Connect with us

Cronaca

Cade da impalcatura: grave operaio

L’incidente a Supersano. L’uomo stava eseguendo dei lavori sul tetto di un’abitazione. Ha riportato diversi traumi

Pubblicato

il

È precipitato dall’impalcatura mentre stava eseguendo dei lavori. Un volo di circa 3 metri, che ha procurato all’operaio non pochi traumi. È accaduto a Supersano, intorno a mezzogiorno, presso un cantiere di lavoro.  L’uomo, è stato trasportato d’urgenza al “Vito Fazzi” di Lecce da un’ ambulanza del 118.

Sarà sottoposto agli accertamenti, per stabilire se le lesioni riguardino anche gli organi interni.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i carabinieri, per i rilievi e le successive indagini  e i dipendenti dello Spesal, il Servizio di prevenzione e sicurezza sugli ambienti di lavoro, che dovranno accertare quanto accaduto e rilevare eventuali responsabilità.

Cronaca

Virus cinese: ricoverato caso sospetto a Bari

Pubblicato

il

Una donna barese rientrata dalla Cina è ricoverata nel Policlinico di Bari per un sospetto caso di coronavirus.

Come riporta RAI News24, la donna è arrivata al pronto soccorso con sintomi apparentemente influenzali, febbre e tosse, e sono state attivate, come da circolare ministeriale, tutte le procedure previste per prevenire la diffusione del virus.

Arriva la conferma dall’ospedale dove la donna è ricoverata: “In data odierna l’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico di Bari ha segnalato agli organi competenti un caso di sospetta infezione da coronavirus 2019-nCov. Sono state adottate tutte le procedure di prevenzione previste. La paziente si trova attualmente in isolamento respiratorio e da contatto presso il reparto di malattie infettive e sta ricevendo le cure necessarie in attesa di conoscere gli esiti degli esami diagnostici di conferma”, precisa il Policlinico di Bari in una nota con riferimento al ricovero di una donna barese proveniente dalla Cina con sintomi apparentemente influenzali.

A quanto si apprende si tratta di una cantante della provincia di Bari di ritorno da un tour in oriente che ha toccato anche la zona di Wuhan, città di origine del virus, che ha avvertito sintomi sospetti.

Dalla scorsa notte è ricoverata nel reparto di malattie infettive del Policlinico di Bari in isolamento, in attesa di accertare se si tratti del pericoloso virus cinese. Come previsto dal protocollo diramato dal Ministero della Salute, i campioni biologici della paziente saranno inviati all’Istituto Spallanzani di Roma per accertamenti.

Di seguito i consigli del Ministero per i viaggiatori:

Continua a Leggere

Castrignano del Capo

Rapina ed estorsione ai danni del padre: arrestato 33enne

Reati commessi tra le mura domestiche ai danni del genitore 74enne: finisce ai domiciliari presso altro domicilio

Pubblicato

il

Nei guai a Castrignano del Capo un uomo di 33 anni, arrestato per estorsione e rapina tra le mura domestiche.

I reati contestatigli sarebbero stati commessi ai danni del padre, un 74enne, nel periodo tra il dicembre 2018 ed il dicembre 2019.

Su ordinanza emessa dal Tribunale di Lecce, il 33enne è stato costretto ai domiciliari, chiaramente presso un domicilio differente da quello dove si ritiene siano stati commessi i reati.

Continua a Leggere

Casarano

Ispezioni su luoghi di lavoro: 5 deferimenti

Multati in 3 su cantiere edile e due titolari di caffetterie

Pubblicato

il

Attività ispettiva dell’Arma a contrasto del lavoro nero e irregolare su Casarano.

I militari della locale stazione, con il supporto di personale del nucleo carabinieri ispettorato del lavoro di Lecce, hanno controllato una serie di ditte.

Sicurezza in cantiere

Su un cantiere edile hanno individuato e deferito 3 persone per avere, a vario titolo, omesso di predisporre idonee impalcature atte a scongiurare la caduta nel vuoto dei lavoratori dipendenti. I deferiti sono due titolari di ditte salentine ed un terzo soggetto, in qualità di coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione dei lavori.

Controlli nei bar

Successivamente i controlli hanno interessato degli esercizi commerciali.

Due donne, titolari di altrettanti bar, sono state deferite per aver omesso di sottoporre alla prescritta sorveglianza sanitaria i lavoratori dipendenti.

Nel corso dei suddetti servizi, i carabinieri hanno contestato ammende per un totale di 15mila e 400 euro.

Autorità giudiziaria e competenti enti assistenziali, previdenziali e fiscali, sono stati informati dai carabinieri dell’esito dei controlli.

Foto di repertorio

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus