Connect with us

Miggiano

Miggiano: la Fiera diventa Villaggio Rally

Questo weekend, interessate Miggiano, Ruffano, Montesano e Specchia con gare del Trofeo Rally Nazionale ACI Sport

Pubblicato

il

Fine settimana ghiotto per gli appassionati di motori che potranno assistere, questo week-end (29-30 agosto), alle evoluzioni dei loro beniamini impegnati nel “6° Rally dei 5 Comuni”.


La gara è organizzata dalla Scuderia Automobilistica “Salento Motor Sport” di Ruffano con il patrocinio dell’Unione dei Comuni “Terra di Leuca bis” (di cui fanno parte Miggiano, Montesano, Ruffano e Specchia) ed è valida quale sesta delle otto prove in programma nel calendario del “Trofeo Rally Nazionali ACI Sport” di 5^ Zona (Abruzzo, Calabria, Campania, Lazio, Molise e Puglia).


Sarà un’edizone ricca di novità quella del ritorno, dopo un’anno sabbatico, con la sede della manifestazione che ha abbandonato la cornice di “Borgo Cardigliano” a Specchia per trasferirsi nel Quartiere Fieristico di Miggiano. Stessa sorte è toccata alla pedana di partenza/arrivo spostata, per la prima volta, da Ruffano ad Expo 2000.


Il percorso di gara sarà simile al passato con tre passaggi che i concorrenti dovranno effettuare, domenica, sulle abituali Prove Speciali di “Madonnina” (Miggiano), di 14,00 Km (ore 11:41; 14:15; 17:03) e “Fontanelle” (Specchia) di 9,32 Km (ore 12:25; 14:59; 17:47) con arrivo previsto alle ore 18,10.


Ma la novità più attesa è certamente quella dei due passaggi in notturna sulla P.S. “Miggiano” previsti sabato sera alle ore 21,10 e 22,59 e che saranno anticipati dalla spettacolare cerimonia di partenza prevista a partire dalle 21,01, sempre all’interno nel quartiere fiera. Teatro della P.S. “Miggiano” sarà un tratto di tipica campagna salentina a poche centinaia di metri di distanza dalla Fiera in una zona compresa tra gli abitati di Miggiano e Montesano.


Tutti i servizi logistici (direzione gara, sala stampa, segreteria, …) i riordini ed i parchi assistenza saranno ubicati all’interno della Fiera. Le operzioni prelimnari inizieranno a partire da venerdì pomeriggio. Al termine di entrambe le serate di gara ci sarà l’esibizione di altrettanti gruppi musicali.

Nei giorni della gara – spiega Antonello Casto, Presidente della Scuderia Salento MotorSport – la fiera di Miggiano si trasformerà in un vero e proprio ‘Villaggio Rally’. Lo stesso luogo racconterà le storie e le emozioni del rally e, contemporaneamente, rappresenterà un’occasione per condividere la passione per i motori anche grazie alle esposizioni e vendita di auto e bici oltre ad un’esposizione di auto storiche”.


La nostra comunità – aggiunge Giovanni Damiano, Sindaco di Miggiano – ha accolto con grande entusiasmo questa edizone del rally. Ritengo che questa manifestazione possa essere una vetrina importante e possa rappresentare un volano per l’economia locale”.


Come in tutte le gare del Salento, domenica, sarà possibile seguire tutte le fasi della gara in diretta sulle frequenze di “MondoRadio” e “Radio Aurora”. 


Gianluca Eremita


Attualità

Nella nuova epoca

Riflessioni post pandemiche su politica, famiglia e chiesa di Luca De Santis, originario di Miggiano, assistente pastorale e docente di dottrine politiche e sociali presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore e presso la Pontificia Università Lateranense a Roma

Pubblicato

il

La pandemia non ha inaugurato l’inizio di una nuova epoca, piuttosto ha manifestato, ancor di più, le caratteristiche positive e negative che contraddistinguono questo nostro tempo.

Essa ci ha chiusi nei nostri bunker, ora che ne stiamo venendo fuori, che tipo di mondo troveremo?

Soprattutto, potremmo continuare lo stile di vita precedente? Una riflessione sul ’900, avvalendosi del pensiero di Martin Heidegger, Romano Guardini e Jacques Ellul, per poi aprire delle piste di riflessione sull’oggi, in particolar modo il mondo universitario dove attualmente Luca De Santis lavora, la pastorale svolta in parrocchia e l’osservazione politica su cui lo stesso autore ha riflettuto nelle sue precedenti pubblicazioni.

Il libro

Nella nuova epoca” è un libro scritto con passione, a tratti intimistico, capace di manifestare una prospettiva progettuale sia politica che ecclesiale.

Scrive Gianfranco Fabi: «Le pagine di De Santis mettono giustamente in luce l’incapacità delle istituzioni a guidare i cambiamenti in modo umanamente corretto. Dall’Unione europea agli Stati nazionali, dai partiti politici alla Chiesa: abbiamo di fronte una realtà che si muove cambiando rapidamente i modi e le forme della convivenza sociale, ma in cui i punti di riferimento rimangono legati a vecchi schemi e a modelli superati dai fatti. E così drammaticamente la partecipazione politica si affievolisce, i partiti politici perdono il consenso popolare, la stessa Chiesa, come sottolinea efficacemente De Santis, continua ad interpretare modelli di presenza non più attuali».

Lo si vede, afferma De Santis, nella «chiara divisione esistente all’interno della Chiesa, in particolar modo tra quanto viene manifestato tramite la predicazione evangelico-magisteriale e quanto concretizzato, tramite un certo modo di realizzare la pastorale. […] È questo il momento in cui appare indispensabile recuperare un’identità. Per non farsi schiacciare dalla logica della dispersione e dell’individualismo, una logica che si appoggia sull’efficienza degli algoritmi e il prevalere della tecnica sulla dimensione umana. Una tecnica che è ormai arrivata a condizionare quei codici del linguaggio che sono fondamentali per un rapporto aperto e costruttivo tra le persone. […]».

È proprio il bene comune che può e deve diventare la stella polare dell’impegno sociale e dell’educazione dei giovani: «Le istituzioni», secondo Luca De Santis, «non devono mai dimenticare il concetto della prossimità e con esso quello del bene comune: riguarda sia le singole persone che i corpi intermedi, come anche il mondo istituzionale: è un bene che non si riversa solo ad alcuni estromettendo altri, ma che ricercato e realizzato anche con sacrificio da parte di tutti manifesta i suoi benefici parimenti su ciascuno».

Nel vortice della società tecnologica è allora importante tornare ai fondamentali, al valore della persona, all’identità e alla dignità di tutti.

Di tutti non come indicazione generica, ma comprendendo i valori e quindi il destino di ciascuno.

Luca De Santis

Presbitero della Diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca.

Luca De Santis, 44 anni, di Miggiano, oggi è assistente pastorale e docente di dottrine politiche e sociali presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore e presso la Pontificia Università Lateranense a Roma.

Ha conseguito il dottorato in Dottrina sociale della Chiesa. Tra le sue numerose pubblicazioni ricordiamo: Giorgio La Pira. Unire le città per unire le Nazioni. L’idea e la funzione di città in Giorgio La Pira (2020); Autonomismo e persona. Federalismo, autonomia e sociologia del soprannaturale nel pensiero di don Lugi Sturzo (2018).

Continua a Leggere

Cronaca

Black out e niente condizionatori per una parte di Miggiano

L’avv. Maurizio Cafiero a nome dei residenti: «Enel distribuzione previa segnalazione tramite manifestino riportante numeri civici in parte inesistenti o da tempo rideterminati decide di procedere, su via Manzoni angolo via Como, alla sostituzione di pali in cemento, senza alcun apparente necessità che determini indifferibilità o urgenza dell’intervento, interrompendo l’erogazione di energia elettrica per circa 8 ore consecutive nella giornata più torrida degli ultimi 100 anni!»

Pubblicato

il

Una segnalazione da Miggiano dove un nutrito gruppo di residenti è restato per otto ore sena corrente elettrica non potendo utilizzare i condizionatori con le conseguenze che si possono immaginare vista la temperatura né respiratori o altri congegni collegati all’energia elettrica.

«Enel distribuzione previa segnalazione tramite manifestino riportante numeri civici in parte inesistenti o da tempo rideterminati», ha raccontato a nome dei residenti della zona l’avv. Maurizio Cafiero, «decide di procedere, su via Manzoni angolo via Como, alla sostituzione di pali in cemento, senza alcun apparente necessità che determini indifferibilità o urgenza dell’intervento, interrompendo l’erogazione di energia elettrica per circa 8 ore consecutive nella giornata più torrida degli ultimi 100 anni!».

L’avvocato miggianese ha provveduto anche a segnalare il tutto alla locale Stazione Carabinieri per gli interventi del caso ravvisando gli estremi di «interruzione di pubblico servizio».

L’avv. Cafiero evidenzia «la presenza di persone anziane per cui l’utilizzo di presidi elettrici è fonte di vera e propria sopravvivenza oltre agli intuibili problemi e conseguenza sulle provviste alimentari».

Già un anno fa avvenne un episodio simile, sempre nel mese di luglio e sempre con i soliti errori nella segnalazione dei numeri civici.

Evidentemente dagli errori non si impara…

Continua a Leggere

Appuntamenti

A Miggiano il venerdì è dei bimbi

Tutti i venerdì sera di giugno, luglio, agosto e fino alla metà di settembre in piazza municipio eventi dedicati ai più piccini del circondario. Evento clou il 28 agosto con “La notte alta dei bambini”. Primo appuntamento domani (ore 21) con ZigoMan Show. Il sindaco Michele Sperti: «La nostra attenzione verso i più piccoli è prioritaria»

Pubblicato

il

Finita la scuola i bambini di Miggiano e del circondario hanno una serata interamente dedicata a loro.

Da domani, infatti, il venerdì sera è dei bimbi!

Torna, dunque, per il terzo anno consecutivo, all’interno del calendario estivo del Comune di Miggiano, la magia del venerdì dei bimbi.

Un evento permanente e multicolore che sarà allestito in piazza Municipio tutti i venerdì di giugno, luglio, agosto e fino alla metà di settembre.

Primo appuntamento domani venerdì 17 giugno, alle ore 21, con ZigoMan Show che effettuerà giochi di magia comica.

Il cuore del centro storico dunque si tingerà, ogni venerdì, di fiori, colori e palloncini per accogliere le più diverse espressioni di divertimento per i bambini.

Si alterneranno nelle settimane clown, giocolieri, trampolieri, teatrini, maghi, spettacolini, giochi de na fiata e tanto altro.

Il cartellone degli appuntamenti dedicati ai più piccini culminerà in una serata di meraviglia: “La notte alta dei bambini” che si svolgerà domenica il 28 agosto.

Il sindaco Michele Sperti sottolinea come «la nostra attenzione verso i più piccoli è prioritaria e l’idea che la nostra piazza, ogni venerdì d’estate, possa essere dipinta a misura di bambino ci inorgoglisce molto. Le diverse attività ricettive, la bottega tipica, la gelateria, la creperia, la  yogurteria, il  pub e le pizzerie», conclude Sperti, «sapranno accogliere e intrattenere golosamente i genitori».

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus