Connect with us

Appuntamenti

Maglie pianta la speranza

Iniziativa della Biblioteca di Sarajevo per il recupero di uno spazio in una periferia urbana

Pubblicato

il

Questa domenica 11 dicembre si metteranno a dimora altre piante in via Francesco Negro, nello spazio retrostante il pattinodromo  mai entrato in funzione.
L’area in questione è stata già oggetto di iniziative di recupero dal basso che hanno visto nel corso del tempo il coinvolgimento di molti cittadini impegnati contro lo stato di abbandono in cui versava il luogo. Oggi quello spazio risulta recuperato dai rovi e dalle erbacce sostituite da essenze tipiche della macchia mediterranea piantate proprio in quelle operazioni di guerrilla gardening.
bibliotecaL’appuntamento di domenica si inserisce nella campagna di sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente “che ARCI-Biblioteca di Sarajevo ha intrapreso da molti anni per sviluppare tra i cittadini, soprattutto i più giovani, la coscienza e la conoscenza di situazioni che possono pregiudicare, già a partire dai nostri territori, le condizioni di vita delle prossime generazioni. A tal fine, nelle scorse settimane, abbiamo cercato il coinvolgimento sia dell’amministrazione comunale sia delle varie scolaresche della città”.
La valorizzazione dei beni comuni e la salvaguardia del territorio”, fanno sapere dalla Biblioteca di Sarajevo, “sono temi che l’Associazione ha a cuore dal momento della sua fondazione che risale al lontano 2001 ed emblematiche sono le azioni messe in campo per lo Stop al consumo del suolo a difesa del paesaggio. Ricordiamo solo una di queste: l’esposto in Procura con cui abbiamo denunciato lo svolgimento dei lavori di risanamento del costone di Porto Miggiano in grave difformità dalle prescrizioni e le autorizzazioni concesse dalle Autorità competenti. Nel processo che si sta tenendo presso il Tribunale di Lecce, scaturito da quell’esposto, la nostra è l’unica associazione costituitasi parte civile. La mano di speculatori e di inquinatori va fermata con tutti i mezzi e quando non basta quello motivazionale e culturale bisogna agire anche per via giudiziaria.
Siamo convinti, però, che sia prioritaria la strada dell’educazione e della sensibilizzazione da percorrere in sinergia tra gruppi ed Istituzioni del territorio.
Piantare un albero è come piantare la speranza che i più giovani lo vedano crescere e se ne prendano cura imparando a rispettare l’ambiente quale patrimonio intergenerazionale poiché esso rappresenta l’habitat che dobbiamo preservare per chi verrà dopo di noi. Da qui l’invito alle Amministrazioni locali di sviluppare costantemente azioni educative come  il rispetto della legge 113/92 (c.d. Legge Rutelli) che prevede di piantare un albero per ogni bambino nato nelle rispettive comunità”.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Coronavirus: niente Capitan Ventosa al Carnevale tricasino

Alla luce delle misure di prevenzione adottate dalla Regione Puglia per ridurre i rischi di contagio per il flusso di rientro in Puglia da regioni con focolai, annullata la presenza di Fabrizio Fontana. Ma Capitan Ventoda ha promesso che prima o poi sarà a Tricase (Video)

Pubblicato

il

Alla luce delle odierne misure di prevenzione adottate dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano con propria ordinanza volte a ridurre i rischi di contagio per il flusso di rientro in Puglia da regioni con focolai, gli organizzatori della manifestazione Carnevale tricasino 2020 comunicano che lo spettacolo di Fabrizio Fontana (alias Capitan Ventosa), previsto a conclusione della sfilata di domani, martedì 25 febbraio, di comune accordo con la amministrazione comunale, è stato annullato.

Con la sola eccezione della detta partecipazione, resta confermato il programma già reso noto per martedì 25 febbraio con la sfilata di carri allegorici, gruppi mascherati e mascherine.

 

Continua a Leggere

Appuntamenti

Tricase, Chiesa dei Diavoli: a scuola di open coesione

La dirigente scolastica del “Don Tonino Bello”, Anna Lena Manca: « Per noi una sfida civica grazie alla quale abbiamo avuto modo di progettare la nostra ricerca di monitoraggio relativa ai lavori di recupero e rifunzionalizzazione della Chiesa Nuova»

Pubblicato

il

Chiesa della Madonna di Costantinopoli tra passato e presente: giovedì 20 febbraio (start ore 10) a scuola di open coesione con gli studenti della quinta dei Servizi Commerciali dell’Istituto “Don Tonino Bello” di Tricase-Alessano nella Sala del Trono di Palazzo Gallone.

«Open coesione rappresenta per noi una sfida civica grazie alla quale abbiamo avuto modo di progettare la nostra ricerca di monitoraggio relativa ai lavori di recupero e rifunzionalizzazione della Chiesa Nuova», ha spiegato la dirigente scolastica del IISS “Don Tonino Bello” di Tricase e Alessano, Anna Lena Manca, «analizzare e rielaborare i dati raccolti, esplorare i luoghi oggetto di osservazione e raccontare tutti i risultati raggiunti, col preciso obiettivo di coinvolgere le istituzioni e la cittadinanza, sollecitando al buon esito dei progetti finanziati con le risorse della Comunità Europea».

«Ciò che ci ha fatto appassionare a tale progetto è la sua finalità», approfondisce la dirigente, «la valorizzazione delle risorse naturali, culturali e paesaggistiche locali, trasformandole in vantaggio competitivo per aumentare l’attrattività, anche turistica, del territorio, migliorando la qualità della vita dei residenti e promuovendo nuove forme di sviluppo economico sostenibile».

« Il confronto con le Istituzioni locali», sostiene la prof.ssa Manca, «è di fondamentale importanza non solo per comprendere chiaramente le difficoltà reali che occorre affrontare per ridare vita ad un sito, come quello della Chiesa dei Diavoli, per anni rimasto nel dimenticatoio e abbandonato al degrado, ma anche per verificare l’iter procedurale che sottintende il percorso progettuale per raggiungere l’obiettivo, a cominciare dall’analisi delle prime delibere di input a tutta la documentazione di carattere tecnico, economico e finanziario fino alla fase conclusiva. Il confronto collettivo con le parti interessate e il coinvolgimento della collettività sono alla base di una reale cittadinanza attiva».

Proprio per favorire un costruttivo confronto tra Scuola e Istituzioni il team del progetto “Souls in search of legality” presenta giovedì 20 febbraio, presso la sala del Trono di Palazzo Gallone i risultati intermedi del progetto, «allo scopo di trarre dal confronto tra le parti ulteriori possibili spunti di approfondimento e di sviluppo, utili al monitoraggio e salvaguardia presente e futura del sito interessato».

Gli insegnanti referenti del progetto sono Anna Maria Minonne, Antonio Riso e Bruno Girasoli.

All’incontro prenderanno parte anche: alunni della scuola secondaria delle I grado dell’I.C. “Via Apulia” e dell’I.C. “G. Pascoli” di Tricase, dell’I.C. di Alessano (via delle Rimembranze).

Interverranno il sindaco di Tricase Carlo Chiuri, la sindaca di Alessano Francesca Torsello, l’architetto Carlo Panico i il dott. Michele Turco.

Media partner “il Gallo”, Radio Venere e Korema.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Tricase: cittadinanza onoraria a Liliana Segre

La senatrice a vita sopravvissuta ai campi di sterminio nazisti venerdì diventerà cittadina onoraria

Pubblicato

il

Il consiglio comunale di Tricase si riunirà venerdì prossimo nella Sala del Trono invece che nella consueta aula consiliare.

La location adatta per ospitare un evento importante per il paese.

In quell’occasione, infatti, verrà conferita la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, nominata senatrice a vita nel gennaio 2018, sopravvissuta ai campi di sterminio nazisti e instancabile nel promuovere la necessità di non restare indifferenti di fronte alle violenze e alla barbarie che si riaffacciano nella storia, pur senza coltivare sentimenti di odio neanche nei confronti dei responsabili delle nostre ed altrui sofferenze.

Appuntamento, dunque, nella Sala del Trono di Palazzo Gallone, venerdì 21 febbraio, a partire dalle ore 9.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus