Connect with us

Sport

Brescia-Lecce, rondinelle spietate: è 3a0

Pubblicato

il

Partita da dimenticare quella di Brescia per il Lecce di Liverani.


I giallorossi vanno sotto di 2 gol nel primo tempo e nella ripresa non riescono nell’impresa già compiuta in altre partite: niente rimonta, finisce 3a0.


Dopo un inizio gara equilibrato, le rondinelle passano con un gol di coscia del venezuelano Chancellor. La rete arriva su un ping pong tra suoi compagni di squadra ai lati dell’area di rigore del Lecce. Il difensore bresciano raccoglie l’invito praticamente ad un passo dalla porta e segna l’1a0.


Il raddoppio è beffardo: palla lunga diretta sul fondo, Sabelli ci crede più di Gabriel che goffamente esce dai pali ma non raccoglie la sfera. Il terzino di casa in acrobazia la butta in mezzo dove un incredulo Torregrossa segna il suo primo centro in A ed il suo più facile gol in carriera.


Per il Lecce solo una fiammata nella prima frazione, con una botta da fuori dell’ormai piede caldo Calderoni. Ed ancora moviola bollente: sullo 0a0 un contatto sospetto in area bresciana. Poteva essere penalty.

Nel secondo tempo Liverani punta ancora sulla carta Falco per riaprire il match. Il 10 entra in campo al 46esimo al posto di un anonimo Shakov.


Il Brescia però la chiude con Spalek al 60esimo. 3a0 che arriva a margine di un contropiede in cui 4 giocatori di casa affrontano 3 difensori giallorossi, mentre Majer per infortunio aveva lasciato temporaneamente i suoi in 10.


Nel finale il Lecce cerca il tutto per tutto aggiungendo punte alle punte. Con La Mantia, Falco e Lapadula, dentro anche Babacar e Farias.


Tutto vano: il Brescia, con ancora una gara da recuperare, fa un balzo in avanti in classifica e si avvicina pericolosamente ai giallorossi. I quali domenica ospitano il Bologna al Via del Mare in un match altrettanto importante in chiave salvezza.


Attualità

Questo Lecce è da Serie A?

Il campionato di Serie B edizione 2020-2021 si coferma come uno dei più equilibrati e interessanti degli ultimi anni

Pubblicato

il

Nonostante l’anno passato il Lecce si fosse reso protagonista di una buona stagione, alla fine i salentini non sono riusciti a mantenere la categoria e così la società del presidente Sticchi Damiani è stata costretta a ripartire dalla cadetteria. Dopo settimane di estenuanti trattative, il rapporto tra il mister Liverani e i giallorossi si è interrotto e il nuovo tecnico è diventato Eugenio Corini, reduce da una promozione con il Brescia due anni fa, ma anche da ben due esoneri raccolti nella scorsa stagione alla guida dei Lombardi.


Come cambia il Lecce con Corini


Nei tre anni in cui è stato alla guida del progetto tecnico giallorosso, Liverani ha dato un’impronta di gioco chiara alla squadra, puntando su tanti giovani che nel tempo si sono dimostrati di categoria superiore e su giocatori che in passato non erano mai riusciti a dimostrare appieno il proprio potenziale. Mancosu, Falco, Lapadula, Petriccione, sono solo alcuni degli uomini rigenerati dalla cura Liverani e mentre i primi due hanno deciso di continuare a vestire la maglia giallorossa, gli altri hanno preso altre strade e quest’anno giocheranno in massima serie rispettivamente con le maglie di Benevento e Crotone.


Nelle due promozioni consecutive della Serie C alla Serie A, Liverani ha dimostrato di essere uno dei tecnici con le idee più interessanti di tutto il movimento calcistico italiano ma, al contempo, le sue squadre hanno sempre palesato delle fragilità difensive che alla fine si sono rivelate decisive. Corini, dal canto suo, è un allenatore che punta sì al bel gioco, ma rispetto al tecnico laziale riserva un’attenzione particolare anche alla fase difensiva. Due anni fa, alla guida del Brescia, Corini dominò il campionato di Serie BKT in lungo e in largo e anche durante la sua esperienza sulla panchina dei lombardi in Serie A è stato l’unico dei tre allenatori che si sono alternati a far giocare bene la squadra.


L’ex centrocampista di Palermo e Chievo Verona è giunto così in Salento con la convinzione di avere a disposizione una squadra in grado di vincere il campionato, ma dovrà vedersela con società che hanno tutte le carte in regola per raggiungere la Serie A.


Tra queste, al 15 di ottobre, secondo le scommesse sportive, a quota 2,20, la favorita assoluta è il Monza che grazie alla spinta propulsiva del duo Berlusconi-Galliani ha messo in piedi una rosa che pare destinata a recitare il ruolo di “ammazza campionato”.

Le altre favorite per la promozione diretta


Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare e in un campionato duro e lungo come quello di Serie B niente può essere dato per scontato. Certo, dopo aver portato in Brianza un calciatore del calibro di Boateng che rappresenterebbe un lusso anche per diverse squadre di Serie A, i biancorossi sono i favoriti indiscussi per il salto di categoria ma la sensazione è che anche quest’anno la nostra Serie B riserverà sorprese a non finire. Dopo quattro giornate di campionato la classifica è guidata dal Cittadella, con la squadra di Venturato che da anni si rende protagonista di stagioni incredibili ed è ormai una delle più belle realtà di tutto il nostro calcio.


Ci sono poi compagini come Frosinone ed Empoli (primo in classifica con il Cittadella) che da anni riescono a esprimersi ad alti livelli e che già la scorsa stagione era accreditate tra le favorite per la vittoria del campionato. I ciociari, dopo aver perso la finale playoff contro lo Spezia, vogliono a tutti i costi ritornare in massima serie e hanno lavorato duramente in sede di calciomercato per mettere a disposizione di mister Nesta una rosa competitiva.


Tra le neo promosse, invece, oltre al Monza di cui abbiamo già parlato, c’è enorme interesse nello scoprire cosa riuscirà a fare la Reggina del presidente Gallo e del direttore sportivo Taibi che dopo aver portato sulle sponde dello Stretto due giocatori del calibro di Ménez e Lafferty pare essere pronta per raggiungere una Serie A che manca da Reggio Calabria da ben 11 anni.


Il campionato di Serie B edizione 2020-2021 si conferma come uno dei più equilibrati e interessanti degli ultimi anni e dal canto nostro non possiamo fare altro che metterci comodi e goderci lo spettacolo che tutte e 20 le compagini metteranno in scena.


Continua a Leggere

Sport

Lo show dei motori sulla Pista Salentina

L’evento si svolgerà a porte chiuse ma, per dare visibilità ai piloti e far godere dello spettacolo che verrà offerto in pista, previsti dirette streaming e la realizzazione di un prodotto altamente professionale in HD

Pubblicato

il

Ritorna il rombo dei motori nel Salento. Pur nella ristrettezza dell’emergenza Covid, le auto da rally si rimettono in moto e i piloti sono pronti a sfidarsi con le insidie del percorso e con il cronometro.


L’Event Show Pista Salentina andrà in scena questo week-end, sul kartodromo di Ugento da sabato 24 dalle ore 14 a domenica 25 ottobre alle ore 19.


Per soddisfare le esigenze dei piloti e per la gioia degli appassionati la Scuderia Motorsport Scorrano, diretta da Santo Siciliano, ha realizzato un nuovo format di gara, tenendo conto delle prescrizioni anticovid.


«Le auto da gara dei rally che partecipano al Rally di Casarano o al Rally del Salento le abbiamo portate nel circuito» – annuncia Santo Siciliano, ideatore della kermesse motoristica, «e per fare questo abbiamo dovuto realizzare un regolamento ad hoc. Infatti, partendo dall’esperienza fatta con le gare di Formula Challenge abbiamo modificato il regolamento: selezionando solo le vetture da rally ed inserendo i controlli orari, tipici dei rally. Avevamo bisogno di un circuito e la famiglia Scarcia, proprietaria del Kartodromo Pista Salentina, si sono dimostrati sin da subito entusiasti dell’iniziativa, sposando il progetto, e realizzando un’integrazione al percorso. Infatti, per rendere il circuito più vicino ai rally è stato realizzato, su un piazzale adiacente alla pista, un percorso su terra inserendo un dosso, diverse esse, un tornantino e un tornante più ampio».


Il direttore di gara, Mauro Zambelli, già direttore al Motorshow di Bologna e al Rally Legend, ha realizzato 4 percorsi  da ripetere, di cui 2 che si svolgono sul circuito asfaltato e 2 che si svolgeranno su un percorso misto Terra/Asfalto.


I piloti si sfideranno su un percorso totale di 36 km. Le prove in asfalto si svolgeranno sabato sera. Mentre le prove miste si svolgeranno dalla domenica mattina.


A conclusione della giornata si svolgerà il Master ShowDGR Italia”, dove i Top 16 della classifica assoluta della gara si sfideranno in un confronto diretto su un percorso ridotto e decreterà l’equipaggio più veloce.


Gli iscritti alla gara sono 44, molti i giovanissimi al via, molti i figli d’arte. Da citare Niccolò Pezzuto, Andrea Pisacane, Sara Carra, Matteo Carra.


Le vetture al Top al via sono la Fiesta Wrc di Francesco Rizzello con Angelo Cisternino, componente del gruppo Boomdabash, alla sua prima esperienza; i fratelli Daniele Timo (con Gabriele Passaseo) e Marco Timo (con Salvatore Invidia) a bordo delle performanti Skoda R5; Fabrizio Mascia con Ilaria Puzzovio sempre su Skoda R5 e Mauro Santantonio con Cosimo Cataldi su Peugeot 208 R5.


Il supporto della gara è venuto da Aci Lecce, sempre vicina all’attività sportiva, da Mpm concessionario Ford di Massimiliano Pezzuto, campione italiano di vetture turismo, da Tecneco Filter, azienda salentina leader mondiale della produzioni di filtri per auto: Infotec, azienda leader nei software per gli studi di commercialisti e consulenti del lavoro; e Dgr Italia, azienda leader in Italia per la produzione grafica e gli allestimenti e da tanti altri partner vicini al mondo dei motori e pronti a sostenere queste iniziative.

L’evento si svolgerà a porte chiuse, come disposto dal protocollo Anti Covid di Aci Sport.


Per poter dare la visibilità ai piloti e di far godere dello spettacolo che verrà offerto in pista, l’organizzazione ha investito nelle dirette streaming, sia realizzando un prodotto altamente professionale in HD.


Diretta Streaming autogestita su pagina facebook AUTOMOTIVE IN SALENTO


Diretta Streaming autogestita su pagina facebook PISTA SALENTINA


Diretta facebook con varie angolazioni organizzata e gestita dal gruppo SSR Sud Salento Rally


Diretta facebook della testata Matti per le Corse


Diretta facebook di Luisa Rizzo, campionessa Drone Racing, che seguirà le evoluzioni delle vetture da corsa con il suo drone.


Pasquale Marzotta


Continua a Leggere

Maglie

Corrado Barazzutti col CT Maglie

Annunciata la collaborazione con il capitano della nazionale di Coppa Davis e coach di Fognini

Pubblicato

il

Prende il via il nuovo anno della Scuola Avviamento Tennis del CT Maglie con importanti novità e iniziative rivolte agli allievi dello storico circolo salentino.


A partire dal mese di novembre, fino a primavera 2021, il CT Maglie si avvarrà della prestigiosa collaborazione di Corrado Barazzutti, capitano della nazionale italiana di tennis di Coppa Davis, Fed Cup e coach di Fabio Fognini (insieme al Capitano azzurro nella foto in alto).


Barazzutti sarà a Maglie per 2 weekend al mese, compatibilmente con gli impegni internazionali di Fognini e della nazionale di Coppa Davis.


Il direttore sportivo del CT Maglie, Antonio Baglivo, ha annunciato l’accordo con Barazzutti nel corso della presentazione del nuovo anno della scuola tennis, sottolineando il beneficio per i giovani 32 allievi, provenienti anche da altri circoli, che potranno partecipare allo stage.


«Con Corrado ci conosciamo da oltre 25 anni», commenta Baglivo, «e in tutto questo tempo ho avuto modo di apprezzare le sue doti umane prima che tecniche. Anche il capitano della nazionale conosce da tanti anni il nostro circolo e da sempre apprezza la serietà della dirigenza, la qualità dei nostri impianti e i nostri risultati sia agonistici che organizzativi e, soprattutto, le particolari attenzioni rivolte al settore giovanile. Infatti non a caso questa estate ha scelto il nostro circolo per un periodo di allenamento con Fabio Fognini. Con l’inserimento di Barazzutti nel nostro settore tecnico, abbiamo voluto dare un valore aggiunto al nostro staff tecnico. Prima di iniziare con i ragazzi  Barazzutti incontrerà i nostri maestri per uno stage di coordinamento. Inoltre», conclude Baglivo, «inizierà un percorso di collaborazione con il college da lui diretto a Roma che ha già dato i primi risultati con il tesseramento di Dennis Ciprian Spircu, uno dei migliori Under 12 in Italia, che è stato già tesserato con il nostro circolo insieme all’altra promessa nazionale Riccardo Manca, proveniente dal CT Apem di Copertino, che ci rappresenteranno nella prossima stagione nel campionato Under 12».


Per il capitano azzurro, Corrado Barazzutti, «è un grande piacere collaborare con il CT Maglie in un progetto importante che vuole essere una risorsa condivisa con tutta la regione Puglia. Il CT Maglie con i suoi dirigenti appassionati è da sempre impegnato nello sviluppo e promozione del tennis. Con le squadre di serie A e B con tutti i campionati giovanili con l’organizzazione di importanti eventi tennistici e con una scuola tennis tra le migliori d’Italia. Un circolo di grande tradizioni di forti radici tennistiche. Da parte mia non potrò che impegnarmi al massimo sperando che questa iniziativa venga accolta con entusiasmo come un valore aggiunto».

Grazie all’ottimo rapporto di reciproca stima tra il CT Maglie e Barazzutti, le quote di partecipazione saranno molto contenute considerando l’elevato livello tecnico dello stage. I ragazzi lavoreranno con il coach circa 4-5 ore consecutive per ogni sessione. Per venire incontro alle esigenze dei ragazzi le sessioni si terranno il sabato pomeriggio, la domenica mattina e pomeriggio.


Nel corso dell’incontro è stato presentato lo staff tecnico della scuola con i tecnici Michele Pasca, Mattia Leo, Enrico Ranieri, Alex Buciumeanu, Marco Cezza, Antonio Giordano, il preparatore atletico Giorgio Gervasi e il mental coach Carola Liaci.


Altre novità sono state annunciate per quanto riguarda gli impianti a partire dalla copertura di altri due campi per aumentare la già ampia disponibilità di fruizione in ogni situazione meteorologica. I lavori, già iniziati, dovrebbero terminare nel giro di due settimane.



Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus