa diaspora, un perpetuo cammino di migliaia e migliaia di uomini e donne in cerca di rifugio e protezione.

Tornerà il Kascignana Kids, che annualmente coinvolge bambini del luogo e figli delle famiglie rifugiate in Salento in attività ludiche ed al contempo educative. Il parco Le Pozzelle, che prende il nome dagli antichi raccoglitori di acqua piovana scavati nella roccia, tornerà ad essere luogo di incontro. Storicamente crocevia di cammini ed abbeveratoio per gli animali in viaggio, il parco accoglierà una performance dei più piccoli che aprirà il dibattito sul tema del diritto all’acqua e stimolerà la discussione sul Goal 6 dell’Agenda 2030, che prevede di garantire a tutti l’accesso all’acqua come diritto umano fondamentale.

L’edizione 2022 del Kascignana Music Fest utilizzerà così i “linguaggi generativi” che germogliano dall’accoglienza e dal dialogo fecondo tra energie, vite, tradizioni diverse per focalizzarsi sul legame tra cultura dei diritti, sviluppo sostenibile e valorizzazione delle peculiarità del territorio salentino.

I concerti

La musica, naturale veicolo di valori ed emozioni, sarà la più viva cornice del Festival con gli imperdibili concerti e di Bandabardò & Cisco e di Manuel Agnelli, i cui biglietti, per le ultime due serate del Festival, sono acquistabili sulla piattaforma Dice.

Bandabardò & Cisco” saranno a Castrignano de’ Greci con i brani del nuovo album “Non fa paura”, in uscita a maggio e contenente tracce inedite, cover e rivisitazioni di pezzi storici della band che conta oltre 1500 concerti e più di 25 anni di attività.

Manuel Agnelli, storica voce degli Afterhours reduce dalla recente collaborazione per la realizzazione dei brani che aprono e chiudono l’ultimo film Diabolik, porterà al Kasciganana Music Fest la tappa salentina del suo tour 2022.

Il Festival sarà anche contenitore di altre numerose proposte e momenti di condivisione, quali mostre, letture, performance musicali, camminate culturali, degustazioni e dibattiti. Il countdown è già iniziato e le pagine social del Kascignana ci faranno entrare da subito nel vivo dell’evento.

Continua a Leggere

Alessano

E si udì il Gallo cantare, di passione

In programma fino al 13 aprile, i Canti di Passione…

Pubblicato

il

Torna il festival “Canti di Passione – Ce custi o gaddho na cantalìsi” (e si udì il gallo cantare) promosso dall’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina in collaborazione con la Fondazione La Notte della Taranta e il sostegno dell’Istituto Diego Carpitella.

In programma fino al 13 aprile, i Canti di Passione sono un percorso tra il fisico e l’emozionale che rimanda ai secoli passati, ai rituali dell’area grika, agli eventi tradizionali, ai riti religiosi e ai canti popolari sacri che caratterizzavano la settimana santa. La poesia popolare grica raggiunge la sua più alta espressione poetica nelle vicende che narrano la vita e la morte di Cristo.

I canti, sia in lingua grika che romanza, venivano eseguiti a ridosso di Pasqua.
Rappresentano la pietas popolare e la modalità più complessa e articolata attraverso la quale il popolo esprime il suo misticismo e la necessità di comunicare con la divinità.

Le rappresentazioni sonore e gestuali del Festival itinerante “Canti di Passione” faranno tappa in tutti i paesi della Grecìa (Calimera, Carpignano Salentino, Castrignano dei Greci, Corigliano d’Otranto, Cutrofiano, Martano, Martignano, Melpignano, Sogliano Cavour, Soleto, Sternatia e Zollino), Lecce e Alessano.

Il festival della ripartenza, caratterizzato dalla presenza del pubblico, vedrà la direzione artistica di Antonio Melegari e la partecipazione di numerosi artisti, espressione del territorio, depositari di queste antiche tradizioni.
«Il festival dei Canti di passione del 2022, segna il ritorno sulla scena di una delle più importanti tradizioni popolari», sottolinea Antonio Melegari, «una manifestazione che mira a valorizzare la storia, l’arte e l’appartenenza culturale all’area grika. Un’edizione che vedrà il ritorno del pubblico nelle varie tappe e che vuole essere uno stimolo per le compagnie, le congreghe e le squadre dei cantori che negli anni hanno portato in giro tra case e masserie “Lu Santu Lazzaru”, “Lu Lazzarenu” o “I Passiuna tu Christù”».

«La Grecìa Salentina», aggiunge il presidente dell’Unione dei comuni ellenofoni Roberto Casaluci, «negli ultimi decenni si è fortemente caratterizzata per il fatto di aver puntato sulla cultura e sull’identità come traini per lo sviluppo del suo territorio; i Canti di Passione rientrano a pieno titolo nella tradizione della cultura popolare di quest’area grika e, per questo, intendiamo investire risorse ed energie per riprendere questa sentita tradizione e farne, da qui in avanti, un evento portante, nel rispetto della storia e della memoria popolare».

CANTI DI PASSIONE 2022

Il programma del Festival itinerante che ha avuto inizio il 3 aprile prosegue sabato 9, alle 19,30 a Cutrofiano sul Sagrato della Chiesa Madre con la 32a Rassegna di Santu Lazzaru.
Domenica 10 aprile, dalle 11, tappa a Zollino, in piazza San Pietro con la Famiglia Giagnotti e i Cantori della Bottega del Teatro di Zollino.

Nella stessa mattinata, dalle 11,30, a Martano, da Piazza Assunta a Piazza Castello, i Cantori di Martano, Astèria di Giorgio Filieri, Bosforos Trio e Santu Lazzaru de banda.
Sempre domenica 10, dalle 19,30, a Castrignano de’ Greci, presso la Chiesa Maria SS. Annunziata, la Banda itinerante salentina, Salvatore Cotardo e Roberto Licci.

Lunedì 11, alle 19,30, a Melpignano, presso la Chiesa di San Giorgio Martire, con la Compagnia Fiore Maggiulli, Michela Sicuro con Marco Garrapa e Antonio Sicuro, Antonio Castrignanò.

Martedì 12 (dalle 19,30), si esce dai confini della Grecìa Salentina per fare tappa ad Alessano, nella Chiesa di Sant’Antonio, dove si esibiranno la Compagnia te San Simone, la Compagnia Arakne Mediterranea ed i Cardisanti.

Ultimo giorno a Martignano: mercoledì 13 aprile, dalle 20, da Piazza Palmieri alla Chiesa S. Maria dei Martiri con la Compagnia Arakne Mediterranea, Anna Cinzia Villani, Stella Grande e Anime Bianche e la Famiglia Giagnotti.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Castrignano de Greci inaugura la Biblioteca Comunale

Intitolata a Fabrizio De Andrè. Dal 7 al 9 aprile, dalle 16,30,  Festa di inaugurazione presso “Kora Centro del Contemporaneo”. Il sindaco Roberto CasalucI: «Un nuovo e forte cuore pulsante di Castrignano».
Venerdì 8, in mattinata, ci sarà la visita della Presidente della Repubblica greca, Katerina Sakellaropoulou, al Castello de Gualtieris ed al Centro Kora

Pubblicato

il

A Castrignano dei Greci tre giorni all’insegna dell’arte e della cultura con la riapertura di Kora – Centro del Contemporaneo.

Domani, giovedì 7 aprile, alle 16,30, sarà inaugurata la Biblioteca comunaleFabrizio De Andrè”, che fa parte della rete delle biblioteche della Community LibraryMali Ghetonìa”.

La biblioteca comunale riapre con un nuovo allestimento, curato dall’Ati che gestisce il Centro Kora con capofila l’Associazione Ramdom: tre sale studio, una sala ragazzi e un’area attrezzata per i bambini da 0 a 6 anni  per l’occasione, presentazione dei gruppi di lettura, differenziati per fasce di età, dei cicli di laboratori per bambini e ragazzi e delle attività realizzate in collaborazione con Liceo Scientifico Statale “Leonardo Da Vinci”  del progetto Swapmuseum e  con Sportello Banca del Tempo di Viva! – Tante belle cose, a cura di Ecomuseo di Cursi.

Aprono anche le porte della Mediateca di Ramdom, progetto ongoing di acquisizione e conservazione di opere e documentazione nell’ambito delle produzioni artistiche e di ricerca di Ramdom, a disposizione di quanti siano interessati a indagare la produzione d’ Arte Contemporanea in contesti periferici, in particolare il Salento e l’area del Mediterraneo.

«Siamo orgogliosi di poter inaugurare la community library di Castrignano. Tra i tanti finanziamenti che in questi anni siamo riusciti ad attrarre e tra le tante progettualità che abbiamo promosso, far ripartire la biblioteca comunale “F. D’Andrè” è certamente tra le azioni più importanti. Queste sale potranno ospitare studenti, ricercatori, giovani e meno giovani. Saranno un nuovo e forte cuore pulsante di Castrignano», ha affermato Roberto Casaluci, sindaco di Castrignano de’ Greci.

«La biblioteca “Fabrizio De Andrè”», sottolinea Paolo Paticchio, assessore alla cultura e vice sindaco di Castrignano de’ Greci, «saprà essere un nuovo e importante punto di riferimento per tutta la cittadinanza castrignanese. Un luogo di approfondimento, di studio, di elaborazione ma anche di attività, produzione culturale e dinamismo, sempre in rete con le più importanti istituzioni culturali del territorio. Da oggi la nostra Castrignano ha una marcia in più».

Il pomeriggio di domani sarà l’occasione per la festa di una comunità che si riappropria delle sale di Palazzo de Gualtieris per ricostruire insieme uno spazio condiviso e per la presentazione delle attività dell’intero anno programmate da Kora Centro del Contemporaneo, con la partecipazione di associazioni e realtà del territorio che collaborano allo sviluppo della progettualità.

Al taglio del nastro delle 18, interverranno: Roberto Casaluci, Sindaco di Castrignano de’ Greci; Paolo Paticchio, assessore alla cultura di Castrignano de’ Greci; Loredana Capone, presidente del Consiglio Regionale della Puglia; Luigi De Luca, direttore Poli Biblio-museali Regione Puglia; Paolo Mele, direttore di Kora; Ada Facchini, Bibliotecaria di Kora. Gli spazi del Palazzo Baronale De Gualtieriis saranno animati da attività culturali e di intrattenimento per grandi e piccoli a cura di Improvvisart e si concluderanno con una festa e il dj set di Max Nocco.

Venerdì 8, in mattinata, ci sarà la visita della Presidente della Repubblica greca, Katerina Sakellaropoulou, al Castello de Gualtieris ed al Centro Kora.

Alle 17, sarà presentato Le stanze di KORA – Spazi Temporanei di Permanenza, il ricco programma di residenze che, attraverso format differenti, si svolge nel corso dell’intero anno e si apriranno anche le porte di Casa Ramdom, dimora storica dedicata alle residenze d’artista, per l’occasione trasformata in studio aperto al pubblico. Contestualmente, verrà presentata la ricerca che Giuseppe De Mattia ha sviluppato durante i suoi due mesi di residenza presso Castrignano de’ Greci. Il progetto, dal titolo Fatterelli, verrà introdotto da una conversazione tra l’artista e Claudio Zecchi (Direttore Artistico di Ramdom).

Sabato 9 aprile, alle 18, apriranno le attività del Bookshop con la presentazione di ziczicedizioni, casa editrice focalizzata sulla produzione editoriale riguardante luoghi e paesaggio.

Alle 19 riaprirà, con il terzo e ultimo allestimento, la mostra Home Sweet Home – esplorazioni dell’abitare, una riflessione articolata sul tema dell’abitare partendo dalla casa come pretesto, con l’ingresso di nuovi artisti come Patrick Tuttofuoco, Céline Condorelli, Tzubasa Kato e progettualità, come Harabel, uno spazio che si concentra sulla promozione dell’arte contemporanea e che ha istituito il più grande archivio aperto di artisti in Albania.

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus