Poggiardo… ecocentrico

Ancora una volta il mondo dell’arte e quello del riciclo s’incontrano, producendo innovazione, etica e suggestione. Ma c’è qualcosa di nuovo in Ecocentrico: finanziato dalla Provincia di Lecce e realizzato grazie alla collaborazione degli Assessorati alla Cultura e all’Ambiente e del Liceo artistico “Nino Della Notte”, il laboratorio, progettato dal gruppo Starter e dall’associazione Calliope Comunicare Cultura, intende affrontare il problema dello smaltimento illecito degli inerti e riconvertire luoghi degradati, come le discariche abusive disseminate nelle campagne salentine, attraverso un progetto d’arte partecipato.

L'assessore Antonella Pappadà

L’assessore Antonella Pappadà

Il laboratorio, caratterizzato da un approccio aperto e interdisciplinare attraverso pratiche relazionali di conoscenza esplorazione e ascolto, realizzerà una mappatura sensibile del territorio (la zona di Poggiardo e le vicine Vignacastrisi e Ortelle). L’obiettivo è  sviluppare un’interazione creativa tra l’ambiente investigato e la comunità che lo abita innescando processi di  recupero e riuso di spazi degradati o in abbandono. A questo scopo si realizzeranno opere e dispositivi artistici che trasformeranno spazi degradati o in abbandono in luoghi di riflessione e interesse culturale e si incentiverà la nascita di attività artigianali che utilizzino materiali di scarto per la produzione di manufatti ricavati dal riuso degli inerti. Il progetto, quindi, non mira solo a sensibilizzare la comunità al recupero e al corretto smaltimento degli oggetti di scarto, ma intende soprattutto dimostrare che il riciclo è uno dei massimi generatori di innovazione creativa tanto da poter riconvertire discariche abusive in spazi di attenzione e attrattiva culturale. Il laboratorio, (iniziato venerdì 20 alle 15 presso il Liceo Artistico “Nino della Notte”) a cui si può partecipare liberamente, si articola in 8 incontri di 4 ore ciascuno ed è destinato ad un massimo di 20 partecipanti. “L’iniziativa”, dichiara l’assessore all’Ambiente, Antonella Pappadà, “mira a sensibilizzare la comunità al recupero e al corretto smaltimento degli oggetti di scarto puntando, dunque, sulla formazione/informazione dei giovani studenti che hanno in mano il futuro del nostro ambiente”. Info e iscrizioni: 338/8321161 e calliopeufficiostampa@gmail.com

Tags:


Commenti

commenti