Connect with us

Alliste

La libertà danza tra gli ulivi

Tre appuntamenti di letteratura e musica a Corigliano, Neviano e Alliste

Pubblicato

il

Tre appuntamenti all’insegna della letteratura e della musica, che coinvolgeranno il 26, 27, 28 settembre, tra Corigliano, Neviano e Alliste, Alessandro Bozzi, autore del romanzo “La libertà danza tra gli ulivi” (Musicaos Editore), alternando, nelle diverse presentazioni, la presenza dei musicisti Daniele Vigna, Giuseppe Delle Donne, Rocco Gennaro, Stella Temperanza, Donatello Pisanello e, al ballo, di Mihaela Coluccia e Stella Temperanza.

Mercoledì 26 settembre – Ore 20
Castello Volante, Corigliano d’Otranto

interventi musicali di: Daniele Vigna (chitarra e voce)
Giuseppe Delle Donne (percussioni e voce)
danza: Stella Temperanza (ballerina)
dialogano con l’autore: Elisabetta Donno, Luciano Pagano

Giovedì 27 settembre 2018 – ore 19.00
Neviano, presso il “SUNSHINE” (AREA MERCATALE)

interventi musicali di: Rocco Gennaro (voce e percussioni)
Stella Temperanza (organetto diatonico)
danza: Mihaela Coluccia (ballerina)
dialoga con l’autore: Fiorella Mastria (ass. Inventiamo Eventi)

Venerdì 28 settembre 2018 – ore 20.30
Alliste – Il Cortile dei Libri Parlanti (Piazza Municipio 14)

interventi musicali di: Donatello Pisanello (di Officina Zoè)
danza: Stella Temperanza
dialoga con l’autore: Luciano Pagano

La libertà danza tra gli ulivi a Corigliano

Mercoledì 26 settembre , dalle ore 20, a Corigliano d’Otranto, presso il Castello Volante, si terrà la presentazione del romanzo “La libertà danza tra gli ulivi”, di Alessandro Bozzi, edito da Musicaos Editore. L’autore dialogherà con Elisabetta Donno e Luciano Pagano. Durante la serata sono previsti gli interventi musicali a cura di Daniele Vigna (chitarra e voce) e Giuseppe Delle Donne (percussioni e voce). La ballerina Stella Temperanza danzerà sulle note dei musicisti. Ingresso libero.

C’è un uomo che è stato ucciso brutalmente, con un coltello da cucina.
C’è una giovane studentessa, Aurora Melissano, che studia a Gorizia e che attende di essere processata per questo orrendo omicidio. Aurora ha una sorella gemella, Ginevra, che vive nel Salento, insieme alla madre.

C’è un giovane avvocato, Raffaele Conti, alla sua prima difesa importante, che dopo una relazione amorosa di sette anni è stato appena abbandonato da Marta.
Raffaele è solo, disorientato, senza la minima idea di come si possa evitare l’inevitabile condanna per la sua assistita.

La violenza e la colpa di questo delitto sono sotto gli occhi di tutti. Soltanto la terra, gli ulivi e il destino, tuttavia, non hanno ancora scritto l’ultima parola su questa storia.

Un senso di ribrezzo, marcato a tal punto da temere il conato di vomito, mi salì nel vedere la rappresentazione fotografica del luogo del delitto. La foto era a dir poco raccapricciante: si coglieva nitidamente il cadavere di un uomo sulla sessantina, riverso in una pozza di sangue, con il corpo dilaniato e sfigurato da un numero spropositato di colpi d’arma da taglio. Tutt’intorno al cadavere, era tratteggiata con del nastro isolante la sagoma del corpo, con delle lettere alfanumeriche ad indicare le varie tracce individuate dalla scientifica.”

Francesco Caringella, nella prefazione scritta per questo romanzo, scrive: “Il romanzo di Alessandro Bozzi, al suo esordio, rispetta la legge hemingwayana dell’empatia tra autore e lettore, grazie a una scrittura vivida e fertile abbinata a una trama avvincente e perfettamente architettata” e ancora “ll lettore entra dentro le pagine, diventando protagonista di una vicenda umana che diventa la sua vicenda. Il romanzo è allora un film, da gustare con tutti i sensi, in un gioco di specchi, di incanti”.

La libertà danza tra gli ulivi” è il titolo del primo, avvincente, romanzo di Alessandro Bozzi, pubblicato da Musicaos Editore nella collana “Le citrine”, dedicata al giallo e alla scrittura noir d’autore.

Alessandro Bozzi

Alessandro Bozzi è nato a Zug (Svizzera) nel 1984, da padre salentino e madre veneta. Da piccolo si trasferisce in Friuli Venezia Giulia. Diplomato al liceo classico “Dante Alighieri” di Gorizia, è laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Trieste. La predilezione per gli studi in materia di diritto penale e vittimologia lo portano a conseguire il dottorato di ricerca in Criminologia a Lugano, con una tesi sulla “violenza di genere”. Nel 2016 diviene Avvocato. Arbitro di pallavolo del ruolo regionale presso la Fipav F.V.G., impartisce lezioni teorico-pratiche di “pizzica pizzica” nel Triveneto. L’amore per questa danza gli è valso l’appellativo di “Pizzicarello”, con il quale viene designato sia a Nord che nel profondo Sud. “La libertà danza tra gli ulivi” è il suo romanzo di esordio.

Rocco Gennaro giovane musicista impegnato da vari anni nella ricerca musicale, nonché uno dei fondatori del noto gruppo salentino Ionica Aranea. Ragazzo dinamico dalle mille idee si approccia sin da piccolo allo studio della chitarra e di vari strumenti della tradizione come il tamburello e l’armonica a bocca.

Giuseppe Delle Donne, salentino, tamburellista di tradizione, tammorraro per devozione e danzatore è stato avviato alla musica dallo zio, Uccio Aloisi grande cantore della musica popolare salentina scomparso nel 2010. Percuote vari tipi di strumenti popolari tra cui tamburi a cornice e cucchiai. Fondatore del gruppo ‘’Tarentulae Apuliae’’ nel 1998 e del collettivo ”Sguariu” (Salento-Sicilia andata e ritorno) assieme a Leone Marco Bartolo e Claudio Miggiano. Percussionista dei “SU’ D’EST cantierisuoni” di Gianni De Santos (artista e cultore della tradizione “grika” del Salento grecanico). Collabora anche con altri esponenti del folk tra cui Anna Cinzia Villani (Salento), Claudio Mola (Matera), Paranza ‘O Casone (Campania), Raffaella Tirelli (Campania),  Massimiliano Però (Salento), P40 (Salento), è tanti altri. Come danzatore collabora con vari artisti di fama mondiale come Toni Candeloro, Laura Nascosto, Franca Tarantino (Salento-Lazio). Tiene laboratori in tutta Italia e nel 2010 è stato chiamato a far parte del corpo di ballo del Concertone della Notte della Taranta.

Stella Temperanza giovane artista appassionata di musica popolare. Le sue esperienze artistiche spaziano dalla danza che nel corso degli anni le ha permesso di esprimersi esibendosi in vari progetti in tutta Italia e all estero fino ad approcciarsi allo studio di uno dei strumenti principe della cultura salentina: l’organetto diatonico.

Giovedì 27 a Neviano

Fiorella Mastria, dell’associazione “Inventiamo Eventi”, dialogherà con l’autore

Giovedì 27 settembre , alle ore 19, a Neviano, presso il “Sunshine”, sito nell’Area Mercatale, con il patrocinio del Comune di Neviano, Assessorato alla Cultura, e in collaborazione con l’associazione “Inventiamo eventi”, si terrà la presentazione del romanzo “La libertà danza tra gli ulivi”, di Alessandro Bozzi, edito da Musicaos Editore.

L’autore dialogherà con Fiorella Mastria, dell’associazione “Inventiamo Eventi” (insieme a Cristina Sansone, Cinzia Panico). Durante la serata sono previsti gli interventi musicali a cura di Rocco Gennaro (voce e percussioni), giovane musicista impegnato da vari anni nella ricerca musicale, e Stella Temperanza (organetto diatonico), giovane artista appassionata di musica popolare. La ballerina Mihaela Coluccia danzerà sulle note dei musicisti e, durante l’incontro, si terrà un’esposizione di opere di Dèsirèe Resta, cura dalla stessa artista. Ingresso libero.

Il Cortile dei libri parlanti ad Alliste

Venerdì 28 settembre , alla ore 20,30, ad Alliste, per la rassegna “Il Cortile dei Libri Parlanti”, si terrà l’appuntamento conclusivo della serie di incontri estivi che hanno visto avvicendarsi lettori, autori, editori, musicisti e scrittori. Verrà presentato “La libertà danza tra gli ulivi”, il romanzo di Alessandro Bozzi, edito da Musicaos Editore, l’autore dialogherà con l’editore, Luciano Pagano. Durante l’incontro sono previsti gli interventi musicali di Donatello Pisanello musicista poli-strumentista, ricercatore di tradizione popolare salentina e compositore di colonne sonore e la danza di Stella Temperanza,  giovane artista appassionata di musica popolare, danzatrice e suonatrice di organetto diatonico.

La rassegna “Il Cortile dei Libri Parlanti” è giunta alla sua terza edizione. La presentazione de “La libertà danza tra gli ulivi”, come gli altri incontri della rassegna, ha il patrocinio del Comune di Alliste, in collaborazione con l’Assessorato allo Spettacolo e alla Cultura e della “Consulta dei Giovani Alliste Felline”, e in collaborazione con l’Info Point Alliste Felline. L’incontro si terrà nel cortile di Antica Terra (piazza Municipio, 14), da tre anni conosciuto come “Il Cortile dei Libri Parlanti”, con la partecipazione dei prodotti del Cafè dei Napoli e dell’Azienda Vinicola “Vinoli” di Casarano.

Continua a Leggere

Alliste

Pizzicato mentre spacciava

Nei guai Gianluca Rizzo, 30 anni di Alliste. I carabinieri lo hanno fermato mentre cedeva dosi di eroina e cocaina

Pubblicato

il

I carabinieri hanno arrestato in flagranza per detenzione illecita di sostanze stupefacenti Gianluca Rizzo, 30 anni di Alliste.

L’uomo è stato pizzicato mentre cedeva una dosi di cocaina ed una di eroina ad un acquirente.

Partita la perquisizione i carabinieri gli hanno rinvenuto dieci involucri contenenti 10,35 grammi di eroina, altri 10 involucri con 2,76 grammi di cocaina ed un bilancino di precisione.

L’arrestato è ora ai domiciliari presso la propria abitazione.

Continua a Leggere

Alliste

Maltrattava la madre convivente: arrestato

Pubblicato

il

Arrestato ad Alliste uomo accusato di maltrattamenti nei confronti della madre.

I militari della stazione di Racale, in seguito a denuncia/querela presentata da una donna ed alla conseguente indagine, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione di misura cautelare personale emessa dal gip del Tribunale di Lecce.

L’uomo in questione, sovente in stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di sostanze stupefacenti, con condotte reiterate, violente e sopraffattorie, da almeno 4 mesi maltrattava in maniera periodica e continuativa la madre convivente, minacciandola di morte, costringendola quotidianamente a versargli somme di denaro ed a vivere in un clima di forte turbamento emotivo e costante sopraffazione. Espletate le formalità di rito, larreststo è stato tradotto presso la casa circondariale di Lecce, così come disposto dall’autorità giudiziaria.

Continua a Leggere

Alessano

Le scuole in…cantano i borghi

40 scuole del Salento animeranno i centri storici di Gallipoli, Specchia, Alessano, Carmiano, Lizzanello, Merine e Lecce durante le festività natalizie. I piccoli e giovani studenti saranno dei veri cantori e attori per rendere unico ed emozionante questo Natale 2019

Pubblicato

il

Saranno gli studenti di 40 scuole ad animare nel Salento le prossime festività natalizie. Canteranno, suoneranno, reciteranno e metteranno in bella mostra manufatti artigianali realizzati per raccontare la bellezza della nostra terra e dell’atmosfera che si vive nei giorni di festa. Un progetto unico nel suo genere, alla sua prima edizione, che rivela la grande voglia e la forte necessità di fare rete per diffondere cultura e rendere protagonisti i nostri bambini e i nostri ragazzi.

Si chiama “Le Scuole in…Cantano i Borghi” il progetto finanziato dalla Regione Puglia – Assessorato all’Istruzione e Lavoro e patrocinato dalla Provincia di Lecce e  che vede coinvolte  Gallipoli, Specchia, Alessano, Carmiano, Lizzanello, Merine e Lecce. È stato presentato presso l’Ufficio Scolastico Territoriale di Lecce alla presenza dei Dirigenti scolastici.

L’idea è nata nelle Scuole ad Indirizzo Musicale degli Istituti comprensivi di Alliste e Carmiano, ma ha trovato fin da subito la convinta adesione dell’Ufficio Territoriale Scolastico che, a sua volta, ha coinvolto tantissime altre scuole da nord a sud del Salento rendendo l’iniziativa un’occasione straordinaria.

I palazzi, le corti, le piazze, i frantoi ipogei incanteranno i visitatori non solo per la loro rinomata bellezza storico/artistica ma anche perché i bambini e i giovanissimi sapranno emozionare chi li ascolterà. Ogni città avrà un percorso tra i suoi monumenti più rappresentativi e ogni scuola coinvolta porterà un proprio repertorio. Solo l’inno iniziale sarà in comune ed è il brano natalizio che, nel corso del tempo, ha fatto il giro del mondo unendo Paesi e popoli lontani, Noel.

L’obiettivo d’altronde è quello di aprire la scuola al territorio, mostrare agli adulti quello che viene realizzato al suo interno e valorizzarlo unendo il patrimonio architettonico al talento dei bambini. Insomma un modo nuovo ed entusiasmante di raccontare una terra ricca di storia e di nuove energie. Cinque tappe per serate che resteranno nella storia perché metteranno in moto una vera mobilitazione, attorno le scuole, di associazioni (e tra queste i Gal Terra D’Arneo, Valle della Cupa e Capo di Leuca) e amministrazioni comunali.

Sono felice e soddisfatta perché c’è grande entusiasmo”, dichiara la Dirigente scolastica di Carmiano Paola Alemanno, “e anche un forte impegno nel mettere in piedi una macchina organizzativa  così complessa ma unica nel suo genere”.

Secondo Vincenzo Melilli, Dirigente U.S.T. di Lecce “lo spirito di condivisione tra i dirigenti scolastici è un’importante tappa di strategia del sistema scuola”.

“È stata un’intuizione meravigliosa quella di valorizzare tutta la fertilità creativa delle nostre scuole”, aggiunge Filomena Giannelli, dirigente scolastica di Alliste, “in scenari già belli ma che rinascono così a nuova vita”.

“Progetto nuovo ed emozionante che condividiamo ed elogiamo”, ha concluso Andrea Romano, Capo di Gabinetto della Provincia di Lecce.

IL PROGRAMMA

Giovedì 12 dicembre (17 – 19) Gallipoli, borgo antico, Biblioteca, Municipio, Duomo, Castello

Venerdì 13 dicembre (17 – 19) Specchia/Alessano, Piazza del Popolo, Palazzo Risolo, Convento dei Francescani Neri

Lunedì 16 dicembre (17 – 19) Carmiano, Piazza del Tempo

Martedì 17 dicembre (17 – 19) Lizzanello/Merine, Piazza San Lorenzo

Giovedì 19 dicembre (17 – 19) Lecce, Sant’Irene dei Teatini

LE SCUOLE COINVOLTE

Istituto comprensivo Alessano/Specchia,

Istituto comprensivo Lizzanello/Merine,

Liceo “Palmieri” Lecce,

IISS “Giannelli” Parabita.

Lecce: Istituto comprensivo “Ammirato-Falcone”, Scuola Sec. I° “Galateo”, Scuola Sec. I° “Ascanio Grandi”, IISS “Ciardo”, IISS “Columella”, IISS “De Pace”

Gallipoli: Istituto comprensivo Polo 2,  Istituto comprensivo Polo 3, Liceo “Quinto Ennio”, IISS “Vespucci”

Surbo: DD Ampolo, Istituto comprensivo “Elisa Springer”

Tricase: Istituto comprensivo “Via Apulia”, Istituto comprensivo “Pascoli”, IISS “Don Tonino Bello”

Istituto comprensivo Calimera

Istituto comprensivo Cavallino

Istituto comprensivo Copertino Polo1

Istituto comprensivo Corsano

Istituto comprensivo Galatina Polo 3

Istituto comprensivo Gagliano del Capo

Istituto comprensivo Matino

Istituto comprensivo Melissano

Istituto comprensivo Monteroni Polo 2

Istituto comprensivo Novoli

Istituto comprensivo Racale

Istituto comprensivo Parabita

Istituto comprensivo Salice Salentino

Istituto comprensivo Scuole Salve/Morciano/Patù

Istituto comprensivo San Cesario, IC Scorrano

Istituto comprensivo Trepuzzi Polo 2

Istituto comprensivo Veglie Polo 1

Istituto comprensivo Vernole

IISS Moccia di Nardò.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus